ARNALDO POMODORO To scratch, draw, write

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito. NB obbligo Green Pass per accedere agli spazi espositivi chiusi

- DATA INIZIO: 20/05/2021

- DATA FINE: 14/10/2021

- LUOGO: GENOVA – ABC Arte

- INDIRIZZO: Via XX Settembre, 11/a

- TEL: +39 010.86.83.884

Una mostra che aiuta a comprendere il lungo percorso artistico di Arnaldo Pomodoro, scultore dei segni e dei riflessi.

ARNALDO POMODORO To scratch, draw, write

 

 

La galleria ABC Arte di Genova propone al suo pubblico una interessante mostra di uno dei più noti scultori italiani contemporanei, Arnaldo Pomodoro (Morciano di Romagna, 1926).

La mostra To scratch, draw, write traccia un racconto atemporale per ricostruire il linguaggio dell’artista a partire dalle Tavole dei segni del 1957 e 1960 al Continuum X del 2010.

Un percorso che, attraverso la relazione tra le singole opere diviene legenda per interpretare la vasta produzione artistica dello scultore.

La mostra è curata da Flaminio Gualdoni e presenta una trentina di importanti sculture datate dalla fine degli anni Cinquanta ad oggi.

La mostra di Genova è occasione per ricostruire la lunga appassionante avventura dell’artista con il tracciare segni indecifrabili che si fanno protagonisti della superficie e della forma.

Dalle prime Tavole dei segni del 1957 e 1960, alle memorabili Cronache, 1976, da Papiro I, 1985-1986, a Torre a spirale, 1999, al grande Arco, 2000, sino ai Frammenti da “L’arte dell’uomo primordiale” di Emilio Villa, 2004, alle Colonne e al Continuum X del 2010, il segno è sempre protagonista della scultura di Pomodoro.

Un lavoro attento che si evolve in un fluire continuo di segni che sono una scrittura sconcertante, densa di un fascino nuovo, quasi magnetico.

Accompagna la mostra un nuovo volume monografico bilingue ABC-ARTE edizioni con testi critici di Michele Robecchi e Federico Giani e un ricco apparato di immagini messe a disposizione dalla Fondazione Arnaldo Pomodoro, che segna un’ulteriore fondamentale tappa del percorso di ABC-ARTE tra i grandi maestri del secondo dopoguerra internazionale.

Ad accompagnare l’imponente pergamena di bronzo è la Colonna del viaggiatore, sintomo della poetica del viandante propria di Pomodoro. I confini terrestri, come quelli dell’immaginazione, sono limiti che vogliono essere superati attraverso la scultura e il linguaggio.

ORARI DI APERTURA

  • Martedì > sabato 9.30 – 13.30 / 14.30 – 18.30
  • Domenica e lunedì su appuntamento

INFO

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.