L’arte ai tempi del Covid-19 – Mostre online n.58

La MICHAEL ROSENFELD Gallery ha aperto le sue porte per promuovere l’ampiezza dell’arte americana ed è specializzata in particolare al  XX e XXI secolo

L’arte ai tempi del Covid-19 – Mostre online n.58

 

 

Continua la presentazione di mostre  online o visite virtuali proposte dalle principali Istituzioni espositive e da Musei a livello mondiale per superare le limitazioni imposte dalla diffusione della Pandemia da Coronavirus.

Le gallerie private hanno invece attivato le  Viewing Rooms che  sono sale virtuali che vanno a ricreare ambienti esistenti o inediti.

Ci sono poi le Platform, condivisione di più gallerie  giovani che utilizzano assieme il sistema Viewing room  messo a disposizione da organizzazioni fieristiche o  gallerie più attrezzate.

Certamente non è come entrare in una galleria, respirare l’atmosfera dei locali in cui le opere sono esposte, immergersi nella luce che le accompagna, entrare in contatto con le opere, ricevere le sensazioni, anche fisiche , che esse trasmettono,

On line non c’è  quel rapporto diretto con le opere, tuttavia la scelta delle gallerie permette una buona visione delle opere esposte, la conoscenza di autori meno noti o la conferma di artisti affermati.

Questa iniziativa aiuta una  migliore comprensione dell’arte in generale, dai grandi classici antichi e moderni alle più recenti ricerche dei giovani artisti di oggi.

La visione online rappresenta uno stimolo a mantenere  vivo l’interesse dei cittadini verso il mondo dell’arte in attesa della riapertura al pubblico delle sedi espositive.

 

  1. HELWASER GALLERY Viewing Room (New York))

Mostra: Werner Berges: New Awakenings

Fino al 19 giugno 2020

Fondata a Parigi nel 1986, la galleria ha avviato importanti mostre, tra cui una retrospettiva su Jean Dubuffet (1996) e presentazioni su maestri cubisti francesi, in particolare Georges Braque, Jean Metzinger e Pablo Picasso. Nel 2008, la Helwaser Gallery ha segnato il suo trasferimento inaugurale a New York con la mostra collettiva Red, che ha presentato opere di Hans Hofmann, Andy Warhol e Jean-Michel Basquiatpi per essere eseguiti, i suoi lavori sono come amuleti carichi di fervore devozionale.

Nella piattaforma Viewing Room la galleria presenta WERNER BERGES (1941-2017)

classico artista pop-art tedesco degli anni ’60 e ’70 e l’unico che rimase in questo movimento fino ai giorni nostri come i suoi colleghi tedeschi Tom Wesselmann e Mel Ramos.

Più di 200 mostre individuali e di gruppo sostengono la sua fama di classico di questo movimento artistico. Dal 1972 espone le sue opere nel documenta 5 di Kassel. Nel 1973 apparve un’incisione a colori sotto il titolo “Blondi”.

Berges ha trasformato il ritratto di una ragazza dalla pubblicità in una meravigliosa opera pop-art, tipica dei suoi tempi con l’aiuto di strisce grafiche, punti dello schermo e luce, colori di base chiari.

Il motivo è diventato estremamente famoso in un paio di giorni e rimane un’opera d’arte richiesta fino ai giorni nostri.

https://www.galleriesnow.net/shows/werner-berges-new-awakenings/

Sito Galleria: http://www.helwasergallery.com/

 

  1. MICHAEL ROSENFELD Gallery Viewing Room

Mostra: The Power of Play

Fino al 30 giugno 2020

La Galleria Michael Rosenfeld è specializzata nell’arte del XX e XXI secolo.

Fondata nel 1989 da Michael Rosenfeld, la galleria ha aperto le sue porte per promuovere l’ampiezza dell’arte americana e artisti che hanno contribuito alla creazione di surrealismo, realismo sociale, espressionismo astratto, espressionismo figurativo e astrazione geometrica

Storicamente, gli artisti americani si sono rivolti al tempo libero e al gioco catturando i piaceri quotidiani delle famiglie e delle comunità americane.

Questa attenzione per il tempo libero segue le immagini degli impressionisti e le loro rappresentazioni di caffè, canottaggio, picnic e ballerini.

