SENZAMARGINE. Passaggi nell’arte italiana a cavallo del millennio

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito

- DATA FINE: 10/10/2021

- LUOGO: ROMA – MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo

- INDIRIZZO: Via Guido Reni, 4a

- TEL: +39.06.3201954

Nel decennale del Museo, inaugurato il 30 maggio 2010, un nuovo grande allestimento valorizza il progetto della Collezione

SENZAMARGINE. Passaggi nell’arte italiana a cavallo del millennio

 

Casa Labirinto, 1999-2000
vernice su Perspex, base in legno 
Courtesy: Archivio Accardi Sanfilippo, Roma Bianco argento, 2000
vinilico e vernice su tela
Collezione MAXXI foto © Musacchio, Ianniello & Pasqualini
Casa Labirinto, 1999-2000 – vernice su Perspex, base in legno – Courtesy: Archivio Accardi Sanfilippo, Roma
Bianco argento, 2000 – vinilico e vernice su tela – Collezione MAXXI – foto © Musacchio, Ianniello & Pasqualini

 

Il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo è la prima istituzione nazionale dedicata alla creatività contemporanea.

Ha sede nella grande opera architettonica, dalle forme innovative e spettacolari, progettata da Zaha Hadid nel quartiere Flaminio di Roma.

Maxxi spazia su tutte le espressioni della creatività umana raccogliendo opere espressione delle ricerche più recenti con le quali si è avviata la collezione del MAXXI.

Da ottobre 2020, il Museo ricorda il decennale della sua inaugurazione con un nuovo grande allestimento che valorizza il progetto della Collezione.

Sono esposte nella nella galleria 1, a essa dedicata, un nucleo di opere di nove maestri che rappresentano la vitalità e la diversità delle ricerche artistiche in Italia.

Si tratta anche di artisti non ancora presenti nella Collezione del MAXXI ma che, grazie a un contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo in occasione di questo importante anniversario, vi entreranno a far parte.

Sono opere di alcuni dei maestri tra i più rappresentativi dell’arte italiana alla seconda metà del Novecento.

  • Carla Accardi (1924 -2014) artista che ha contribuito allo sviluppo dell’Astrattismo in Italia;
  • Luciano Fabro (1936 – 2007) che fu tra i fondatori della corrente dell’Arte Povera, principale movimento artistico italiano del secondo dopoguerra;
  • Luigi Ghirri (1943 – 1992) maestro della fotografia di paesaggio in Italia
  • Yervant Gianikian (1942) e Angela Ricci Lucchi (1942-2018) coppia artistica, lui architetto e regista italiano di origini armene, lei pittrice allieva di Oskar Kokoschka e regista sperimentale e d’avanguardia;
  • Paolo Icaro (1936), scultore che ha percorso le strade delle avanguardie internazionali, dall’arte Povera all’arte concettuale, alla process art
  • Jannis Kounellis (1936 – 2017), pittore e scultore di origine greca naturalizzato italiano, esponente di rilievo dell’Arte Povera
  • Anna Maria Maiolino (1942) artista brasiliana di origine italiana che si esprime prevalentemente con la scultura;
  • Claudio Parmiggiani (1943), considerato uno dei protagonisti dell’avanguardia artistica internazionale, libero da qualsiasi movimento;
  • Mario Schifano (1934 – 1998) esponente di rilievo, assieme a Franco Angeli e Tano Festa, della Pop Art italiana.

Sono artisti italiani o attivi in Italia, a volte considerati ai margini dei movimenti più conosciuti ma che negli anni hanno saputo mantenere una ricerca indipendente e originale, tali da essere considerati punto di riferimento per gli artisti delle generazioni successive.

ORARI

  • Da martedì a venerdì ore 11.00 – 19.00

INFO

  • +39.06.3201954
  • infopoint@fondazionemaxxi.it
  • Sito Web
GUIDO MOCAFICO. Serpens
GUIDO MOCAFICO. Serpens
Posted on
CONTEMPORANEA.  Capolavori dalle collezioni di Parma
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
Posted on
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Posted on
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Posted on
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
Posted on
Previous
Next
GUIDO MOCAFICO. Serpens
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.