Medioevo a Pistoia. Crocevia di artisti fra Romanico e Gotico.

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito. NB obbligo Green Pass per accedere agli spazi espositivi chiusi

- DATA INIZIO: 27/11/2021

- DATA FINE: 08/05/2022

- LUOGO: PISTOIA - Antico Palazzo dei Vescovi e il Museo Civico

- INDIRIZZO: piazza del Duomo, 3 e Piazza Duomo, 1

- TEL: +390573 28782

La prima, grande mostra sull’arte medievale a Pistoia.

Medioevo a Pistoia. Crocevia di artisti fra Romanico e Gotico.

 

 

L’Antico Palazzo dei Vescovi, situato in piazza del Duomo a Pistoia, è attestato dal 1091, inizialmente dimora fortificata, nel XII secolo acquisisce l’aspetto di dimora signorile poi sede vescovile.

Oggi, di proprietà della Fondazione Caript, il Palazzo costituisce uno dei vertici di Fondazione Pistoia Musei, dedicato all’arte antica e moderna, con spazi anche per mostre temporanee.

Dal 27 novembre ospita, assieme al vicino Museo Civico, la mostra Medioevo a Pistoia. Crocevia di artisti fra Romanico e Gotico.

Con oltre 60 opere tra dipinti, sculture, capolavori di miniatura e oreficeria, la mostra porta il pubblico alla scoperta del tessuto artistico e culturale di uno dei centri più vivaci del Medioevo europeo.

Pistoia divenne un centro di rilevanza internazionale quando, per volere del vescovo Atto, nel 1140 la reliquia di san Jacopo arrivò in città, inserendo il comune toscano tra le più importanti rotte europee di pellegrinaggio.

La mostra illustra per la prima volta lo straordinario panorama delle arti a Pistoia dal XII agli inizi del XV secolo, mettendo in evidenza il ruolo di primo piano nelle arti figurative assunto dalla città nel Medioevo.

Medioevo a Pistoia è articolata in sei sezioni e ha un andamento cronologico che inizia con l’arrivo della reliquia di san Jacopo in città, per passare al Duecento quando Pistoia conquista un ruolo da protagonista nel panorama delle arti figurative internazionali.

Il Trecento vede poi la presenza di artisti illustri in città e Pistoia assume una forte identità figurativa.

Anche nella stagione del Tardogotico, nonostante la perdita di autonomia politica e la definitiva sottomissione a Firenze, continua una qualificata presenza artistica.

ORARI DI APERTURA

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.