Il Surrealismo. The infinite madness of dreams

- DATA INIZIO: 23/03/2024

- DATA FINE: 02/06/2024

- LUOGO: DESENZANO DEL GARDA (BS) - Castello

- INDIRIZZO: Via Castello 63

- TEL: +39 030 9994161

Una mostra a Desenzano sul Garda nel centenario del Manifesto Surrealista

Il Castello di DESENZANO DEL GARDA propone la mostra Il Surrealismo. The infinite madness of dreams, fino al 2 giugno

 

Il Castello di DESENZANO DEL GARDA propone la mostra Il Surrealismo. The infinite madness of dreams, fino al 2 giugno
Installation view

 

Nel 2024 ricorre il centenario della stesura del Manifesto del Surrealismo uno dei più importanti movimenti artistici del Novecento.

Nel 1924 infatti André Breton presentava i principi di una nuova estetica fondata sulle ricerche legate al sogno, all’inconscio, alla follia fino ad approdare al mondo dell’erotismo, del fantastico e del gioco.

Per celebrare questa ricorrenza il comune di Desenzano del Garda ha deciso di ospitare, negli spazi dell’antico castello ristrutturati e destinati a mostre, urban center e convegni la mostra Il Surrealismo. The infinite madness of dreams a cura di Matteo Vanzan.

La mostra si propone di offrire una panoramica generale di un movimento di rottura considerato l’ultima delle avanguardie storiche di inizio Novecento: l’appello all’irrazionale e all’inconscio contrapposti al mito della ragione, della realtà oggettiva e della tradizione, questo fu il Surrealismo.

Esso trae le sue più lontane origini dalla cultura simbolista francese, da Apollinaire (a cui si deve il termine) e in genere dalle esperienze dell’ultimo decadentismo; ha il suo immediato antecedente nell’ “antiarte” del Dada e raggiunge una sua precisa formulazione teorica nel Manifesto di Breton del 1924.

La mostra propone una sessantina di opere, per lo più provenienti da collezioni private italiane, che fanno entrare il visitatore nelle atmosfere surreali delle opere dei principali rappresentanti del movimento surrealista: da René Magritte a Salvador Dalì, da Joan Mirò a André Masson, da Sebastiàn Matta a Hans Bellmer, da Man Ray a Max Ernst, da Leonor Fini a Giorgio de Chirico.

ORARI DI APERTURA

  • Da 23 marzo a 30 aprile Sabato e domenica 11.00 – 17.00
  • Da 1° maggio a 2 giugno Martedì > domenica 10.00 – 18.00

INFO

FEDERICO GAROLLA. Gente d’Italia. Fotografie 1948 – 1968
FEDERICO GAROLLA. Gente d’Italia. Fotografie 1948 – 1968
Posted on
Acqua più preziosa del diamante
Acqua più preziosa del diamante
Posted on
Silent Supper. Milena ZeVu
Silent Supper. Milena ZeVu
Posted on
MICRO-WATERS. CATERINA MORIGI
MICRO-WATERS. CATERINA MORIGI
Posted on
Vincent Peters. Timeless Time
Vincent Peters. Timeless Time
Posted on
Previous
Next
FEDERICO GAROLLA. Gente d’Italia. Fotografie 1948 – 1968
Acqua più preziosa del diamante
Silent Supper. Milena ZeVu
MICRO-WATERS. CATERINA MORIGI
Vincent Peters. Timeless Time

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.