Novecento in cortile. Omaggio ai grandi maestri della scultura contemporanea

Fine - 11/10/2020

Luogo - TORINO – Museo Accorsi Ometto

Indirizzo - Via Po 55

Sei scultori che rappresentano la contemporaneità della scultura dal secondo dopoguerra ai giorni nostri.

Novecento in cortile. Omaggio ai grandi maestri della scultura contemporanea

 

 

Aperto nel 1999 da Giulio Ometto, il Museo Accorsi – Ometto ha dato vita al grande sogno di Pietro Accorsi con un allestimento che presenta 27 sale ed oltre tremila opere d’arte fra quadri, ceramiche, mobili, arredi, cristalli e arazzi.

Nella sua attività di promozione dell’arte attraverso esposizioni temporanee, fino al 11 ottobre il cortile del prestigioso palazzo  ospita una mostra che vuole essere un omaggio  a sei maestri della scultura contemporanea del dopoguerra: Arman, Borghi, Cordero, Mitoraj, Pomodoro, Theimer.

Arman, uno fra i massimi esponenti del nouveau réalisme, famoso per le sue accumulazioni, per gli strumenti musicali e per le sue frammentazioni. E’ presente con un monumentale Mercurio del 1980

Borghi, che ben rappresenta la sua poetica di rivisitazione dell’arte classica e di indagine sul mito. Presenta una grande terracotta del 1990

Cordero, in cui la forma plastica astratta è posta in dialogo con lo spazio circostante, rappresentata da un maestoso acciaio satinato del 2017

Mitoraj, con le sue grandi figure che richiamano antiche immagini classiche, presente con due grandi bronzi del 2000 e del 2014.

Pomodoro, presente co due opere che testimoniano due diversi cicli produttivi  ,Tensioni che evocano il concetto del vuoto e Soli archetipi geometrici di uno dei simboli più rappresentativi dell’umanità

Theimer, che nelle sue opere richiama la scultura greca ma anche la simbologia egizia dei grandi obelisci, presente nel cortile con  quattro opere in bronzo di diverse dimensioni.

 

 

ORARI

  • Da mercoled’ a venerdì ore 10.00 – 18.00
  • Sabato e domenica ore 10.00 – 19.00
  • Lunedì e martedì chiuso

INFO

Leave a Comment

Lucia Leuci, 
La Ragazza di città

Lucia Leuci, La Ragazza di città

Lucia Leuci rappresenta l’uomo che vive in città sognando una dimensione naturale di prossimità, il verde perduto della nostra psiche. Lucia Leuci, La Ragazza di città     Tempesta Gallery nasce nell’anno del possibile cambiamento, il 2020, con la volontà

Leggi Tutto »
Rudolf Polanszky (New York: Gagosian, 2020)

Rudolf Polanszky: Hypotetic

Polanszky, l’artista viennese che  produce composizioni che oscillano tra oggetti concreti e simboli della percezione soggettiva. Rudolf Polanszky: Hypotetic     Gagosian è una delle più importanti gallerie d’arte a livello internazionale. Fondata a Los Angeles nel 1980, si è

Leggi Tutto »

Matthias Weischer: Stage

Weischer, l’artista della New Leipzig School, ti fa  entrare all’interno di un’abitazione per essere accolto dai caldi colori delle sue ambientazioni. Matthias Weischer: Stage     GRIMM è una galleria d’arte contemporanea fondata ad Amsterdam nel 2005 che rappresenta oltre

Leggi Tutto »

Tra MUNARI e RODARI

Una mostra che vuole celebrare l’ incontro, umano e intellettuale, tra Rodari e Munari personaggi unici del panorama artistico del ‘900 italiano. Tra MUNARI e RODARI     Palazzo delle Esposizioni è il più grande spazio espositivo interdisciplinare nel centro

Leggi Tutto »