Viewing Room e mostre virtuali n. 76

GALERIE BARBARA THUMM Viewing Room (Berlino) Mostra New Viewings: Diango Hernández (Part II)

L’ARTE AI TEMPI DEL COVID-19 MOSTRE ONLINE n. 76

 

 

  1. STPI – CREATIVE WORKSHOP & GALLERY (SINGAPORE)

Mostra: Qiu Zhijie

Fino al  30 giugno 2020

La galleria presenta online nella piattaforma Viewing Room le opere di Qiu Zhijie.

Come artista, Qiu Zhijie (1969) è noto per i suoi lavori di calligrafia e pittura a inchiostro, fotografia, video, installazione e performance.

La sua arte è rappresentativa di un nuovo tipo di comunicazione sperimentale tra la tradizione letterata cinese e l’arte contemporanea, la partecipazione sociale e il potere di auto-liberazione dell’arte.

Come scrittore d’arte, Qiu Zhijie ha pubblicato diversi libri tra cui: The Image and Post Modernism (2002), Give Me a Mask (2003), The Limit of Freedom (2003), The Photography after Photography (2004), On Total Art (2012 ).

I cataloghi delle sue opere includono: Breaking Through the Ice (2009), The Shape of Time (2007), Archeology of Memory (2006), ecc

La sua  ricerca artistica comprende opere multimediali concettuali che fondono la calligrafia cinese con video, installazioni e performance art.

Attraverso la fabbricazione e la stampa della  carta, Qiu ha esplorato le criticità della libertà e del destino concentrandosi sugli attaccamenti geopolitici e psicologici all’antica capitale Nanjing City o “Città del fallimento” per il suo passato di massacri e guerre.

Informate da questioni storiche, sociali e accademiche di notevole importanza culturale, le esposizioni creative di Qiu hanno portato queste opere nel regno dell’azione sociale. e sono un preludio alle installazioni future sul progetto di intervento nel ponte sul fiume Yangtze a Nanchino.

https://www.stpi.com.sg/exhibitions/stpi-at-ocula-online-viewing-room-qiu-zhijie/

sito galleria: http://www.stpi.com.sg/

 

 

  1. GALERIE BARBARA THUMM Viewing Room (Berlino)

Mostra New Viewings: Diango Hernández (Part II)

Fino al  31 luglio  2020

La Galleria Barbara Thumm di Berlino ha avviato un progetto speciale di visualizzazioni online di mostre, con artisti di buon livello.

Il progetto è guidato dalla missione della galleria di creare una rete come spazio positivo e creativo per le utopie artistiche, anche in tempi di crisi economica globale.

La mostra  aperta online il 27 maggio  è un  nuovo corpus di opere che contiene tessuti e sculture, entrambi considerati e creati come opere tridimensionali, che riflettono sull’illusione del movimento.

E’ una seconda Viewing Room di Diango Hernández , un artista cubano che vive e lavora tra Düsseldorf, Germania e L’Avana.

Dal 1994 al 2003, Hernández è stato coinvolto nel gabinetto di Ordo Amoris, che ha co-fondato con Ernesto Oroza, Juan Bernal, Francis Acea e Manuel Piña.

Tra le opere spicca una mano  con il sole che si allontana per dare luce ad altre terre  e ci regala le ultime emozioni della giornata, mentre il sole sembra immobile

Creando immagine dopo immagine il sole ci introduce nello spazio e nel tempo in cui ci mancherà.

La schiuma del mare, è un atto di svanire in sé, ma per molti aspetti bellissima, è stata spesso usata in letteratura come metafora dell’illusione / e, qualcosa che fa crescere “castelli” di nulla..https://www.galleriesnow.net/shows/new-viewings-chloe-piene/

Sito galleria www.bthumm.de

 

  1. GAGOSIAN Viewing room Online (Los Angeles)

Mostra Presentazione opere online in occasione di Art Basel online 2020

Dal  14 al 26 giugno  2020

Larry Gagosian ha aperto la sua prima galleria a Los Angeles,  nel 1980.

In trent’anni la Gagosian Gallery si è evoluta in una rete globale con sedici spazi espositivi a New York, Los Angeles, San Francisco, Londra, Parigi, Roma, Atene, Ginevra e Hong Kong, progettati da architetti di fama mondiale tra cui Caruso St John, Richard Gluckman, Richard Meier, Jean Nouvel, Selldorf Architects e wHY Architecture.

Gagosian è stato un pioniere nel portare opere di alto valore sulle piattaforme digitali dal lancio della nostra prima “sala di osservazione” online nel marzo 2018.

Principale obiettivo è creare esperienze online che si avvicinino il più possibile alle visualizzazioni di persona, utilizzando fotografie ad alta risoluzione insieme a video, interviste, analisi di mercato e accesso diretto al team internazionale di esperti della galleria.

Insieme a prezzi trasparenti, questo ha permesso di espandere e ampliare la portata anche durante il difficile periodo della diffusione del Coronavirus.

