Amami Alfredə ROMINA DE NOVELLIS

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

- DATA INIZIO: 11/03/2023

- DATA FINE: 29/04/2023

- LUOGO: PARIGI – Galleria Alberta Pane

- INDIRIZZO: 47 Rue de Montmorency

- TEL: (00)33 172 346 413

Romina de Novellis usa le teorie ecofemministe come parametro per analizzare e denunciare le realtà oppressive delle nostre società.

Amami Alfredə ROMINA DE NOVELLIS – Mostra Parigi

 

Mostra Romina de Novellis Parigi

 

PARIGI – Galleria Alberta Pane 47 Rue de Montmorency

Dal 11/03 al 29/04/2023

La galleria Alberta Pane è specializzata in arte contemporanea.

Dal 2008 ha filiali a Parigi e dal 2017 a Venezia: un luminoso white cube nel Marais (Parigi) e un’ex falegnameria di 350m² a Dorsoduro (Venezia).

La galleria sostiene il lavoro di artisti internazionali, le cui pratiche si concentrano concettualmente su una varietà di argomenti, attraverso un approccio interdisciplinare e con una particolare attenzione alle installazioni, ai volumi e alla percezione dello spazio.

Dall’11 marzo 2023 la sede parigina ospita la mostra della performer, artista visiva e ricercatrice italiana Romina de Novellis dal titolo Amami Alfredə, a cura di Marta Ponsa.

Nata a Napoli nel 1982 Romina de Novellis vive e lavora a Parigi dal 2008 dove accanto all’attività artistica prosegue la sua ricerca antropologica anche in ambito accademico, con un dottorato in studi antropologici presso l’EHESS di Parigi.

Dopo diversi anni dedicati alla danza e al teatro, Romina De Novellis si è avvicinata alle arti performative, studiando il corpo sia dal punto di vista antropologico che dal punto di vista delle culture mediterranee.

L’artista usa le teorie ecofemministe come parametro per analizzare e denunciare le realtà oppressive delle nostre società, così come le dicotomie natura-umanità, femminilità-mascolinità, nord-sud, scientifico-intuitivo, corpi di potere e culture-establishment.

Le tracce delle sue performance sono raccolte sotto forma di polaroid, foto e video.

Nella mostra alla galleria Alberta Pane l’artista presenta due progetti: Luna Park (2018) e Del maiale non si butta via niente (2022).

Attraverso la fotografia, il video e l’installazione, le opere aprono un dialogo intorno alle nozioni di controllo, sorveglianza e giudizio che influenzano la nostra percezione degli altri, in particolare dei corpi femminili e degli emarginati.

 

ORARI DI APERTURA

INFO

GIUSEPPE MODICA. Rotte mediterranee e visione circolare
GIUSEPPE MODICA. Rotte mediterranee e visione circolare
Posted on
LOUISE BOURGEOIS: L’inconscio della memoria
LOUISE BOURGEOIS: L’inconscio della memoria
Posted on
NAN GOLDIN
NAN GOLDIN
Posted on
Narciso. Fotografia allo specchio
Narciso. Fotografia allo specchio
Posted on
CALDER. Sculpting Time
CALDER. Sculpting Time
Posted on
Previous
Next
GIUSEPPE MODICA. Rotte mediterranee e visione circolare
LOUISE BOURGEOIS: L’inconscio della memoria
NAN GOLDIN
Narciso. Fotografia allo specchio
CALDER. Sculpting Time

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.