Elles font l’abstraction

controllare preventivamente nel sito esattezza dei dati relativi a mostra, orari e condizioni di accesso

Il Centro Pompidou vuol recuperare la scarsa attenzione delle mostre sull’arte astratta sulla presenza e il ruolo fondamentale delle artiste donne.

Elles font l’abstraction

 

 

Nel mondo dell’arte si assiste, in questi ultimi tempi, ad un crescente interesse nei confronti delle artiste donne.

Lo si è visto, ad esempio, nei confronti delle artiste classiche come nella recente mostra Le signore dell’arte. Storie di donne tra ‘500 e ‘600 a Palazzo Reale a Milano, come in questa mostra di Parigi che guarda invece alle donne da metà Ottocento agli anni Ottanta del Novecento e al loro ruolo nella grande rivoluzione dell’arte rappresentata dall’Astrattismo.

In effetti è innegabile che la maggior parte delle mostre dedicate alla storia dell’arte astratta hanno spesso trascurato il ruolo fondamentale svolto dalle donne nello sviluppo di questo linguaggio visivo.

Gli ultimi progressi storiografici, illustrati dalle numerose monografie e mostre tematiche recenti, ci permettono ora di rivalutare l’importanza del loro contributo.

La mostra al Centre Pompidou stravolge alcuni presupposti storici della cronologia dell’astrazione e mette in discussione i vecchi modelli storici, senza tuttavia cercare di riscriverne uno nuovo.

L’apporto che il Centro Pompidou vuol offrire a questo tema è di scrivere la storia del contributo delle artiste all’astrazione attraverso centosei artiste e artisti con più di cinquecento opere.

Elles font l’abstraction/Loro fanno astrazione mette in luce il lavoro di molte di loro che soffrono di una mancanza di visibilità e riconoscimento oltre i confini del loro paese.

Si concentra sui percorsi delle artiste, a volte ingiustamente oscurate dalla storia dell’arte, rivedendo il loro contributo specifico alla storia dell’astrazione.

Non si tratta però di offrire un catalogo di artiste donne ma di mettere in luce le svolte decisive che hanno segnato questa evoluzione, gli specifici contesti creativi, le ricerche intraprese da queste artiste, individualmente o in gruppo, o anche le mostre fondatrici.

Si tratta di una mostra multidisciplinare estesa alla danza, alle arti decorative, alla fotografia e al cinema, ma anche globale, che guarda alle modernità dell’America Latina, del Medio Oriente e dell’Asia.

In conclusione ci troviamo di fronte ad una iniziativa, quella del Centro Pompidou, che propone un’altra storia dell’astrazione, in vista di una futura riscrittura dell’arte.

DATA INIZIO: 05/05/2021

DATA FINE: 23/08/2021

LUOGO: PARIGI – Centre Georges Pompidou/ Galerie 1

INDIRIZZO: Rue Beaubourg, 31

TEL: +33 (0)1 44 78 12 33

ORARI DI APERTURA

  • Tutti i giorni tranne martedì ore 11.00 – 21.00
  • L’accesso è consentito nel rispetto delle norme anticovid19 con prenotazione online obbligatoria

INFO

  • +33 (0)1 44 78 12 33
  • contact.adherent@centrepompidou.fr
  • WEBSITE

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.