ArteBari 2019. Dal 4 al 6 maggio alla Nuova Fiera del Levante (comunicato stampa)

ArteBari: l’Arte ritorna a Bari. Galleristi italiani ed esteri per la più importante fiera dell’arte moderna e contemporanea

 

arte-bari-2019-fiera-arte-moderna-italia
ArteBari 2019

ArteBari, l’unica fiera d’arte moderna del Sud Italia

La grande arte torna in città

Dopo una pausa di dieci anni riprende alla Fiera di Bari l’esposizione di arte contemporanea che a partire dal 2019 si chiamerà ArteBari. Una nuova denominazione per una manifestazione di alto livello nonché unica fiera d’arte moderna presente nel Sud Italia: l’evento fa parte del circuito Arte che la società organizzatrice padovana N.E.F. – Nord Est Fair srl, da anni declina sui territori di Padova, Genova, Parma, Forlì, Vicenza.

Circa cinquanta tra le principali gallerie italiane di fama nazionale e internazionale, con sedi in 9 regioni (Puglia, Lombardia, Toscana, Veneto, Lazio, Emilia Romagna, Campania, Piemonte, Abruzzo) e due galleristi della Slovenia e degli Stati Uniti, saranno quindi presenti nei padiglioni 18 e 20 della Nuova Fiera del Levante (via Verdi – ingresso Edilizia) da sabato 4 a lunedì 6 maggio proponendo opere di 1.200 artisti contemporanei del Novecento.

Nell’allestimento in Fiera i visitatori vedranno una collettiva di opere dei più grandi nomi dell’arte moderna portati da galleristi la cui fama costituisce garanzia di qualità per il mercato dei collezionisti e degli appassionati. Tra gli espositori i nomi di maggior spicco sono quelli di Galleria Accademia Torino, La Spirale di Milano, Deniarte di Roma, FerrarinArte di Legnago (Vr), Arte Ce.Co di Milano, Galleria Cinquantasei di Bologna, Andrea Ingenito Contemporary Art di Milano e Napoli, Daliano Ribani Arte di Carrara, Ca’ di Fra’ di Milano, Galleria Damiani di Bari.

Al pubblico ArteBariconsente un’immersione in tutte le correnti artistiche del Novecento; inoltre presenta opere espresse da nuovi talenti emergenti in forte ascesa, a cui guardano con interesse investitori e collezionisti: si tratta della sezione espositiva Contemporary Art Talent Show, in cui artisti indipendenti propongono i loro progetti innovativi intervenendo con quadri, sculture, installazioni che hanno per comun denominatore il costo inferiore a 5.000 euro. E questo anche nell’ottica di avvicinare una platea più ampia e le giovani generazioni. 

Sponsor di ArteBari è, come in tutte le altre fiere a marchio N.E.F., BancaMediolanum.

Anteprima di ArteBari. L’anteprima dell’evento (su invito) sarà venerdì 3 maggio alle ore 18. ArteBari osserverà il seguente orario: sabato e domenica dalle ore 10 alle 20, mentre lunedì 6 maggio la manifestazione chiuderà alle ore 13. Ingressi da via Verdi (ingresso Edilizia).

Orari e biglietti: Biglietti ingresso 5 euro, ridotti 3 euro. Ridotti, anche scaricabili dal sito https://www.artebari.it/, per chi attesta l’appartenenza a queste categorie: over 65, studenti diversamente abili con invalidità inferiore all’80% (NO accompagnatore), ragazzi dai 13 ai 17 anni, gruppi (minimo 10 persone), forze dell’ordine.

Ingresso gratuito: ingresso gratis per i diversamente abili con invalidità superiore all’80% e per l’accompagnatore; per i ragazzi entro i 12 anni e per le scolaresche (accompagnatori compresi) previa richiesta alla Segreteria Organizzativa via mail o fax.

