Il paesaggio lombardo

Il paesaggio lombardo nelle carte dell'Archivio di Stato di Milano

- LUOGO: MOVIO – Mostre virtuali online - Archivio di Stato di Milano

- INDIRIZZO: Via Senato 10, 20121 Milano

- TEL: 02 7742161 (centralino)

Utilizzando la piattaforma MOVIO viene proposta la mostra virtuale online

Il paesaggio lombardo

 

 

La mostra virtuale affronta un tema di grande interesse ed attualità che aiuta a comprendere le trasformazioni del Paesaggio e riflettere sulle nuove prospettive di conservazione di un patrimonio, quello paesaggistico, fortemente modificato e “impoverito” dal secondo dopoguerra.

Si tratta della continuazione in digitale della mostra su Aspetti del paesaggio lombardo nella cartografia dell’Archivio di Stato di Milano realizzata dal Ministero dei Beni e della Attività culturali in occasione della Giornata nazionale del Paesaggio dal 14 marzo al 30 aprile 2017.

Le iconografie esposte offrono alcuni esempi di rappresentazione del territorio, non solo lombardo, dai primi decenni del secolo XVI agli inizi del XVIII, e sono la testimonianza di interventi di varia natura compiuti dall’uomo.

Vengono presentate online in particolare le fonti iconografiche con approfondimenti cartografici relativi ai luoghi più significativi:

 

  • IL PO AL CONFINE TRA STATO DI MILANO E PARMENSE
  • IL LAGO DI COMO E I MONTI CIRCOSTANTI
  • LA VALSASSINA E LA VALTALEGGIO
  • L’ADDA E IL CASTELLO DI TREZZO
  • IL LAGO DI ANNONE
  • L’OLTREPÒ
  • IL LAGO DI OLGINATE
  • IL LAGO D’IDRO
  • LO STATO DI MILANO E I SUOI CONFINI
  • CASSANO D’ADDA

Tel.: 02 7742161 (centralino)
Email: as-mi@beniculturali.it
PEC: mbac-as-mi@mailcert.beniculturali.it

  • MOVIO è un progetto, sostenuto dal Ministero dei Beni culturali italiano, che si è posto l’obiettivo produrre uno strumento per la realizzazione di mostre virtuali online. È stata realizzata una piattaforma, con un software open source denominato CMS MOVIO, che permette l’accessibilità e la fruibilità dei contenuti culturali digitali appartenenti a una mostra o itinerario o percorso culturale che si voglia presentare. La “mostra virtuale” dunque, si configura come uno spazio per la scoperta non solo delle diverse opere, ma anche dei relativi temi con chiavi di lettura definiti dal curatore, in grado di valorizzare e rendere accessibili le informazioni attraverso diversi oggetti digitali (testi, immagini, audio, video ecc.).
FEDERICO GAROLLA. Gente d’Italia. Fotografie 1948 – 1968
FEDERICO GAROLLA. Gente d’Italia. Fotografie 1948 – 1968
Posted on
Acqua più preziosa del diamante
Acqua più preziosa del diamante
Posted on
Silent Supper. Milena ZeVu
Silent Supper. Milena ZeVu
Posted on
MICRO-WATERS. CATERINA MORIGI
MICRO-WATERS. CATERINA MORIGI
Posted on
Vincent Peters. Timeless Time
Vincent Peters. Timeless Time
Posted on
Previous
Next
FEDERICO GAROLLA. Gente d’Italia. Fotografie 1948 – 1968
Acqua più preziosa del diamante
Silent Supper. Milena ZeVu
MICRO-WATERS. CATERINA MORIGI
Vincent Peters. Timeless Time

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.