CAPRICCIO

- DATA INIZIO: 16/04/2024

- DATA FINE: 03/08/2024

- LUOGO: VENEZIA – Palazzo Grifalconi Loredan

- INDIRIZZO: Calle della testa – Cannaregio 6359

- TEL: +39 41243 8393

Con una mostra collettiva si è inaugurata a Venezia la nuova sede della galleria berlinese WENTRUP

Palazzo Grifalconi Loredan di Venezia ospita la mostra Capriccio, aperta la pubblico dal 16 aprile al 3 agosto

 

Palazzo Grifalconi Loredan di Venezia ospita la mostra Capriccio, aperta la pubblico dal 16 aprile al 3 agosto
Installation view

 

L’attrazione internazionale della più antica e rinomata manifestazione d’arte contemporanea che è Biennale Arte unita ad una rinnovata vivacità della città nel settore della creatività contemporanea, attirano a Venezia non solo esperti, collezionisti, appassionati d’arte e turisti curiosi, ma anche l’imprenditoria e il mercato dell’arte con nuove gallerie internazionali che aprono a Venezia una loro sede.

L’ultima in ordine di tempo è la galleria berlinese WENTRUP che, in occasione della 60ma edizione dell’Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale, ha aperto una sua sede all’interno del giardino di Palazzo Grifalconi Loredan nel sestiere di Cannaregio a pochi passi dal complesso della chiesa di San Giovanni e Paolo.

Non è certamente casuale poi che l’inaugurazione  della nuova Galleria sia avvenuta quasi in contemporanea con l’apertura di Biennale Arte 2024.

Il 19 aprile 2024 si è infatti inaugurata la mostra Capriccio, mostra collettiva che presenta gli artisti Mary Ramsden, Anastasia Samoylova, Marion Verboom & Enzo Cucchi, aperta al pubblico dal 16 aprile.

Lo spazio recentemente rinnovato presenta le opere di tre artiste della squadra Wentrup: l’inglese Mary Ramsden (Regno Unito 1984), l’americana di origine russa Anastasia Samoylova (Mosca 1984) e la franceseMarion Verboom (1983).

Le loro opere dialogano con l’artista italiano Enzo Cucchi (1949), figura chiave dello storico movimento della Transavanguardia italiana.

Questa mostra cerca di contestualizzare le opere di questi artisti nello scenario storico e geografico in cui sono esposte, esplorando le influenze e i riferimenti all’Italia e a Venezia al loro interno.

L’interazione con Enzo Cucchi rafforza ulteriormente il legame con la storia dell’arte italiana, riconoscendone l’ispirazione per le nuove generazioni di artisti.

Il titolo della mostra Capriccio ha vari significati.

Può infatti riferirsi all’opera di Canaletto che ha chiamato Capriccio il quadro raffigurante la loggia di Palazzo Grifalconi Loredan, ma si riferisce anche allo stile di vita festoso e stravagante di Venezia nel corso dei secoli.

E’ un gioco di parole che pervade la mostra e Capriccio rappresenta l’elemento di fantasia e immaginazione che si trova in varie forme nelle opere esposte.

Lo si vede nei dipinti astratti di Mary Ramsden la cui tavolozza presenta i colori dei canali di Venezia e dei grigi cieli invernali della città, mentre le sue texture accennano ai motivi tipici dei pavimenti veneziani.

Le sculture di Marion Verboom fondono forme figurative e non figurative provenienti da varie mitologie, architetture ed estetiche, creando figure ibride e suggestioni fantastiche.

I collage fotografici di Anastasia Samoylova, con il loro linguaggio visivo che riflette le scintillanti contraddizioni della Florida, trovano una vibrante controparte nelle atmosfere e nell’architettura di Venezia,

Infine, le immagini oniriche di Enzo Cucchi simboleggiano un periodo significativo in Italia negli anni ’70, segnato da un ritorno alla pittura figurativa.

Le sue opere, spesso una fusione tra pittura e ceramica, evocano storie, mitologie e luoghi a cavallo tra realtà e sogno.

L’interazione con le sculture, i dipinti e le fotografie dei tre giovani artisti innesca una contemplazione sulla figurazione: i suoi fondamenti, le variazioni, le sfide e la capacità degli artisti di inventare mondi fantastici.

ORARI DI APERTURA

  • Martedì > sabato 11.00 – 18.00

INFO

VALERIO ADAMI. Pittore di idee
VALERIO ADAMI. Pittore di idee
Posted on
FLAVIO ORLANDO. Tappa fissa
FLAVIO ORLANDO. Tappa fissa
Posted on
Estetica della deformazione. Protagonisti dell’Espressionismo Italiano
Estetica della deformazione. Protagonisti dell’Espressionismo Italiano
Posted on
MARINO MARINI. Arcane fantasie
MARINO MARINI. Arcane fantasie
Posted on
ISABELLA DUCROT. Vegetal devotion
ISABELLA DUCROT. Vegetal devotion
Posted on
Previous
Next
VALERIO ADAMI. Pittore di idee
FLAVIO ORLANDO. Tappa fissa
Estetica della deformazione. Protagonisti dell’Espressionismo Italiano
MARINO MARINI. Arcane fantasie
ISABELLA DUCROT. Vegetal devotion

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.