TRANSAVANGUARDIA. La vitalità del contemporaneo

- DATA INIZIO: 02/06/2024

- DATA FINE: 22/09/2024

- LUOGO: SAN MARINO (Repubblica di) – Palazzo SUMS

- INDIRIZZO: Via Alessandro Belluzzi,1

Teorizzata da Achille Bonito Oliva, la Transavanguardia è, con l’Arte Povera, il più importante Movimento artistico italiano del secondo Novecento

Palazzo SUMS di San Marino ospita la mostra TRANSAVANGUARDIA. La vitalità del contemporaneo, fino al 22 settembre

 

Palazzo SUMS di San Marino ospita la mostra TRANSAVANGUARDIA. La vitalità del contemporaneo, fino al 22 settembre
Installation view

 

Per volontà della Segreteria di Stato per l’istruzione e la cultura della repubblica di San Marino, si è aperta al pubblico dal 2 giugno 2024 la mostra Transavanguardia. La vitalità del contemporaneo.

La mostra, organizzata in collaborazione con Claudio Poleschi Arte Contemporanea e curata da Alessandro Gea, intende evidenziare, a quarantacinque anni dalla nascita della Transavanguardia, uno dei due più importanti movimenti artistici italiani del secondo dopoguerra assieme all’Arte Povera, quanto le sue peculiarità influenzino ancor oggi, consapevolmente o meno, il mondo dell’arte.

E’ proprio nell’attività culturale della Repubblica di San Marino, specificatamente con la partecipazione alle ultime tre edizioni delle biennali veneziane di arte ed architettura, e volgendo lo sguardo a ritroso nel tempo cercando affinità nella storia dell’arte contemporanea, che possiamo trovare vicinanza con gli enunciati della Transavanguardia e del suo ideatore, Achille Bonito Oliva.

I temi delle esposizioni degli ultimi tre anni del padiglione della Repubblica quali Postumano metamorfico, Ospite ospitante e Nomader, quest’ultima in corso per la 60esima Biennale, evocano una forte coerenza nel percorso che si sviluppa di anno in anno a fronte di un più ampio titolo proposto dai curatori delle diverse edizioni.

Ed è proprio questa continuità degli argomenti nell’esplorare le differenze che ci avvicina al nomadismo del linguaggio e, allo stesso tempo, all’eclettismo del Postmoderno e della Transavanguardia.

Il percorso espositivo comprende una cinquantina di opere dei “fab five“, così definiti per via del loro successo transnazionale: Sandro Chia, Francesco Clemente, Enzo Cucchi, Nicola De Maria e Mimmo Paladino.

Dipinti e sculture selezionate che offrono un’ampia testimonianza delle ricerche condotte negli anni Ottanta, in piena Transavanguardia, includendo inoltre realizzazioni più recenti, che attualizzano, senza smentirle, le basi del movimento, gettate da Achille Bonito Oliva quasi mezzo secolo fa.

Principio cardine che collega le opere in mostra è il primato della soggettività dell’artista, che attua una ricerca individuale e libera.

ORARI DI APERTURA

  • Tutti i giorni 10.00 – 18.00

INFO

LOUISE MANZON. Nell’oceano di Thetys
LOUISE MANZON. Nell’oceano di Thetys
Posted on
HYUN CHO. Electric supermoon
HYUN CHO. Electric supermoon
Posted on
CARLO FONTANELLA. Calchi del pensiero
CARLO FONTANELLA. Calchi del pensiero
Posted on
ORTIGIA CONTEMPORANEA
ORTIGIA CONTEMPORANEA
Posted on
Cèramica 2024. Alchimia della materia
Cèramica 2024. Alchimia della materia
Posted on
Previous
Next
LOUISE MANZON. Nell’oceano di Thetys
HYUN CHO. Electric supermoon
CARLO FONTANELLA. Calchi del pensiero
ORTIGIA CONTEMPORANEA
Cèramica 2024. Alchimia della materia

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.