MAURO STACCIOLI. Scultura come pensiero che trasforma

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

- DATA INIZIO: 09/03/2023

- DATA FINE: 04/05/2023

- LUOGO: MILANO – Galleria A Arte Invernizzi

- INDIRIZZO: Via D. Scarlatti 12

- TEL: +39 02 29402855

Mario Staccioli è famoso per le sue Sculture intervento, grandi installazioni a scala ambientale, la cui genesi è direttamente legata al luogo di realizzazione.

MAURO STACCIOLI. Scultura come pensiero che trasforma – Mostra Staccioli Milano

 

Mostra Staccioli Milano
Mauro Staccioli

 

MILANO – Galleria A Arte Invernizzi Via D. Scarlatti 12

Dal 09/03 al 04/05/2023

La galleria A arte Invernizzi inaugura giovedì 9 marzo 2023 una mostra personale di Mauro Staccioli, a distanza di dieci anni dalla sua ultima mostra personale nei medesimi spazi, e a cinque dalla scomparsa dell’artista.

Mauro Staccioli (Volterra, 1937 – Milano, 2018) è uno dei più importanti scultori italiani del XX secolo, ampiamente riconosciuto a livello internazionale.

Dagli inizi degli anni Settanta ha realizzato in tutto il mondo (in forma temporanea o permanente) centinaia di quelle che egli ha definito le sue “sculture intervento”: grandi installazioni a scala ambientale, la cui genesi è direttamente legata al luogo di realizzazione, e ne modifica a sua volta le coordinate fisiche e ideali, facendo dell’opera non una forma auto-referente, ma una presenza attiva e in dialogo con il contesto.

Segni attraverso i decenni e i cambiamenti del mondo, luogo dopo luogo, anno dopo anno, in una mappatura che va da Volterra a Milano, dalla Biennale di Venezia a Documenta di Kassel, da Monaco di Baviera a Bruxelles, da San Diego a Seoul, da Tel Hai a Quito.

L’esposizione presenta alcune sculture in vari materiali caratteristici del suo linguaggio scultoreo (come cemento, ferro, acciaio corten) e una selezione di opere su carta che ne delineano le coordinate di relazione con i luoghi.

Costante è infatti l’attenzione di Staccioli, dalla fase ideativa, a quella progettuale, e poi in quella realizzativa, a un confronto significante con il luogo, lo spazio e le forme e identità preesistenti che lo abitano: componente distintiva e originale delle sue “sculture intervento”, che innestandosi con la loro dialogante autonomia e alterità, contribuiscono in ogni circostanza a scrivere una nuova storia dei luoghi in cui si collocano.

Il percorso espositivo prende avvio da un lavoro del 1976, in cemento e ferro, che si incontra entrando: un’opera emblematica della prima fase della sua attività.

Seguono tre serie di lavori in acciaio corten: forme plastiche che richiamano celebri opere realizzate in spazi pubblici e in relazione al contesto.

Interessanti i progetti in corten per il ciclo “Forme perdute”, forme a base circolare realizzate su grande scala per la sua mostra personale tenutasi nel 2012 negli spazi della galleria A arte Invernizzi e oggi esposte in permanenza al Museo d’Arte Contemporanea all’Aperto di Morterone.

ORARI DI APERTURA

  • lunedì > venerdì 10.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00
  • sabato su appuntamento

INFO

Emilio D’Elia a Ostuni: un rifugio artistico “Al riparo dai rumori del mondo”
Emilio D’Elia a Ostuni: un rifugio artistico “Al riparo dai rumori del mondo”
Posted on
MIKE di Dana Michel al MAMbo: un viaggio artistico nella cultura del Lavoro
MIKE di Dana Michel al MAMbo: un viaggio artistico nella cultura del Lavoro
Posted on
Corrispondenze. ITALO VALENTI e i sodalizi artistici fra Vicenza e Locarno
Corrispondenze. ITALO VALENTI e i sodalizi artistici fra Vicenza e Locarno
Posted on
ENZO MARI
ENZO MARI
Posted on
TULLIO CRALI. Una vita per il Futurismo
TULLIO CRALI. Una vita per il Futurismo
Posted on
Previous
Next
Emilio D’Elia a Ostuni: un rifugio artistico “Al riparo dai rumori del mondo”
MIKE di Dana Michel al MAMbo: un viaggio artistico nella cultura del Lavoro
Corrispondenze. ITALO VALENTI e i sodalizi artistici fra Vicenza e Locarno
ENZO MARI
TULLIO CRALI. Una vita per il Futurismo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

2 thoughts on “MAURO STACCIOLI. Scultura come pensiero che trasforma

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.