SAFET ZEC – Exodus

Fine - 07/10/2020

Luogo - POTOČARI, Mausoleo di Srebrenica

Indirizzo - Cimitero di Potočari- Srebrenica - BosniaErzegovina

L’artista bosniaco Safet Zec rende omaggio alle vittime del genocidio di Srebrenica nello spazio espositivo del memoriale a 25 anni dal più grande eccidio del secondo dopoguerra

SAFET ZEC – Exodus

 

 

Nel 25esimo anniversario del massacro di Srebrenica, il pittore bosniaco Safet Zec dedica una mostra alle vittime in una sede simbolica: la vecchia fabbrica di batterie per auto a Potočari, che fu la base dei Caschi blu olandesi dell’Onu che non fermarono la strage, e che oggi fa parte del Memoriale di Srebrenica.

Tra l’11 e il 17 luglio 1995, a Srebrenica, l’Esercito della Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina del generale Ratko Mladić trucidò 8372 musulmani bosniaci, tra cui anche minori

Zec è nato nel 1943  nella città di Rogatica da una  famiglia bosniaca .

Si è diplomato presso la Scuola di Arti Applicate di Sarajevo nel 1964 e nel  1969 si è laureato presso l’Università di Belle Arti di Belgrado ove ha completato i suoi studi post-laurea fino al 1972

Negli anni settanta, Safet Zec è diventato uno dei più importanti esponenti del  realismo poetico .

E ‘stato uno dei più famosi artisti in Jugoslavia dai primi anni Novanta.

Fino al 1989, ha vissuto e lavorato a Belgrado con la sua famiglia, è tornato a Sarajevo che ha poi lasciato nel  1992 a causa della guerra in Bosnia .

Fuggito in Italia oggi vive a Venezia. .

“Questo è un evento unico”, dice l’artista, “Un’occasione rara. Forse per la prima volta nella storia, delle opere d’arte dedicate a una grande tragedia vengono esposte nel luogo dove sono stati commessi i crimini commemorati.

Provo molta ansia, mi interrogo sul significato del lavoro che ho fatto”.

La mostra Exodus è divisa in tre sezioni : Lacrime, Abbracci, Mani sul cuore

ORARI
Orari del Memoriale

INFO
T. +387 56 440-486

Leave a Comment

XXXVI ANTIQUARIA PADOVA

Con proposte che vanno dal mini forziere del ‘500 , all’isola di san Giorgio di De Chirico, al bozzetto di Campigli per gli affreschi alla sede universitaria del Liviano di Padova, Antiquaria 2020 ritorna alla grande,  solo ritardata da marzo

Leggi Tutto »

ALPI di Paolo Pellegrin

L’Istituto Italiano di Cultura di Parigi promuove le alpi italiane con una mostra di Paolo Pellegrin ALPI di Paolo Pellegrin Gli 83 Istituti Italiani di Cultura (IIC) nel mondo sono un luogo di incontro e di dialogo per intellettuali e

Leggi Tutto »

Maurizio Gabbana: Dynamiche infinite

Il fotografo delle città e delle architetture che rappresenta le principali città del mondo. Maurizio Gabbana: Dynamiche infinite Dal 1923, Triennale Milano è un’istituzione internazionale che organizza mostre ed eventi su design, architettura, arti visive e teatro. Il Museo del

Leggi Tutto »

BRITISH ART 1930-NOW

Una mostra che aiuta a scoprire i movimenti che hanno definito un secolo di arte britannica BRITISH ART 1930-NOW Il percorso di questa mostra   inizia con opere surrealiste e le risposte alla seconda guerra mondiale, tra cui i tre studi

Leggi Tutto »

HOW ART BECAME ACTIVE

Una mostra che vuol mostrare come dagli anni Sessanta l’arte  ha assunto un ruolo più attivo nella società. HOW ART BECAME ACTIVE La Tate Modern ha dedicato un suo nuovo edificio, la Switch House, a Len Blavatnik, l’oligarca dei due

Leggi Tutto »