Nel XX secolo, gli artisti americani hanno continuato a rappresentare scene ricreative di feste, passeggiate, sport e divertimento, quasi a voler essere risposta alla guerra, alle turbolenze economiche e ad altre difficoltà.

https://www.galleriesnow.net/shows/the-power-of-play/

Sito galleria . http://www.michaelrosenfeldart.com/

 

  1. GOOGLE ARTS & CULTURE ARTISTS

Mostra: GIORGIO DE CHIRICO (10 luglio 1888 – 20 novembre 1978)

Senza indicazione di limitazioni temporali

Google Arts & Culture in collaborazione con i principali musei a livello internazionale propone opere degli artisti che hanno maggiormente segnato la storia dell’arte.

Giorgio de Chirico, pur se nato in Grecia,  è  considerato uno dei più grandi artisti italiani.

La sua “pittura metafisica”  ha segnato momenti importanti nella sitoria dell’arte del XX secolo ponendo, tra l’altro le basi del Surrealismo e di un’arte che diventa rappresentazione dell’inconscio dell’artista,.

Egli rappresentava un mondo fantastico  fatto di mistero, solitudine e muse inquietanti che ti osservano pur essendo prive di occhi.

Opere conservate in diversi Musei e Collezuioni pubbliche e private nel mondo sono raccolte assieme in un percorso virtuale che permette di penetrare e conoscere la dimensione artistica di De Chirico.

.https://artsandculture.google.com/entity/giorgio-de-chirico/m01k1lc?categoryId=artist

 

  1. GALERIE LELONG & CO. Viewing room (Parigi)

mostra:  Ernest Pignon-Ernest: Naples – Pasolini – Derrière la vitre

fino al 13 giugno 2020

Galerie Lelong di Aimé Maeght è stata fondata nel 1945 e fin dai primi anni ha presentato  icone dell’arte contemporanea tra cui Joan Miró, Antoni Tàpies, Francis Bacon e Eduardo Chillida.

Ora presenta la mostra Ernest Pignon-Ernest: Naples – Pasolini – Derrière la vitre

Pignon-Ernest, Ernest. (Nizza 1942)  è un artista francese esponente del movimento Fluxus e del situazionismo.

La sua ricerca artistica guarda alle  memorie dei luoghi, che egli rievoca attraverso allestimenti site-specific di poster, disegni e serigrafie.

La sua predilezione per la creazione di opere in forte attinenza con il luogo di destinazione, l’impegno politico, culturale e sociale dimostrato nel suo lavoro, fanno sì che Pignon. sia oggi considerato fra i precursori del movimento street art.

https://www.galleriesnow.net/shows/ernest-pignon-ernest-naples-pasolini-derriere-la-vitre/

sito galleria : https://www.galerie-lelong.com/en/

Leave a Comment

ARTEVERONA 2020

Veronafiere  non rinuncia all’arte : rilancia e riprogramma ArtVerona per dicembre 2020 ARTEVERONA 2020     Veronafiere, annuncia il riposizionamento della 16a edizione di ArtVerona: la fiera d’arte moderna e contemporanea si svolgerà dall’11 al 13 dicembre 2020. La decisione

Leggi Tutto »

Fabula / Viaggio in Oriente

Tre artisti che rappresentano un proprio  mondo filtrato con gli occhi del viaggiatore ispirato dalla narrazione letteraria di Calvino, Byron e Parise Fabula / Viaggio in Oriente   Il museo del paesaggio di Torre di Mosto ospita opere di pittori

Leggi Tutto »

PIRANESI Roma BASILICO

Straordinarie vedute di Roma distanti due secoli : la grafica di Piranesi e gli scatti fotografici di Basilico  si confrontano a Venezia PIRANESI Roma BASILICO     Palazzo Cini fu la residenza veneziana di Vittorio Cini ,. Oggi è possibile

Leggi Tutto »

IGOR MITORAJ tra terra e mare

Nella pineta Alpemare di Forte dei Marmi , le monumentali sculture frammentate di Igor Mitoraj IGOR MITORAJ tra terra e mare     Igor Mitoraj non è nuovo della Versilia. A Pietrasanta, Forte dei marmi, Massa Carrara e Lucca il

Leggi Tutto »