PROSPETTIVE

Angelo Tabaro

Angelo Tabaro

CAPITALE ITALIANA dell’ARTE CONTEMPORANEA

La nuova Capitale italiana dell’arte contemporanea: Un’esplosione di creatività

Capitale italiana dell’arte contemporanea: legge di Bilancio 2024. Capitale Italiana della Cultura e Capitale italiana del libro

 

Capitale italiana dell'arte contemporanea: legge di Bilancio 2024. Capitale Italiana della Cultura e Capitale italiana del libro

 

Il 29 dicembre 2023 la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva la legge di Bilancio dello Stato per l’anno 2024, senza modifiche al testo già approvato dal Senato (legge 30 dicembre 2023 n.213–  Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2024 e bilancio pluriennale per il triennio 2024-2026).

L’articolo 1, comma 339 – inserito dal Senato – dispone quindi che il Consiglio dei ministri conferisce annualmente il titolo di «Capitale italiana dell’arte contemporanea» ad una città italiana.

Questo il testo dell’art. 1 comma 339 della legge:

  1. Il Consiglio dei ministri conferisce annualmente il titolo di « Capitale italiana dell’arte contemporanea » ad una città italiana, sulla base di un’apposita procedura di selezione definita con decreto del Ministro della cultura, previa  intesa  in  sede  di  Conferenza unificata di cui all’articolo 8 del decreto legislativo  28 agosto 1997, n. 281. Alla città assegnataria del titolo è attribuita la somma di 1 milione di euro per  interventi di realizzazione e riqualificazione di aree e spazi destinati alla  fruizione dell’arte contemporanea. Ai  fini dell’attuazione del presente comma è autorizzata una spesa pari a 1 milione  di  euro annui a decorrere dall’anno 2024.

Questa nuova “Capitale” segue la Capitale Italiana della Cultura, istituita con legge del 2014 (n.106 articolo 7 comma 3quater) e la Capitale italiana del libro istituita invece con legge del 2020 (n15).

Non resta quindi ora che attendere il decreto del Ministro della cultura per conoscere così procedura e tempi per la selezione che si presume segua il modello delle altri capitali Italiane del settore (https://www.beniculturali.it/comunicati/decreti-del-ministro).

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.