Ora in occasione di Art Basel, la cui edizione 2020 è solo online Gagosian propone due iniziative di presentazione di sue opere nel mercato:

  • Più di venti opere saranno rese disponibili in un periodo di dieci giorni, pubblicato in cinque presentazioni curate, sulla pagina Fiere e Collezionismo su http://gagosian.com/ a partire da domenica 14 giugno alle 12:00 EDT. Nuove selezioni di opere saranno svelate alle 12:00 il 16 giugno, il 18 giugno, il 20 giugno e il 22 giugno.

E’ richiesta registrazione per gli aggiornamenti su gagosian.com/subscribe.

  • Quindici opere saranno rese disponibili esclusivamente su Art Basel Online, accessibile attraverso https://www.artbasel.com/ dal 19 al 26 giugno. L’anteprima VIP solo su invito inizia il 17 giugno e la presentazione si apre al pubblico il 19 giugno.

E’ richiesta registrazione per accedere a artbasel.com/signup.

 

  1. GOOGLE ARTS & CULTURE Movimenti artistici

Mostra: PRERAFFAELLITI

Non indicate date di cessazione visione

Google ha attivato una piattaforma di fruizione dell’immenso patrimonio storico artistico e paesaggistico del mondo, mettendo a disposizione di Musei ed istituzioni culturali strumenti per stimolare l’interesse attraverso la presentazione online delle eccellenze presenti nelle collezioni.

Inoltre Google ha elaborato progetti di approfondimento su artisti e movimenti artistici, elaborati con rigore scientifico, creando vere e proprie mostre che uniscono virtualmente opere di artisti o movimenti distribuiti in Musei e collezioni in ogni angolo del mondo.

Tra i movimenti particolare diffusione ha avuto nell’Inghilterra vittoriana  la corrente dei Preraffaelliti.

Questo stile ritrova le proprie radici nella Confraternita dei Preraffaeliti, un gruppo di artisti inglesi attivi tra il 1848 e il 1853.

L’Inghilterra vittoriana fu certamente un periodo particolarmente fertile dal punto di vista culturale, per tutte le arti e nei preraffaelliti e nella loro pittura si può indentificare con precisione tutta la tensione culturale del periodo.

I preraffaelliti fondano il loro movimento in contrapposizione con la Royal Academy e alle canonizzazioni da essa imposte.

Quello che propongono non è solo un movimento pittorico, è una filosofia di vita, una vera e propria poetica. Non a caso uno dei massimi esponenti del movimento, D.G. Rossetti, è anche uno dei poeti più importanti dell’epoca vittoriana.

La confraternita dei Preraffaelliti è polemica con Raffaello Sanzio, identificando nell’artista rinascimentale le origini di tutta la pittura successiva, nella sua arte le linee che influenzeranno gli stili e i gusti dei secoli seguenti in modo negativo.

La loro pittura invece vuole  riagganciarsi a un’arte più antica: quella medievale, e da essa prendere spunto.

Inizialmente caratterizzato da colori intensi, grande raffinatezza e soggetti tratti prevalentemente dal patrimonio medievale, durante la fine del XIX secolo il movimento si ampliò e adottò colori più tenui attraverso l’opera dei seguaci della Confraternita.

I rappresentanti più famosi del movimento furono William Holman Hunt (1827-1910), John Everett Millais (1829-1896) e Dante Gabriel Rossetti (1828-1882) fondatori della Confraternita.

Altri seguirono: Thomas Woolner (1825-1892), James Collinson (1825-1881), William Michael Rossetti (1829-1919), Frederick Georges Stephens (1828-1907), Edward Burne-Jones (1833-1898), William Morris (1834-1896)

https://artsandculture.google.com/entity/preraffaelliti/m0q245?categoryId=art-movement

Leave a Comment

XXXVI ANTIQUARIA PADOVA

Con proposte che vanno dal mini forziere del ‘500 , all’isola di san Giorgio di De Chirico, al bozzetto di Campigli per gli affreschi alla sede universitaria del Liviano di Padova, Antiquaria 2020 ritorna alla grande,  solo ritardata da marzo

Leggi Tutto »

ALPI di Paolo Pellegrin

L’Istituto Italiano di Cultura di Parigi promuove le alpi italiane con una mostra di Paolo Pellegrin ALPI di Paolo Pellegrin Gli 83 Istituti Italiani di Cultura (IIC) nel mondo sono un luogo di incontro e di dialogo per intellettuali e

Leggi Tutto »

Maurizio Gabbana: Dynamiche infinite

Il fotografo delle città e delle architetture che rappresenta le principali città del mondo. Maurizio Gabbana: Dynamiche infinite Dal 1923, Triennale Milano è un’istituzione internazionale che organizza mostre ed eventi su design, architettura, arti visive e teatro. Il Museo del

Leggi Tutto »

BRITISH ART 1930-NOW

Una mostra che aiuta a scoprire i movimenti che hanno definito un secolo di arte britannica BRITISH ART 1930-NOW Il percorso di questa mostra   inizia con opere surrealiste e le risposte alla seconda guerra mondiale, tra cui i tre studi

Leggi Tutto »

HOW ART BECAME ACTIVE

Una mostra che vuol mostrare come dagli anni Sessanta l’arte  ha assunto un ruolo più attivo nella società. HOW ART BECAME ACTIVE La Tate Modern ha dedicato un suo nuovo edificio, la Switch House, a Len Blavatnik, l’oligarca dei due

Leggi Tutto »