DA PALIZZI A SEVERINI Pittori italiani tra Ottocento e Novecento nella raccolta Bologna Buonsignori

- DATA INIZIO: 07/12/2023

- DATA FINE: 23/06/2024

- LUOGO: MONTEPULCIANO (SI) Museo Civico Pinacoteca Crociani

- INDIRIZZO: Palazzo Neri Orselli Via Ricci, 10

- TEL: +39 0578 717300

In mostra la raffinata collezione donata dalla famiglia Bologna Buonsignori

Museo Civico Pinacoteca Crociani di Montepulciano ospita la mostra DA PALIZZI A SEVERINI Pittori italiani tra Ottocento e Novecento

 

Museo Civico Pinacoteca Crociani di Montepulciano ospita la mostra DA PALIZZI A SEVERINI Pittori italiani tra Ottocento e Novecento 
Locandina

 

Il Museo Civico di Montepulciano è collocato all’interno di Palazzo Neri Orselli, splendida costruzione del Trecento e ospita la Pinacoteca Crociani, composta da circa centottanta dipinti dal XIV al XIX secolo, raccolti e donati al Comune dal Primicerio della Cattedrale, Francesco Crociani.

Un museo nel quale si possono ammirare opere di artisti di scuola senese (Antonio Bazzi detto il Sodoma, Alessandro Casolani, Rutilio Manetti, Deifebo Burbarini), fiorentina (Giovannantonio Lappoli, Giovanbattista Naldini, Santi di Tito, Giusto Suttermans, Pier Dandini), romana (Giovanni Antonio Galli detto lo Spadarino), emiliana (Prospero Fontana, Agostino Carracci, Cristoforo Munari) e fiamminga (Jan Miel, Abraham Bloemart).

Fino al 23 giugno 2024 Il Museo ospita DA PALIZZI A SEVERINI. Pittori italiani tra Ottocento e Novecento nella raccolta Bologna Buonsignori, una mostra promossa e realizzata dalla Società di Esecutori di Pie Disposizioni e dal Comune di Montepulciano.

Le opere esposte provengono dalla galleria pittorica della raccolta Bologna Buonsignori, donata alla Società di Esecutori di Pie Disposizioni da Luigi e Leopoldo Bologna Buonsignori.

Sono esposte opere di Gino Severini, Filippo Palizzi, Lionello Balestrieri, Angiolo Tommasi, Giuseppe Stuart, Giuseppe Viner, Aleardo Paolucci, Paride Pascucci e altri, tutti artisti che, pur attraversando fasi e stili diversi, rappresentano un patrimonio significativo della pittura italiana a cavallo tra ‘800 e ‘900.

La mostra, attraverso settanta opere, fra pitture a olio, disegni e stampe, ripercorre quindi uno spaccato della cultura figurativa italiana dall’Unità al secondo dopoguerra, e permette di conoscere le scelte collezionistiche dell’avvocato Bologna volte soprattutto a testimoniare l’attività di pittori operanti nelle terre a lui familiari della Val d’Orcia e della bassa Maremma, senza tuttavia trascurare l’arte nazionale.

ORARI DI APERTURA

  • Fino al 31 marzo sabato e domenica, 10.00 -18.00
  • Dal 1° aprile Mercoledì > lunedì 10.00-18.00
  • Dal 2 maggio Mercoledì > lunedì 10.00-19.00

INFO

VALERIO ADAMI. Pittore di idee
VALERIO ADAMI. Pittore di idee
Posted on
FLAVIO ORLANDO. Tappa fissa
FLAVIO ORLANDO. Tappa fissa
Posted on
Estetica della deformazione. Protagonisti dell’Espressionismo Italiano
Estetica della deformazione. Protagonisti dell’Espressionismo Italiano
Posted on
MARINO MARINI. Arcane fantasie
MARINO MARINI. Arcane fantasie
Posted on
ISABELLA DUCROT. Vegetal devotion
ISABELLA DUCROT. Vegetal devotion
Posted on
Previous
Next
VALERIO ADAMI. Pittore di idee
FLAVIO ORLANDO. Tappa fissa
Estetica della deformazione. Protagonisti dell’Espressionismo Italiano
MARINO MARINI. Arcane fantasie
ISABELLA DUCROT. Vegetal devotion

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

1 thought on “DA PALIZZI A SEVERINI Pittori italiani tra Ottocento e Novecento nella raccolta Bologna Buonsignori

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.