MAX FRINTROP. Mad Max

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

- DATA INIZIO: 26/11/2022

- DATA FINE: 24/01/2023

- LUOGO: BRESCIA – A+B Gallery

- INDIRIZZO: Corsetto Sant’Agata, 22. Scala C, first floor

Il lavoro di Max Frintrop si basa sulla produzione del concetto di spazio con l’obiettivo di spingere le forme al loro limite con il supporto di un gesto dinamico e articolato in termini di colore e materia.

MAX FRINTROP. Mad Max

 

 

BRESCIA – A+B Gallery Corsetto Sant’Agata, 22. Scala C, first floor

Dal 26/11/2022 al 24/01/2023

La galleria A+B nasce nel settembre 2011 e da subito si è impegnata in un’azione di scoperta di artisti emergenti in ambito italiano e internazionale.

A maggio 2020 la galleria si è trasferita in un nuovo spazio espositivo nel centro della città di Brescia.

Il focus del programma è sugli artisti nati negli anni ’80 e la maggior parte degli artisti rappresentati ha avuto la sua prima mostra personale presso la galleria A+B.

L’obiettivo principale è quello di creare un trampolino di lancio per rafforzare le reti culturali a livello internazionale che coinvolga non solo spazi istituzionali, come musei, gallerie e fiere, ma anche siti insoliti per progetti curatoriali innovativi.

Dal 26 novembre 2022 la Galleria propone Mad Max, la terza mostra personale di Max Frintrop negli spazi della galleria.

Nato a Oberhausen in Germania nel 1982, Max Frintrop vive e lavora a Dusseldorf e il suo stile pittorico si basa sulla produzione del concetto di spazio con l’obiettivo di spingere le forme al loro limite con il supporto di un gesto dinamico e articolato in termini di colore e materia.

A Brescia l’artista espone una nuova serie di opere pittoriche su tela, tutte di grande formato, oltre a un’edizione del tutto nuova di dieci acquerelli di medio formato.

Attraverso la mostra viene evidenziato il processo germinativo delle opere di Frintrop, originato dalla sperimentazione diretta su carta e poi tradotto attraverso l’uso di un’altra tecnica su tela.

Semplicità e molteplicità, soprattutto per riferimenti iconografici e simbolici, sono elementi della sua pittura che agiscono sulla nostra identità senza innescare drammi o pensieri quando seguiamo il flusso acquoso del pigmento sulla tela.

La rottura dello spazio, tema ricorrente nella sua pratica, avviene con l’aggiunta di nuove tecniche durante il processo.

Interessato alla fisica astronomica, l’artista introduce alcuni elementi che richiamano visioni apparentemente legate all’indagine della gravità.

Il risultato è una complessità compositiva data dall’utilizzo di nuovi strumenti pittorici, capaci di rendere visibili alcune trasformazioni.

ORARI DI APERTURA

  • Giovedì > sabato 15.00 -19.00 e su appuntamento Max Frintrop

INFO

Petit tour #70 Franco Zagari. Il sistema delle piazze nel cuore di Saint-Denis
Petit tour #70 Franco Zagari. Il sistema delle piazze nel cuore di Saint-Denis
Posted on
MONGOL ZURAG: The Art of Resistance Historical  & Contemporary Painting
MONGOL ZURAG: The Art of Resistance Historical & Contemporary Painting
Posted on
“… per gitar diverse linee”. Disegni a pietra rossa da Leonardo alle Accademie al Castello Sforzesco
“… per gitar diverse linee”. Disegni a pietra rossa da Leonardo alle Accademie al Castello Sforzesco
Posted on
BANKSY. Realismo capitalista
BANKSY. Realismo capitalista
Posted on
Effetto notte. Nuovo realismo americano
Effetto notte. Nuovo realismo americano
Posted on
Previous
Next
Petit tour #70 Franco Zagari. Il sistema delle piazze nel cuore di Saint-Denis
MONGOL ZURAG: The Art of Resistance Historical & Contemporary Painting
“… per gitar diverse linee”. Disegni a pietra rossa da Leonardo alle Accademie al Castello Sforzesco
BANKSY. Realismo capitalista
Effetto notte. Nuovo realismo americano

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.