JIŘÍ GEORG DOKOUPIL: Venetian Bubbles

- DATA INIZIO: 21/06/2024

- DATA FINE: 18/08/2024

- LUOGO: VENEZIA – Biblioteca Nazionale Marciana

- INDIRIZZO: Salone Sansovino - Piazzetta Sam marco 13/a Accesso alla mostra da Museo Correr Ala Napoleonica Piazza San Marco

L’artista Jiří Georg Dokoupil con le sue bolle, icone di effimero, riflette sui temi più profondi della condizione umana

La Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia propone la mostra JIŘÍ GEORG DOKOUPIL: Venetian Bubbles, fino al 18 agosto

 

La Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia propone la mostra JIŘÍ GEORG DOKOUPIL: Venetian Bubbles, fino al 18 agosto
Installation view

 

Si è inaugurata il 21 giugno 2024 presso il salone Sansovino della Biblioteca Nazionale Marciana la mostra Venetian bubbles dell’artista tedesco di origine ceca JIŘÍ GEORG DOKOUPIL.

Nato in Cechia nel 1954 oggi l’artista vive e lavora in continuo viaggio tra Berlino, Rio de Janeiro, Plovdiv, Dakar e Las Palmas.

Figura chiave del movimento “Neue Wilde” in Germania, Georg Dokoupil non si è mai limitato a uno specifico genere o stile.

Ha invece preferito trascendere le pratiche tradizionali, usando materiali insoliti come segni di frusta, fuliggine di candela, frutta e bolle di sapone, dimostrando una molteplicità di approcci alla pittura e metodo di lavoro che sfida la categorizzazione.

Ciò nonostante, l’espressione artistica principale di Dokoupil rimane la pittura.

Alla Biblioteca Marciana l’artista presenta una serie di nuove opere site specific.

Venetian bubbles è l’evoluzione in forma tridimensionale dei celebri dipinti Soap Bubble dell’artista.

Nel salone Sansovino l’artista svela otto delle sue prime grandi opere scultoree in vetro, sette dipinti su larga scala e una serie di opere su carta.

Ambientato in uno spazio impreziosito dalle opere di artisti del Rinascimento veneto come Veronese, Tiziano, Tintoretto e Zelotti, questo evento contemporaneo di Dokoupil riflette sia la libera esplorazione in fatto di materiali e tecniche, sia la volontà di sperimentare nuovi approcci all’arte vetraria con libertà, gioco e umorismo, nell’atto di catturare l’effimero dell’esistenza.

I sette dipinti di ampie dimensioni che vanno da 200 a 400 centimetri raffigurano anch’essi bolle di sapone colorate.

Dalla fine degli anni ’70, l’artista ha esplorato le sottigliezze della sua tecnica, mescolando sapone-lisciva con pigmenti e soffiando bolle su una tela rivestita di vernice, guidando la loro esplosione per lasciare impronte organiche intricate.

Questi modelli di azione artistica, così imprevedibili, evocano un senso di spontaneità che sfida il controllo dell’artista e il concetto di permanenza che è alla base della pratica pittorica.

Dokoupil riflette così contemporaneamente sui temi più profondi della condizione umana – come il respiro utilizzato per concepire le bolle che evoca la fugacità dell’esistenza – mentre le loro impronte sulla tela rivelano la condizione dell’effimero.

Molte altre novità l’artista propone a Venezia per stupire e coinvolgere il visitatore nel suo lavoro e nelle sue riflessioni esistenziali.

ORARI DI APERTURA

  • Orari del Museo Correr
  • Dal 01 aprile al 31 ottobre: tutti i giorni 10.00 – 18.00
  • (ultimo ingresso 60 minuti prima della chiusura)

INFO

GIUSEPPE BERGOMI. Sculture 1982/2024
GIUSEPPE BERGOMI. Sculture 1982/2024
Posted on
Il GIORGIONE di Dumas
Il GIORGIONE di Dumas
Posted on
Honorata e gratiosa. La Loggia di GIORGIO VASARI
Honorata e gratiosa. La Loggia di GIORGIO VASARI
Posted on
Uomini. LUCIANO MINGUZZI in Valle d’Aosta
Uomini. LUCIANO MINGUZZI in Valle d’Aosta
Posted on
PIERO FOGLIATI. La città fantastica
PIERO FOGLIATI. La città fantastica
Posted on
Previous
Next
GIUSEPPE BERGOMI. Sculture 1982/2024
Il GIORGIONE di Dumas
Honorata e gratiosa. La Loggia di GIORGIO VASARI
Uomini. LUCIANO MINGUZZI in Valle d’Aosta
PIERO FOGLIATI. La città fantastica

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.