“… per gitar diverse linee”. Disegni a pietra rossa da Leonardo alle Accademie al Castello Sforzesco

- DATA INIZIO: 08/05/2024

- DATA FINE: 18/08/2024

- LUOGO: MILANO- Castello Sforzesco/Gabinetto dei disegni

- INDIRIZZO: Piazza Castello

In mostra a Milano disegni a sanguigna, la pietra rossa usata da tanti artisti che permette uno speciale trattamento del chiaroscuro con vivaci sfumature oltre al famoso red on red di invenzione leonardesca

Il Castello Sforzesco di Milano ospita la mostra “… per gitar diverse linee”. Disegni a pietra rossa da Leonardo alle Accademie al Castello Sforzesco

Il Castello Sforzesco di Milano ospita la mostra "... per gitar diverse linee". Disegni a pietra rossa da Leonardo alle Accademie al Castello Sforzesco
Installation view

 

Nel quadro del progetto pluriennale di valorizzazione delle raccolte grafiche del Castello Sforzesco avviato nel 2020, la mostra “… per gitar diverse linee”.  Disegni a pietra rossa da Leonardo alle Accademie al Castello Sforzesco è dedicata all’impiego della pietra rossa come medium grafico, in Italia, dall’inizio del Cinquecento al primo decennio dell’Ottocento.

La sanguigna è una pietra naturale estratta in diversi luoghi d’Europa e utilizzata in differenti settori.

Verso la metà del Quattrocento, questa pietra divenne strumento artistico di larga diffusione e molti artisti la usarono per lo studio su carta dei loro bozzetti.

Il mezzo della sanguigna vanta infatti variegate possibilità d’impiego tecnico: linea di contorno e trattamento del chiaroscuro a incrocio, sfumato, il famoso “red on red” di invenzione leonardesca, ovvero disegnare in rosso su un supporto colorato rosso intrecciando a piacimento i mezzi grafici.

Grazie alla collaborazione scientifica con l’Istituto Universitario Olandese di Storia dell’Arte di Firenze, diretto da Michael W. Kwakkelstein, il Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco di Milano propone una selezione di quaranta fogli, che rappresentano le diverse tecniche di impiego di uno dei più interessanti e diffusi mezzi grafici adottati dagli artisti per le finalità più svariate, la pietra rossa, meglio nota come sanguigna.

La mostra si tiene nelle salette della grafica del Gabinetto dei disegni e pone l’accento su alcuni dei disegni più importanti per qualità e storia collezionistica (tra cui un originale di Leonardo), realizzati con questa tecnica, così duttile e importante nella pratica artistica e nella ricerca estetica.

I fogli esposti al Castello Sforzesco sono suddivisi a seconda della tecnica utilizzata, della tipologia di disegno e dell’artista che lo firma.

Tra i protagonisti, spiccano Leonardo da Vinci, con Testa di Leda, Francesco Melzi, Ambrogio Figino, Cerano, Procaccini e Morazzone. Fino ai classicisti dell’Accademia come Giuseppe Bossi e Luigi Sabatelli.

ORARI DI APERTURA

  • Martedì > domenica 10.00 -17.30
  • (ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura)
  • Ingresso gratuito

INFO

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.