Arnaldo Pomodoro: il movimento possibile

- DATA INIZIO: 22/03/2024

- DATA FINE: 28/06/2024

- LUOGO: MILANO - Cortesi Gallery

- INDIRIZZO: Via Morigi 8

- TEL: +39 02 365 175 47

Arnaldo Pomodoro, arrivato alla soglia dei cent’anni, è consacrato uno degli scultori più grandi del nostro tempo

Cortesi Gallery di Milano presenta la mostra su Arnaldo Pomodoro: il movimento possibile, fino al 28 giugno

 

Cortesi Gallery di Milano presenta la mostra su Arnaldo Pomodoro: il movimento possibile, fino al 28 giugno
Installation view

 

Il 22 marzo 2024 si è aperta al pubblico presso la Galleria Cortesi a Milano la mostra Arnaldo Pomodoro: il movimento possibile, a cura di Alberto Salvadori in collaborazione con la Fondazione Arnaldo Pomodoro.

La mostra è un’affascinante incursione nella straordinaria carriera di uno degli artisti più significativi del nostro tempo, attraverso un itinerario che esplora aspetti meno noti del lavoro dello scultore.

La mostra offre infatti al pubblico un’opportunità unica per esplorare gli inizi e le fasi più importanti della carriera dell’artista, per la prima volta presentando un gruppo di opere mai viste in precedenza realizzate a partire dalla seconda metà degli anni ’50.

Nato a Morciano di Romagna nel 1926, fin dall’inizio della sua carriera Arnaldo Pomodoro è sempre stato presente allo sviluppo della ricerca artistica e dei movimenti del suo tempo.

Quegli anni furono infatti caratterizzati dalla sua resistenza entusiasta, intensa e prolifica, da incontri, viaggi e atti di cooperazione.

Il suo primo viaggio negli Stati Uniti nel 1959 si rivelò un momento fondamentale durante il quale Pomodoro si rese conto che l’innovazione stava permeando la scena artistica della costa occidentale, con riferimento a Los Angeles e San Francisco, che alcuni anni dopo sarebbe diventato uno dei poli centrali delle sue attività.

La mostra offre ai visitatori la possibilità di capire come Pomodoro sia in grado di trovarsi a proprio agio in qualsiasi contesto di forme e dimensioni.

Dalla bidimensionalità di opere montate a parete alla tridimensionalità di Colonne del viaggiatore, compresi gioielli e ornamenti, a interventi di paesaggio come il progetto per il nuovo cimitero di Urbino.

In conclusione, Arnaldo Pomodoro: il movimento possibile offre l’opportunità di intraprendere un affascinante viaggio attraverso una carriera straordinaria, sempre in movimento e in continua evoluzione, celebrando il lavoro di uno dei più grandi scultori del nostro tempo.

ORARI DI APERTURA

  • Lunedì > venerdì 10.0 – 18.00

INFO

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.