Laboratorio Prampolini #2 Taccuini, disegni e progetti inediti dal Futurismo all’Art Club

- DATA INIZIO: 23/06/2023

- DATA FINE: 14/01/2024

- LUOGO: ROMA – Galleria Comunale d’Arte Moderna/GAM

- INDIRIZZO: Via Francesco Crispi 24

- TEL: +39 060608

Una mostra che intende evidenziare il carattere laboratoriale e interdisciplinare dell’arte di Prampolini fra pittura, scenografia, architettura, arti applicate e grafica

Laboratorio Prampolini #2 Taccuini, disegni e progetti inediti dal Futurismo all’Art Club – Mostra Roma

 

Mostra Prampolini Roma
Locandina

 

ROMA – Galleria Comunale d’Arte Moderna/GAM Via Francesco Crispi 24

Dal 23/06/2023 al 14/01/2024

Promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura la mostra Laboratorio Prampolini #2 (Taccuini, disegni e progetti inediti dal Futurismo all’Art Club) è aperta alla Galleria Comunale d’Arte Moderna/GAM di Roma fino al 14 gennaio 2024.

L’esposizione è concepita come un progetto esclusivo per mezzo del quale s’intende riportare l’attenzione sul multilinguismo artistico e l’interdisciplinarietà di Enrico Prampolini, nell’arco di tempo che va dagli anni Trenta ai Cinquanta del Novecento, all’apice quindi della carriera e dell’esuberanza progettuale dell’artista.

In mostra opere, disegni, materiali grafici e documentali poco conosciute e/o totalmente inediti provenienti dalle diverse donazioni degli Eredi Prampolini alla Sovrintendenza Capitolina.

Queste donazioni erano iniziate nel 1992 e si erano protratte fino al 2020, già in parte presentate al pubblico nella mostra del nucleo iniziale dal titolo Laboratorio Prampolini.

Una mostra che intende evidenziare il carattere laboratoriale e interdisciplinare dell’arte di Prampolini fra pittura, scenografia, architettura, arti applicate e grafica, senza dimenticare gli allestimenti delle grandi mostre di Regime, l’editoria, fino alla riflessione teorica, alla promozione e all’organizzazione culturale, fra cui l’attività critica e l’insegnamento.

Viene evidenziato in particolare il ricco corpus grafico fatto di disegni inediti, progetti architettonici e sketchbooks (anni Trenta-Cinquanta) contenenti elaborati grafici, schizzi e rapide composizioni che bene esemplificano il grande lavoro progettuale dell’artista oltre alla sua creativa estroversione artistica.

La mostra pone a confronto questo ricco corpus, revisionato ed approfondito dalla Sovrintendenza capitolina con le opere pittoriche dello stesso Prampolini, provenienti dal CRDAV Centro Ricerca e Documentazione Arti Visive di Sovrintendenza, dalla Galleria d’Arte Moderna e da altre importanti collezioni d’arte pubbliche (GAM Torino, Galleria Nazionale d’Arte moderna e contemporanea, MART, Collezione Roberto Casamonti di Firenze, Museo del Novecento di Firenze, Pinacoteca Palazzo Ricci di Macerata, ecc.) e private, in una percorrenza stilistica e iconografica che prima di tutto tiene conto della rilevanza della progettualità prampoliniana a seguito dell’esperienza futurista degli anni Dieci e del passaggio al cubismo e poi all’astrattismo dagli anni Venti in poi.

 

ORARI DI APERTURA

  • martedì > domenica 10.00-18.30
  • 24 e 31 dicembre ore 10.00-14.00
  • (ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura)

INFO

Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Posted on
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Posted on
Nel tempo
Nel tempo
Posted on
GAE AULENTI
GAE AULENTI
Posted on
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo
Posted on
Previous
Next
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Nel tempo
GAE AULENTI
UZBEKISTAN: l’Avanguardia nel deserto. La Forma e il Simbolo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.