Il tocco di Pigmalione. Rubens e la scultura a Roma (RUBENS! La nascita di una pittura europea)

- DATA INIZIO: 14/11/2023

- DATA FINE: 18/02/2024

- LUOGO: ROMA – Galleria Borghese

- INDIRIZZO: Piazzale Scipione Borghese 5

- TEL: +39 0667233753

Pieter Paul Rubens era considerato già dai suoi contemporanei europei uno dei più grandi conoscitori di antichità romane

Il tocco di Pigmalione. Rubens e la scultura a Roma (RUBENS! La nascita di una pittura europea) – Mostra Roma

 

Mostra Rubens Roma
Installation view

 

ROMA – Galleria Borghese Piazzale Scipione Borghese 5

Dal 14/11/2023 al 18/02/2024

In considerazione dell’importanza dei rapporti di Rubens con Mantova, Palazzo Ducale e Palazzo Te partecipano ad un grande progetto espositivo dedicato a Rubens assieme alla Galleria Borghese di Roma.

Il progetto generale dal titolo Rubens! La nascita di una pittura europea allestito nelle tre sedi, dal 7 ottobre 2023 al 18 febbraio 2024 vuol essere un omaggio al celebre pittore fiammingo (Siegen 1577 – Anversa 1640) che con la sua opera divenne protagonista e archetipo assoluto del barocco.

Si tratta in realtà di tre mostre pensate all’interno del progetto comune Rubens! La nascita di una pittura europea che si inseriscono in una più ampia operazione culturale dedicata ai rapporti tra la cultura italiana e l’Europa vista attraverso gli occhi di Rubens.

Rubens arriva, infatti, a Mantova come giovane artista promettente che tuttavia deve ancora dimostrare le sue vere capacità.

Opera in Italia a partire dal 1600 sotto Vincenzo I Gonzaga e, quando attorno al 1609 lascerà la città dei Gonzaga, sarà già riconosciuto come uno dei più importanti artisti Europei.

La mostra della galleria Borghese dal titolo Il tocco di Pigmalione. Rubens e la scultura a Roma, allestita dal 14 novembre 2023 al 18 febbraio 2024 e curata da Francesca Cappelletti e Lucia Simonato mette in evidenza il fatto che Pieter Paul Rubens era considerato già dai suoi contemporanei europei uno dei più grandi conoscitori di antichità romane.

I curatori hanno guardato con attenzione agli studiosi che hanno dedicato particolare attenzione al passaggio romano di Rubens e al suo ruolo nella cerchia di artisti e intellettuali stranieri presenti a Roma e vicini ai Lincei di Federico Cesi.

La sua capacità di osservazione e il suo desiderio di imparare e di interpretare gli antichi maestri traspare dai disegni che rendono le opere che studia vibranti, aggiungono movimento e sentimento ai gesti e alle espressioni dei personaggi.

Rubens mette in atto nelle storie lo stesso processo di vivificazione del soggetto che aveva utilizzato a Mantova nei ritratti dei membri della famiglia Gonzaga che escono ravvivati dal suo pennello mentre i loro sguardi si dirigono verso lo spettatore.

La stessa cosa succede con i marmi e i rilievi e con gli esempi celebri della pittura rinascimentale.

Ciò che emerge immediatamente dalla mostra romana è che Rubens con l’uso della sanguigna, carboncino rosso, restituisce colore alle stature.

Come il foglio, che riprende la posa da due punti di vista diversi della statua dello Spinario, e che sembra davvero eseguito da un modello vivente, invece che da una statua, tanto da far immaginare ad alcuni studiosi che il pittore abbia utilizzato un ragazzo atteggiato nello stesso modo della statua.

La mostra progettata per la Galleria Borghese, recuperando alcune di queste linee di ricerca, vuole sottolineare pertanto il contributo straordinario dato da Rubens a una nuova concezione dell’antico, dei concetti di naturale e di imitazione, alle soglie del Barocco, mettendo a fuoco in cosa consista la novità dirompente del suo stile nel primo decennio a Roma e come lo studio dei modelli potesse essere inteso come un’ulteriore possibilità di slancio verso un nuovo mondo delle immagini.

ORARI DI APERTURA

  • Martedì > domenica 9.00 – 19.00
  • (ultimo ingresso 75 minuti prima della chiusura)

INFO

GUIDO MOCAFICO. Serpens
GUIDO MOCAFICO. Serpens
Posted on
CONTEMPORANEA.  Capolavori dalle collezioni di Parma
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
Posted on
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Posted on
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Posted on
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
Posted on
Previous
Next
GUIDO MOCAFICO. Serpens
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

1 thought on “Il tocco di Pigmalione. Rubens e la scultura a Roma (RUBENS! La nascita di una pittura europea)

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.