NICOLAS PARTY. Rovine

controllare preventivamente nel sito esattezza dei dati relativi a mostra, orari e condizioni di accesso

- DATA INIZIO: 27/06/2021

- DATA FINE: 09/01/2022

- LUOGO: LUGANO – Masi Lac

- INDIRIZZO: Piazza Bernardino Luini 6, 6900 Lugano

- TEL: +41 (0)58 866 42 40

Pittore figurativo Nicolas Party crea paesaggi familiari e al tempo stesso inquetanti.

NICOLAS PARTY. Rovine

 

 

La sede del MASI al LAC si sviluppa su tre piani per una superficie complessiva di 2’500 metri quadrati, di cui 1’900 dedicati a spazi espositivi ideati per permettere la realizzazione di ambiziosi progetti e per valorizzare la presentazione delle opere della collezione.

Dal 27 giugno 2021 al 9 gennaio 2022 il Museo d’arte della Svizzera italiana presenta “Rovine” la prima grande mostra monografica di Nicolas Party allestita in un museo europeo.

Nato a Losanna nel 1980, Party è un pittore figurativo che ha raggiunto l’attenzione della critica per i suoi paesaggi, ritratti e nature morte familiari ma inquietanti.

Sono infatti opere che contemporaneamente celebrano e sfidano le convenzioni della pittura figurativa.

Egli lavora preferibilmente con pastello morbido che consente livelli eccezionali di intensità e fluidità nelle sue rappresentazioni di oggetti sia naturali che artificiali.

Trasformando questi oggetti in forme astratte e biomorfe, Party suggerisce connessioni e significati più profondi.

Il suo linguaggio visivo unico si è fuso in un universo di personaggi e motivi fantastici in cui la prospettiva è aumentata e distorta con un effetto inquietante.

Con la mostra al MasiLac l’artista ha dato vita a un universo straniante, contraddistinto da audaci contrasti cromatici, avvolgenti forme architettoniche e inaspettate decorazioni trompe l’oeil.

All’interno sono messe in scena le sue magnetiche opere: ampi dipinti murali site-specific, intriganti sculture policrome e luminosi dipinti a pastello.

La mostra è accompagnata da un catalogo, edito da Scheidegger & Spiess e Edizioni Casagrande.

L’opera contiene contributi di Tobia Bezzola, Michele Robecchi e Francesca Bernasconi.

Tutte le opere presenti in mostra, fotografate in situ, sono riprodotte nella pubblicazione unitamente a vedute dell’allestimento che documentano il progetto espositivo nel suo insieme.

ORARI DI APERTURA

  • Da martedì a venerdì ore 11.00 – 18.00 (giovedì chiude ore 20.00)
  • Sabato, domenica e festivi ore 10.00 – 18.00

INFO

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.