STEN LEX. La rinascita

Prorogata a Roma la chiusura della mostra dedicata alla coppia di muralisti/Street Artists italiani più famosi a livello internazionale

STEN LEX. La rinascita

 

 

Doveva chiudersi il 20 novembre 2020 la mostra inaugurata il 17 settembre alla Galleria d’Arte Moderna di Roma dedicata alla coppia artistica STEN LEX, pionieri dello stencil poster, oggi considerati i muralisti italiani più famosi a livello internazionale.

L’impossibilità di visitare la mostra a causa della Pandemia di Covid19 e l’interesse dimostrato dal pubblico nel periodo in cui è stata aperta ha convinto gli organizzatori a posticipare la chiusura al 28 marzo.

E’ una coppia di artisti, conosciuti solo con il loro nome d’arte, nati entrambi all’inizio degli anni Ottanta, lui di Roma, lei di Taranto.

I loro nomi compaiono per la prima volta sui muri romani nel 2001 con forti richiami al cinema e alla cultura pop, quando realizzano separatamente ritratti di personaggi come Hitchcock, Orson Welles e Bergman.

A partire dal 2005, le loro strade e i loro nomi si uniscono, sprigionando il doppio dell’energia e della creatività nelle loro opere.

La costante sperimentazione, che costituisce il segno della loro arte, conduce presto i due artisti all’invenzione dello “stencil poster”, una tecnica basata sulla combinazione di mezzi toni e stencil, che si ispira alle incisioni classiche e alle stampe odierne, designandoli come “incisori del nuovo millennio”.

Lo Stencil Poster consiste nell’incollare un poster a parete come fosse carta da parati, ritagliarlo per farne una matrice, dipingerlo e infine lasciare che gli agenti atmosferici, sostituendosi agli artisti, rivelino l’opera finale distruggendo la matrice di carta e facendo emergere il dipinto sottostante.

Questo processo va contro l’utilizzo principale dello stencil che è la sua riproducibilità, la matrice decadendo rende l’opera “unica” e non più replicabile, un paradosso della tecnica.

Un importante riconoscimento del loro lavoro a livello internazionale avviene nel 2008, quando vengono invitati da Banksy, il più famoso street artist a livello internazionale, al suo Cans Festival di Londra.

Da allora sono sempre più richiesti a lavorare superfici immense creando opere gigantesche per alcuni dei più importanti festival a livello internazionale

Il loro stile si evolve ancora in maniera sorprendente dal 2013, epoca in cui i due artisti virano dal figurativo verso la composizione di forme, linee e paesaggi astratti, subendo l’influenza di artisti quali Kandinskij, Mirò, Dorazio, Twombly, Sol LeWitt, e Frank Stella ma non abbandonando mai la strada, luogo dove tutto ha avuto inizio.

La mostra alla GAM presenta una selezione di opere formato medio-grande tra cui stencil poster e stampa su carta con sostegni di ferro, legno e vetro, e un’installazione stencil poster nel chiostro della Galleria.

Nella pagina del sito della GAM dedicato alla mostra è possibile partecipare ad una visita guidata online.

 

DATA FINE: 28/03/2021

LUOGO: ROMA – GAM Galleria d’Arte Moderna/Chiostro

INDIRIZZO: Via Crispi,24

TEL: +39 060608

ORARI

  • Da lunedì a venerdì ore 10.00 -18.30
  • La biglietteria chiude mezz’ora prima
  • L’organizzazione invita a CONSULTARE SEMPRE LA PAGINA AVVISI prima di programmare la visita al museo.

INFO

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito

Leave a Comment

Previous
Next