Ufficio stampa: Roberto Brumat 347 3020664  mail@robertobrumat.it

SEGRETERIA NORD EST FAIR SRL via A. Costa, 19 – 35124 Padova Tel: 049 8800305 Fax: 049 8800944 E-mail: giulia@fierenef.com Sito: www.artebari.it

Perché Arte ritorna a Bari

Come spiega Nicola Rossi, direttore artistico dell’evento e ideatore del circuito Arte, “Dopo dieci anni di assenza ritornare a Bari con una rassegna fieristica del tutto nuova dedicata all’arte moderna e contemporanea non è una scelta casuale: la città di San Nicola è polo strategico di raccordo tra il Centro e il Sud Italia e si colloca in un territorio culturalmente ricco che affonda le radici nella civiltà classica e in un collezionismo d’arte di tradizione secolare; oltretutto la trentina di gallerie d’arte attive nel solo contesto urbano dimostrano vitalità e passione per le più diverse espressioni artistiche. Inoltre il momento appare proficuo per ragionare nuovamente di arte contemporanea, sia sotto il profilo del recepimento da parte dei fruitori sia per la connotazione di bene rifugio che essa da sempre riveste”.

Al suo esordio ArteBari presenta una selezione delle più importanti gallerie d’arte moderna e contemporanea presenti in Italia, con due presenze straniere. Qui il pubblico troverà una raffinata mostra d’arte dove in un’unica vetrina espongono tanto le opere dei più grandi nomi dell’arte moderna e contemporanea – garanzie nel mercato a livello internazionale – quanto quelle dei nuovi talenti emergenti in forte ascesa, cui guardano con interesse investitori e collezionisti.

Contemporary Art Talent Show

Nuovi talenti artistici alla portata di tutti

E proprio ai nuovi talenti che ArteBari dedica un’intera sezione denominata C.A.T.S., acronimo che sta per Contemporary Art Talent Show: importante palcoscenico per artisti indipendenti che qui trovano la possibilità di promuovere i loro progetti innovativi in un contesto fieristico dinamico e prestigioso, confrontandosi con il grande pubblico e con qualificati professionisti del settore.

Contemporary Art Talent Show rientra nel progetto di Arte Under 5000 messo a punto da N.E.F. srl, azienda leader nell’organizzazione di fiere d’arte e di antiquariato. Il titolo del progetto indica che gallerie, associazioni, artisti indipendenti e collettivi, devono presentare esclusivamente opere d’arte dal costo inferiore ai 5000 euro.

Contemporary Art Talent Show è uno spazio dedicato alla creatività con pittura, scultura, fotografia, installazioni, performance, incontri, momenti conviviali, dimostrazioni di lavoro, workshops: luogo dove artisti, collezionisti, amanti dell’arte, convergono per condividere idee e suggestioni.

L’iniziativa vuol essere di stimolo al pubblico più giovane, che qui può acquistare opere di buon livello a prezzi interessanti, entrando in contatto con un diffuso panorama artistico contemporaneo. Contemporary Art Talent Show è un laboratorio creativo dove i visitatori possono trovare l’opera più adatta alla propria sensibilità artistica a prezzi accessibili senza rinunciare alla qualità e all’unicità del pezzo d’autore. Tre i punti di forza di questa esperienza: 1) agevola nei collezionisti la conoscenza dei talenti emergenti, portandoli direttamente al loro cospetto; 2) rende più dinamico il mercato dell’arte mettendo in campo opere d’autore ad un prezzo contenuto; 3) genera nuovi luoghi in cui anche gli artisti locali possono valorizzare le proprie creazioni avendo a disposizione un’importante vetrina.


Correnti e artisti del Novecento in mostra a Bari

Dal 4 al 6 maggio nella Nuova Fiera del Levante ArteBari racconta l’arte contemporanea internazionale. Lo fa proponendo le opere di famosi artisti internazionali, tra i quali spiccano alcuni grandi maestri che hanno fatto la storia delle correnti artistiche del Novecento.

