Della materia spirituale dell’arte

- DATA FINE: 08/03/2020

- LUOGO: ROMA– MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo

- INDIRIZZO: Via Guido Reni 4/a

- TEL: 063201954

MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo riunisce alcuni tra i più importanti protagonisti della scena artistica dei nostri tempi in una grande collettiva sul tema della materia spirituale dell’arte 

Della materia spirituale dell’arte

 

 

Il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI con sede a Roma, realizzato su progetto dall’architetto Zaha Hadid, è gestito dall’omonima fondazione del Ministero per i beni e le attività culturali,. 

Il Museo è articolato in due sezioni: MAXXI arte e MAXXI architettura con ampie gallerie per esposizioni temporanee 

La Galleria 4 ospita fino all’8 marzo la mostra Della materia spirituale dell’arte. 

Il Visitatore è accolto con un allestimento espositivo fatto di visioni laterali e muri totemici che permette un gioco di rimandi tra opere d’arte e manufatti archeologici. 

Ciò favorisce un dialogo continuo tra la sensibilità antica e quella contemporanea. 

Una esposizione particolare che indaga il tema dello spirituale attraverso lo sguardo dell’arte contemporanea e, al contempo, della storia arcaica di Roma.  

In un allestimento che offre possibilità multiple di percorso sono esposti i lavori di diciannove artisti. 

Si tratta di nomi di spicco del panorama internazionale. 

Artisti provenienti da formazione, esperienze, culture diverse, con background differenti, ma tutti rappresentativi delle nuove frontiere della ricerca artistica contemporanea.  

Si confrontano con il visitatore al Maxxi lavori di John Armleder, Matilde Cassani, Francesco Clemente, Enzo Cucchi, Elisabetta Di Maggio, Jimmie Durham, Haris Epaminonda, Hassan Khan, Kimsooja, Abdoulaye Konaté, Victor Man, Shirin Neshat, Yoko Ono, Michal Rovner, Remo Salvadori, Tomás Saraceno, Sean Scully, Jeremy Shaw e Namsal Siedlecki, 

Opere realizzate per la maggior parte nell’ultimo biennio e ripensate appositamente per gli spazi del MAXXI. 

 Sono esposte a fianco di diciassette straordinari reperti archeologici etruschi, romani e di produzione laziale, provenienti da quattro tra i principali musei di Roma.

Orari

Tutti i giorni 11.00 – 19.00
Sabato 11.00 – 22.00
Lunedì chiuso

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.