Renato Casaro. Treviso – Cinecittà – Hollywood

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito

- DATA INIZIO: 06/11/2020

- DATA FINE: 30/09/2021

- LUOGO: TREVISO – Museo Nazionale Collezione Salce e Musei Civici di Santa Caterina

- INDIRIZZO: Treviso, sedi varie

- TEL: +39 0422 591936

Lo spazio Veneto della mostra del Cinema di Venezia presenta l’antologica del Cine-pittore Renato Casaro

Renato Casaro. Treviso – Cinecittà – Hollywood

 

 

La collaborazione tra il Museo Nazionale Collezione Salce, con i suoi oltre 25.000 manifesti pubblicitari prodotti dai primi anni del Novecento al secondo dopoguerra, e i musei civici di Treviso con la sede di Santa Caterina permette di proporre mostre di grande valore.

Dal 6 novembre nelle sedi di queste istituzioni è visitabile infatti la mostra Renato Casaro. Treviso – Cinecittà – Hollywood

Renato Casaro (Treviso, 26 ottobre 1935) illustratore è conosciuto per i suoi manifesti e le sue locandine cinematografiche oltre che per le sue pitture e le sue stampe artistiche.

Negli anni Cinquanta era il più giovane cine-pittore italiano, con studio a Cinecittà.

È considerato uno dei più importanti, influenti e innovativi cartellonisti cinematografici italiani a livello internazionale.

Egli sapeva infatti trasporre l’anima di un film in un manifesto cogliendone in un’immagine attimi fondamentali che interpreta con il disegno di una scena o di un personaggio.

Ha realizzato, nel corso della sua lunga carriera, migliaia di opere dedicate alla settima arte divenendo molto popolare anche all’estero.

Renato Casaro ha firmato i manifesti per molti dei capolavori del cinema, da Cinecittà a Hollywood lavorando con i grandi nomi del cinema.

Ha lavorato infatti, tra gli altri, con Sergio Leone, Claude Lelouch, Francis Ford Coppola, Wolfgang Petersen, Bernardo Bertolucci, Luc Besson, Franco Zeffirelli, Rainer Werner Fassbinder e presso le principali case produttrici a Roma, Los Angeles e New York.

Ora Treviso, sua città natale, gli rende omaggio con una grande mostra che durerà fino a settembre del 2021 e sarà distribuita in tre sedi.

Una selezione di sue 300 opere sarà esposta al Museo Nazionale Collezione Salce in entrambe le sedi, Santa Margherita e San Gaetano, e ai Musei Civici nella sede dii Santa Caterina.

LUOGO TREVISO – Museo Nazionale Collezione Salce e Musei Civici di Santa Caterina
– Museo Salce sede Santa Margherita – Via Carlo Alberto 31
– Museo Salce Sezione San Gaetano – Via Carlo Alberto
– Musei Civici Santa Caterina – Piazzetta Botter 1

ORARI
– Il museo è chiuso e aprirà per la mostra a novembre
– Controllare informazioni nel sito

INFO
– TEL. +39 0422 591936
– WEB: www.collezionesalce.beniculturali.it
– MAIL:ven.collezionesalce@beniculturali.it

Curatori
– Roberto Festi
– Eugenio Manzato
– Maurizio Baroni

Enti promotori
– MiBACT – Direzione Regionale Musei Veneto
– Comune di Treviso
– Regione del Veneto

Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Posted on
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Posted on
Nel tempo
Nel tempo
Posted on
GAE AULENTI
GAE AULENTI
Posted on
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo
Posted on
Previous
Next
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Nel tempo
GAE AULENTI
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.