HILMA AF KLINT & PIET MONDRIAN

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

- DATA INIZIO: 20/04/2023

- DATA FINE: 03/09/2023

- LUOGO: LONDRA – Tate Modern

- INDIRIZZO: Bankside - London SE1 9TG

- TEL: +44 (0)20 7887 8888

Una mostra che esplora il potente lavoro di due artisti moderni rivoluzionari

HILMA AF KLINT & PIET MONDRIAN – Mostra Tate Modern

 

Mostra Tate Modern
Hilma af Klint The Ten Largest, Group IV No.2, Childhood 1907 Hilma af Klint Foundation

 

LONDRA – Tate Modern Bankside – London SE1 9TG

Dal 20/04 al 03/09/2023

Nel 1889 Henry Tate, un industriale che aveva fatto fortuna come raffinatore di zucchero, offrì alla nazione la sua collezione di arte britannica del diciannovesimo secolo e finanziò la prima Tate Gallery.

Quando Tate aprì le sue porte al pubblico per la prima volta nel 1897, aveva un solo sito, che esponeva una piccola collezione di opere d’arte britanniche.

Oggi vanta quattro sedi, due a Londra Tate Britain e Tate Modern, una a Liverpool e una a St Ives sul mare.

Dal 20 aprile Tate Modern ha programmato la mostra HILMA AF KLINT & PIET MONDRIAN, esposizione presentata nelle Gallerie Eyal Ofer della Tate Modern che esplora il potente lavoro di due artisti moderni rivoluzionari.

Sebbene non si siano mai incontrati, lo svedese Hilma Af Klint (1862 -1944) e l’olandese Piet Mondrian (1872 -1944) hanno entrambi inventato i propri linguaggi di arte astratta radicati nella natura. Al centro di entrambi i loro viaggi artistici c’era il desiderio condiviso di comprendere le forze dietro la vita sulla terra.

Meglio conosciuto per il suo lavoro astratto, Mondrian iniziò infatti la sua carriera – come peraltro Af Klint – come paesaggista.

Accanto alle iconiche griglie di Mondrian, si possono vedere i dipinti di fiori raramente esposti che l’artista olandese ha continuato a creare per tutta la vita.

In mostra anche opere enigmatiche di Af Klint in cui le forme naturali diventano un percorso verso l’astrazione.

Entrambi gli artisti condividevano l’interesse per nuove idee di spiritualità, scoperte scientifiche e filosofia.

Af Klint era anche un medium e la mostra presenta anche i cosiddetti capolavori ultraterreni, opere che l’artista svedese credeva fossero stati commissionati da poteri superiori.

Nel complesso una mostra molto coinvolgente in cui i visitatori saranno immersi in queste idee attraverso i segni, le forme e i colori vibranti nel bellissimo e complesso lavoro di entrambi gli artisti.

ORARI DI APERTURA

  • Lunedì > domenica 10.00 – 18.00

INFO

GUIDO MOCAFICO. Serpens
GUIDO MOCAFICO. Serpens
Posted on
CONTEMPORANEA.  Capolavori dalle collezioni di Parma
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
Posted on
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Posted on
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Posted on
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
Posted on
Previous
Next
GUIDO MOCAFICO. Serpens
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

1 thought on “HILMA AF KLINT & PIET MONDRIAN

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.