C’è il triestino PieroMarussig cofondatore del movimento Novecento; il Futurismo degli esordi rappresentato da Giacomo Balla, Carlo Carrà, Gino Severini e il Futurismo seguente di Fortunato Depero e Mario Sironi; ci sono gli InformaliAfro, Alberto Burri, Giuseppe Capogrossi,Piero Dorazio, Tano Festa,Georges Mathieu,Emilio Scanavino; è presente lo Spazialismo di Roberto Crippa, Lucio Fontana, Virgilio Guidi, Giulio Turcato;ci sono Agostino Bonalumi ed Enrico Castellani seguaci di Azimuth negli anni Sessanta; ci sono e Antonio Sanfilippo che rappresentano l’Astrattismo; ci sono il Post Impressionismo di Maurice Utrillo e la Metafisica di Massimo Campigli, Giorgio De Chirico, Filippo De Pisis, Giorgio Morandi, Mario Sironi; c’è l’Aeropittura di Tullio Crali; il Realismo di Pietro Annigoni e Antonio Bueno; il Realismo magico di Felice Casorati; ci sono gli Espressionisti del gruppo Corrente, Renato Guttuso, Giuseppe Migneco e Aligi Sassu; l’espressionista con tendenze informali Remo Brindisi ed Emilio Scanavino che rappresenta l’Espressionismo astratto;ci sonola Pop Art di Andy Warhol e Mario Schifano eil Realismo Sociale di Ennio Morlotti; ci sono Arman con i suoi oggetti fusi e Mimmo Rotella e Jacques Villeglé con i décollages che seguono la corrente del Nouveau Réalisme Europeo; il Minimalismo di Enrico Castellani e Giorgio Griffa; c’è il Realismo Espressionista di Bruno Saetti, l’Optical di Alberto Biasi, l’Arte Povera di Alighiero Boetti, la Transavanguardia di Sandro Chia, Enzo Cucchi,Mimmo Paladino,il Surrealismo di Salvador Dalì o del cileno Sebastian Matta. E ancora il Neoespressionismo di Keith Haring,la Pittura Analitica di Pino Pinelli, il Transrealismo di Valerio Adami, Enrico Baj, Mario Ceroli, Ugo Nespolo, Alberto Sughi; c’è Mark Kostabi che è riferimento del movimento artistico dell’East Village di Manhattan; ci sono Bruno Munari fondatore del Movimento Arte Concreta e Mario Nigro; Shozo Shimamoto che era esponente del movimento d’avanguardia giapponese Gutai; c’è Emilio Vedova tra i fondatori della Nuova Secessione Italiana; Zoran Music esponente della Nuova Scuola di Parigi; e c’è chi, come Marc Chagall e Michele Cascella, non restarono imbrigliati in nessuna corrente moderna; ci sono lo scultore Arnaldo Pomodoro, il pittore barese Domenico Cantatore, Marco Catellani, Salvatore Fiume, Giacomo Manzù, Luigi Pellanda e molti altri. 

Con presenze da Slovenia e Stati Uniti

Gallerie di 9 regioni italiane espongono ad ArteBari

Vengono da 9 regioni italiane, da Stati Uniti e Slovenia le circa 50 gallerie partecipanti alla prima edizione di ArteBari. In rappresentanza del mondo dell’arte moderna hanno aderito galleristi di Arezzo, Bari, Barletta Andria Trani, Bologna, Firenze, Forlì, Lecce, Lucca, Massa Carrara, Milano, Napoli, Padova, Parma, Pavia, Roma, Salerno, Taranto, Teramo, Torino, Verona; con una presenza da Pirano (Slovenia) e una da Miami (Florida, Stati Uniti).

