Sissi Trasguardi

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

- DATA INIZIO: 07/10/2022

- DATA FINE: 27/11/2022

- LUOGO: BOLOGNA – Galleria d’arte Maggiore

- INDIRIZZO: via D'Azeglio 15

- TEL: +39 051 235843

In mostra a Bologna l’artista che ha recentemente vinto il concorso Una scultura per Margherita Hack indetto dal comune di Milano

Sissi Trasguardi

 

 

Nel 2022 Sissi ha vinto il concorso Una scultura per Margherita Hack indetto dal Comune di Milano e sostenuto da Fondazione Deloitte per la realizzazione di un monumento dedicato a Margherita Hack.

L’opera da lei realizzata è oggi situata davanti all’Università Statale di Milano.

In quest’anno fortunato per Sissi la galleria Maggiore di Bologna inaugura il 7 ottobre la sua mostra personale con una serie di lavori inediti dal titolo SISSI. Trasguardi.

Nata a Bologna nel 1977 Daniela Olivieri, in arte Sissi, laureata all’Accademia di Belle Arti, è oggi docente presso l’Accademia di Firenze.

Secondo quanto l’artista ha dichiarato nella presentazione della mostra, “Con il titolo della mostra Trasguardi ho creato una parola che porta sullo stesso rigo la trama e lo sguardo, una pulsione perpetua nell’essere e nel tessere”.

Sissi ha evidenziato come in queste opere la sua “anatomia emotiva” indaghi in una metafora dell’esistente le identità all’interno delle interazioni sociali ed emozionali.

Il lavoro di Sissi si intreccia con una ricerca dell’identità multisfaccettata, proprio come si intrecciano i fili di tessuto di queste opere, suggerendo volti dalle difficili connotazioni, ma carichi di espressioni emotive e profondi sguardi inconsci.

Disegnare con i fili richiede tempo e contemplazione, ma mette in luce il processo creativo: un making process che è espressione della vita, un processo che intreccia le sfaccettate azioni ed esperienze che viviamo.

I lavori esposti sono realizzati da materiali misti e attraversati da fili di cotone e poliestere che si intrecciano e si annodano.

A reggere la trama un telaio in ceramica bianca opaca che incorniciando il lavoro diventa costruzione ossea volta a dare sostegno all’opera tessuta da fili tesi come tendini che richiamano la tensione delle fasce muscolari all’interno di un apparato anatomico capace di generare tessitura.

Gli orditi di queste tessiture richiamano l’idea dei collegamenti intrecciati della rete digitale e invitano a riflettere sul contrasto tra la velocità tipica di oggi del mondo digitale attuata da sofisticate tecnologie e i tempi lenti tipici dell’antica arte dell’intrecciare ad opera della sola manualità umana.

La tecnica della tessitura porta il disegno a razionalizzarsi, creando zone geometriche di colore e linee spezzate, in un rigore che si oppone alla forma libera e distorta del telaio manipolato dalle mani.

Il risultato è una quadreria di ritratti di personaggi che appaiono e si sciolgono tra i punti, trasformando i pochi concessi dettagli anatomici in segni annodati o evidenziando sorrisi non convenzionali che vogliono esplorare il mondo interiore, interesse costante della ricerca artistica di Sissi.

I risultati della sua complessa ricerca sono sculture, installazioni, disegni, pitture e fotografie.

L’artista rimodella e rimodula materiali, tecniche, linguaggi, significati e forme, attraverso un personale sistema di codici visivi e letterari che rinnova la lettura del nostro quotidiano in modalità tassonomica.

Con le sue opere Sissi intende mettere in luce come ogni cosa attraversi processi di crescita e movimento fin dalla sua origine.

È un processo di vita che nella sua visione è tenuto insieme dall’annodatura, attraverso la quale le forme si uniscono e creano dei legami continui.

ORARI DI APERTURA

  • Lunedì > venerdì 10.00 – 18.00

INFO

GUIDO MOCAFICO. Serpens
GUIDO MOCAFICO. Serpens
Posted on
CONTEMPORANEA.  Capolavori dalle collezioni di Parma
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
Posted on
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Posted on
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Posted on
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
Posted on
Previous
Next
GUIDO MOCAFICO. Serpens
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.