GEO POLETTI Collezionista e Pittore

- DATA INIZIO: 20/10/2023

- DATA FINE: 03/03/2024

- LUOGO: COMO – Palazzo Volpi/Pinacoteca civica

- INDIRIZZO: Via Diaz 84

- TEL: +39 031 269869

Geo Poletti non è stato solo un grande collezionista e conoscitore del genere Natura morta, ma anche un pittore di buone qualità

Palazzo Volpi/Pinacoteca civica di Como ospitano la mostra GEO POLETTI Collezionista e Pittore, fino al 3 marzo

 

Palazzo Volpi/Pinacoteca civica di Como ospitano la mostra GEO POLETTI Collezionista e Pittore, fino al 3 marzo
Installation view

 

La Pinacoteca Civica di Como, dopo il comodato della grande tela di Paolo Pagani con la Caduta degli angeli ribelli concesso dagli eredi di Huberto Poletti (1954–2019), prosegue la collaborazione con la famiglia Poletti organizzando una mostra incentrata sulla figura di Ruggero Poletti, per tutti Geo (Milano, 1926 – Lenno, Como, 2012) dal titolo Geo Poletti, collezionista e pittore a cura di Paolo Vanoli.

Ricercato conoscitore di pittura antica, collezionista e pittore in prima persona, Geo Poletti è una figura di primo piano nel panorama artistico italiano della seconda metà del Novecento.

La sua raccolta, costruita con occhio attento alla qualità e senza preclusioni verso gli “anonimi” e gli artisti considerati “minori”, ha svolto un ruolo importante nella riscoperta di alcuni pittori poco noti, poi universalmente riconosciuti da critica e mercato.

Il suo lavoro ha fatto conoscere autori come Paolo Pagani (Castello Valsolda, Como 1655 – Milano, 1716), di cui sono esposti ben 7 dipinti, come pure il genere della natura morta, esplorata con passione e competenza in molte delle sue diramazioni del Seicento e del Settecento.

Proprio la collezione di nature morte montata da Geo Poletti, da tempo è riconosciuta come una delle maggiori in Italia e come una fondamentale ‘officina’ per lo studio e la comprensione di questo genere, di cui nella mostra di Como verrà presentata una selezione di capolavori.

Geo Poletti, definito da Vittorio Sgarbi uno “tra i più straordinari cacciatori di quadri del XX secolo”, ha realizzato una raccolta di opere che testimonia il suo fiuto infallibile che ha guidato le sue esplorazioni anche nel Sei e Settecento e alla pittura della realtà” e del caravaggismo.

Qui egli lavorava sulla scia degli studi di Roberto Longhi, cui lo legava uno stretto rapporto, e dell’amico Giovanni Testori, con cui condivideva la passione per la pittura lombarda, dai pittori della peste manzoniana fino a Giacomo Ceruti.

La mostra della Pinacoteca Civica di Como si propone di dar conto di tutti gli aspetti dell’attività di Geo Poletti, presentandolo non solo sotto la veste più conosciuta di collezionista ma anche come pittore.

Viene infatti proposta per la prima volta una significativa selezione dei suoi dipinti, con particolare attenzione per i ritratti di grandi dimensioni e le opere dedicate al mondo dello sport.

ORARI DI APERTURA

  • Martedì > domenica 10.00 – 18.00

INFO

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.