Galleria Accademia – Torino, Ad’Opera – Firenze, Aghilartes – Verona, Andrea Ingenito Contemporary Art – Milano e Napoli, ApuliaAste casa d’aste – Turi (BA), Art&Co – Parma e Lecce, Arte Ce.Co. – Milano, Arte Etra Gallery – Pirano (Slovenia), Arte Giò Art – Lucca, Ca’ di Fra’ Archivio Associazione – Milano, Galleria d’arte Cinquantasei – Bologna, Container71 – Lecce, Daliano Ribani Arte & Aste – Carrara (MS), Galleria Damiani – Bari, Galleria Deniarte – Roma, Galleria d’arte Edarcom – Roma, Casa d’Aste Federico II – Bari, Ferrarinarte – Legnago (VR), Galleria Alessia Formaggio – Vigevano (PV), Glance Art Studio – Forlì (FC), La Pietra Arte Contemporanea – Martina Franca (TA), Lattuada Studio – Milano, Centro di Promozione Culturale Le Muse – Andria (BT), Link Art Gallery – Miami (Florida, USA), Mediolanum Art Gallery – Padova, Metamediale Archivio Nunziante – Giaveno (TO), Galleria d’Arte Mirò – Teramo, Moji Gallery – Padova, Gruppo Petit Prince – Gragnano (NA), Ravello (SA), San Luca Galleria d’Arte – Brindisi, Sangiorgioarte – Bari, Spirale Milano – Milano, Studio Franco Fortunato – Roma, Studio Pivuelle Arte – San Giovanni Valdarno (AR). Ad esse si sommano le presenze espositrici di alcune case editrici che propongono libri e pubblicazioni d’arte.

Nord Est Fair Srl

Via A. Costa, 19 – 35124 Padova

+39 0498800305 www.artebari.com

Leave a Comment

Akira Zakamoto – Atelier Montez

In queste tele rivivono Gundam, Actarus, Devilman e Goldrake. Guerrieri ed eroi, eletti a giustizieri supremi nella pittura di immagini tutt’altro che sentimentali, quanto più evocative e significative Akira Zakamoto – Atelier Montez la mostra dell’artista Akira Zakamoto, che rimarrà

Leggi Tutto »
EQUIPE 48

EQUIPE 48

La soffitta dell’amico si trovava poi in un tratto di portico che ogni giorno percorrevamo con le nostre discussioni, quasi a metà del percorso EQUIPE 48     Ci trovavamo nella soffitta sopra il negozio e l’abitazione di uno degli

Leggi Tutto »
Antonio Verrio The Sea Triumph of Charles II c.1674 The Royal Collection Trust/© Her Majesty Queen Elizabeth II 2019

British Baroque Power and Illusion

Una grande mostra sul barocco britannico e sul ruolo dell’arte nella costruzione di una rinnovata visione della monarchia British Baroque Power and Illusion LONDRA –Tate Britain Millbank, Westminster, London SW1P 4RG Dal 4 febbraio al 19 aprile 2020    

Leggi Tutto »
Giuseppe De Nittis: Westminster, 1878. Olio su tela, cm 110 x 192. Courtesy Marco Bertoli

DE NITTIS e la rivoluzione dello sguardo

Uno speciale gemellaggio culturale tra Ferrara e Barletta con due grandi mostre parallele: Barletta ospita il ferrarese Boldini, Ferrara ospita il barlettano De Nittis DE NITTIS e la rivoluzione dello sguardo FERRARA – PALAZZO DEI DIAMANTI Corso Ercole I d’Este,

Leggi Tutto »
George Brecht Incidental Music 1961. Performed by Ken Friedman, Geoff Hendricks, Al Hansen, and Ben Vautier (left to right) at “Milano Poesia”, Ansaldo, Milan, 1989. Photo: F. Garghetti. Courtesy of Fondazione Bonotto. Copyright © Fabrizio Garghetti. All Rights Reserved.

Sense Sound/Sound Sense

Sense sound/sound sense , grande mostra di Fluxus, movimento radicale d’avanguardia, dalla collezione  dell’imprenditore e collezionista veneto Luigi Bonotto Sense Sound/Sound Sense LONDRA – Whitechapel Gallery Whitechapel High Street – London, E1 United Kingdom FINO AL 2 FEBBRAIO 2020  

Leggi Tutto »