Petit tour #68 Casa Calabi di Daniele Calabi Lido – Venezia, 1962

- LUOGO: VENEZIA - UNIVERSITA’ di ARCHITETTURA IUAV

- INDIRIZZO: Mostra online

Per l’architetto e docente Daniele Calabi devono convivere nell’architettura di oggi la produzione artigianale di alcuni elementi con la fabbricazione industriale di altri

L’UNIVERSITA’ di ARCHITETTURA IUAV prosegue la mostra on line Petit tour #68 Casa Calabi di Daniele Calabi Lido – Venezia, 1962

 

L'UNIVERSITA’ di ARCHITETTURA IUAV prosegue la mostra on line Petit tour #68 Casa Calabi di Daniele Calabi Lido - Venezia, 1962
Vista dal Lungomare 1962

 

PETIT TOUR è un’iniziativa dell’Archivio progetti dell’Università di Architettura (IUAV) di Venezia, fondato nel 1987.

Oggi l’Archivio è inserito nel Sistema Bibliotecario e Documentale dell’Ateneo veneziano.

Nella sua attività costante di ricerca e valorizzazione l’Archivio presenta online pillole di architetti famosi, che stimolano il desiderio di approfondimento e di conoscenza, aiutano il lavoro di ricerca e concorrono ad incrementare la sensibilità dei nuovi architetti ai valori del costruire nel terzo millennio.

Si tratta di schede molto essenziali nel testo, con una adeguata documentazione fotografica e bibliografica.

La scheda# 68 presenta Casa Calabi di Daniele Calabi /Lido – Venezia, 1962, mostra a cura di Maura Manzelle.

Al Lido di Venezia, sul lungomare in Piazza Fiume 1, Daniele Calabi realizza la residenza di famiglia, intervenendo su un villino esistente con l’abbassamento dell’ultimo solaio e la sopraelevazione del sottotetto e con il rivestimento in tavelle dell’intero edificio, in modo da annullare o mettere in secondo piano il modesto apparato decorativo esistente.

Al piano terra e al primo si trovava lo studio professionale di Calabi, senza modificare la pianta esistente.

La pianta quadrata dell’appartamento all’ultimo piano si articola in due forme a “L”: in una vengono poste le stanze più private e i servizi, nell’altra lo spazio fluido è separabile tramite una parete scorrevole a bilico.

Lunghe terrazze e grandi vetrate mettono lo spazio di soggiorno in stretta connessione con il mare e i suoi riflessi, mentre strette aperture solo di ventilazione e lucernai a tetto garantiscono la possibilità di gestire naturalmente le temperature estive.

Calabi seleziona alcuni arredi di produzione danese e disegna, oltre ad alcuni mobili anche il giardino della villa che viene attrezzato con percorsi lastricati in mattoni e sedute in pietra e mattoni.

Questo Petit Tour, come il Petit Tour #66 dedicato alla Colonia marina di Padova “Principi di Piemonte”, è stato realizzato in occasione della digitalizzazione dell’Archivio Calabi di Venezia, a cura dell’Archivio Progetti e fa parte di una serie di iniziative volte alla valorizzazione dell’opera di Daniele Calabi e delle fonti archivistiche per il suo studio.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.