PIETRO PERUGINO a Fano Primus pictor in orbe

- DATA INIZIO: 07/12/2023

- DATA FINE: 07/04/2024

- LUOGO: FANO - Pinacoteca Palazzo Malatestiano

- INDIRIZZO: Piazza XX settembre 4 FANO (Pesaro Urbino)

- TEL: +390721 887845

Una straordinaria visione della pala di Durante realizzata a Fano da Pietro Perugino, dopo un importante restauro

Alla Pinacoteca Palazzo Malatestiano di Pesaro la mostra PIETRO PERUGINO a Fano Primus pictor in orbe, fino al 7 aprile

 

Alla Pinacoteca Palazzo Malatestiano di Pesaro la mostra PIETRO PERUGINO a Fano Primus pictor in orbe, fino al 7 aprile
Locandina

 

Dal 7 dicembre 2023 alla Pinacoteca civica presso la sala Morganti del Palazzo Malatestiano di Fano è aperta la mostra Pietro Perugino a Fano. Primus pictor in orbe, a cura di Anna Maria Ambrosini Massari con Emanuela Daffra.

Primus pictor in orbe’: primo pittore al mondo, così viene descritto Perugino nel contratto del 1488 che lo portava a lavorare a Fano dove avrebbe realizzato due opere eminenti: la Madonna con il bambino in trono e i santi Giovanni Battista, Ludovico di Tolosa, Francesco, Pietro, Paolo e la Maddalena, detta Pala di Durante, e l’Annunciazione.

La Pala di Durante, restituita allo splendore perduto, sarà testimone di un evento senza precedenti che evidenzia la forza di un caso emblematico.

La mostra-dossier consentirà di vedere come mai prima la Pala e ogni sua sezione, attorno a cui saranno disposti resoconti dell’eccezionale restauro e confronti fondamentali, grazie a riproduzioni digitali.

Il percorso espositivo, e le sue ricostruzioni virtuali e riproduzioni, raccontano i momenti che comprendono l’attività fanese, dallo scorcio degli anni Ottanta per arrivare alla conclusione della Pala di Durante nel 1497.

In quel tempo Perugino era all’apice della carriera e, dopo il successo della direzione del cantiere sistino in Vaticano, lavorava a un ritmo vorticoso che imponeva il riutilizzo di invenzioni fortunate, con variazioni più o meno significative e con l’aiuto di collaboratori.

Il restauro della Pala, curato dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, ha riportato la Pala al suo splendore ed ha permesso di approfondire lo studio dell’opera del Perugino, attraverso un’estesa campagna di indagini diagnostiche, radiografiche, fotografiche e multispettrali e dell’esame dei manufatti al verso, ad opera di un gruppo di lavoro multidisciplinare di restauratori specializzati, storici dell’arte, esperti scientifici e fotografi.

Sezione di centrale importanza, che accompagna il percorso della mostra, é quindi quella relativa alla documentazione del restauro, fonte indubbiamente di molte nuove e ulteriori acquisizioni e precisazioni.

ORARI DI APERTURA

  • Venerdì: e sabato  09.00 – 13 .00/ 15.00 – 19.00
  • Domenica e Festivi: 10.30 – 12.30 / 15.00 – 19.00

INFO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.