FRANCESCA WOODMAN and JULIA MARGARET CAMERON: Portraits to Dream In

- DATA INIZIO: 21/03/2024

- DATA FINE: 16/06/2024

- LUOGO: LONDRA – National Portrait Gallery

- INDIRIZZO: St. Martin's Pl, London WC2H 0HE, Regno Unito

- TEL: +44 (0)20 7306 0055a

Hanno vissuto a un secolo di distanza Francesca Woodman e Julia Margaret Cameron ma entrambe le donne hanno esplorato la ritrattistica per suggerire nozioni di bellezza, simbolismo, trasformazione e narrazione.

La National Portrait Gallery di Londra ospita la mostra fotografica FRANCESCA WOODMAN and JULIA MARGARET CAMERON: Portraits to Dream In

 

La National Portrait Gallery di Londra ospita la mostra fotografica FRANCESCA WOODMAN and JULIA MARGARET CAMERON: Portraits to Dream In
Installation view

 

Dal 21 marzo 2024 nelle sale  dedicate ad esposizioni temporanee della prestigiosa National Portrait Gallery è allestita la mostra Portraits to Dream In/ Ritratti in cui sognare di FRANCESCA WOODMAN e JULIA MARGARET CAMERON, due delle donne più influenti nella storia della fotografia.

Francesca Woodman (USA 1958 -1981) si è tolta la vita a soli 22 anni ma i suoi scatti, immagini sincere e a volte e brutali sulla condizione umana, l’hanno iscritta nell’olimpo della fotografia internazionale.

Sicuramente snodo cruciale per la formazione della sua estetica  è stato l’anno trascorso a Roma tra il 1977 e il 1978.

L’allontanamento dalla famiglia, l’indipendenza e la scoperta di una città in cui poter respirare non solo l’eternità dei secoli ma anche il fermento creativo della contemporaneità grazie a movimenti artistici come la pop art italiana o le sperimentazioni di Mario Schifano permettono alla fotografa di raggiungere il suo apice.

Julia Margaret Cameron (India 1815- Sri Lanka 1879) scopre la fotografia in età avanzata per merito di un prezioso apparecchio fotografico che, alla soglia dei suoi cinquant’anni, le regala la figlia maggiore.

Si appassiona e si dedica al ritratto interpretato secondo il suo modo, che poi rispecchiava molto quello della pittura preraffaellita a lei contemporanea.

I suoi soggetti preferiti erano i bambini e gli adolescenti: nipoti e altri bambini venivano convinti a lunghe sessioni di posa con la promessa di un premio e via via Julia Margaret Cameron adattava su di loro atteggiamenti, pose, drappi, e anche piccole ali, coroncine, panneggi, così da farne delle visioni realistiche di idealizzazioni dell’infanzia e dell’innocenza.

Vissero a un secolo di distanza ma entrambe le donne hanno esplorato la ritrattistica oltre la sua capacità di registrare l’apparenza, utilizzando la propria creatività e immaginazione per suggerire nozioni di bellezza, simbolismo, trasformazione e narrazione.

La mostra propone più di 160 rare stampe vintage e ripercorre la carriera di entrambe le artiste suggerendo nuovi modi di guardare il loro lavoro e il modo in cui è stata creata la ritrattistica fotografica nel XIX e XX secolo.

ORARI DI APERTURA

  • Domenica > giovedì 10.30 – 18.00
  • Venerdì e sabato 10.30 – 21.00

INFO

FEDERICO GAROLLA. Gente d’Italia. Fotografie 1948 – 1968
FEDERICO GAROLLA. Gente d’Italia. Fotografie 1948 – 1968
Posted on
Acqua più preziosa del diamante
Acqua più preziosa del diamante
Posted on
Silent Supper. Milena ZeVu
Silent Supper. Milena ZeVu
Posted on
MICRO-WATERS. CATERINA MORIGI
MICRO-WATERS. CATERINA MORIGI
Posted on
Vincent Peters. Timeless Time
Vincent Peters. Timeless Time
Posted on
Previous
Next
FEDERICO GAROLLA. Gente d’Italia. Fotografie 1948 – 1968
Acqua più preziosa del diamante
Silent Supper. Milena ZeVu
MICRO-WATERS. CATERINA MORIGI
Vincent Peters. Timeless Time

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.