Uli Weber in cattedra alla Bocconi con i suoi scatti di una competizione di auto storiche unica

Per MIA Photo Fair dal 6 luglio al 31 ottobre, il foyer di via Sarfatti ospita Goodwood Revival, una decina di scatti leggendari del fotografo internazionale

- DATA INIZIO: 06/07/2023

- DATA FINE: 31/10/2023

Milano, 04 luglio 2023

COMUNICATO STAMPA

La fotografia sale in cattedra ed entra in università. L’ottava arte varca le soglie di uno degli atenei più prestigiosi del mondo.

Alla Bocconi, tempio di economia e finanza, sbarcano le emozioni e la forza di un istante.

È questo il senso del connubio fra le aule di via Sarfatti e le immagini di Uli Weber, fotografo tedesco che, dal 6 luglio al 31 ottobre 2023, espone il lavoro realizzato durante le storiche gare di Goodwood Revival, con una antologica boutique che approda nel foyer dell’università.

Foto 2: Uli Weber, 2013, 1968 Ford GT40 P/1085 , c-print, 104.3 x 156

L’iniziativa si inserisce nel ricco calendario di MIA Photo Fair, la più importante fiera italiana dedicata alla fotografia, in un momento storico in cui la fotografia sta diventando uno dei più importanti driver culturali per Milano.

Organizzata dalle Fiere di Parma, l’esposizione di Uli Weber alla Bocconi, costituisce una preview della mostra che l’artista porterà in tour, prima allo storico salone di Automotoretrò, nel febbraio 2024 e quindi, un mese dopo, dal 2 a 10 marzo, proprio in Emilia, a Parma e nella motor valley, nell’ambito dell’edizione primaverile di Mercanteinfiera, appuntamento internazionale di design d’autore, arte e collezionismo vintage.

Velocità, energia, tensione cinetica, performance e sguardi, tanti sguardi: sono questi gli ingredienti delle 10 opere che Weber ha scelto per vestire gli spazi espositivi “fra i leoni” di via Sarfatti.

Si tratta di scatti realizzati nella tenuta di Goodwood, nel West Sussex, non lontano da Londra.

Fra il 1930 e 1966, insieme a Silverstone era questo il tempio delle gare sportive e oggi quei fasti vengono ricordati ogni settembre con una serie di appuntamenti con vetture ed abiti d’epoca.

Weber ha voluto raccontare il fascino del motor racing, il prestigio di quei tempi che rinnovano sempre emozione, suspence, audacia e lotta col crono, con un pizzico di nostalgia per un’era di sofisticata eleganza.

Foto 1: Uli Weber, 2014, 1958 Lister-Jaguar ‘Knobbly, c-print, 104.3 x 156.45cm

Uli Weber viene da Ulm in Germania, la città natale di Albert Einstein, e ha vissuto a Londra gran parte della sua vita, ma la formula vincente della sua arte parla anche tanto italiano: Weber ha, infatti, imparato nel Belpaese, dove ha studiato, la sua capacità profonda di riconoscere l’intensità drammatica attraverso un linguaggio che tiene insieme mistero, romanticismo e glamour.

Le fotografie di Goodwood Revival in esposizione sono tratte dal libro di Uli Weber edito da Skira, la cui prefazione e’ scritta dal Duca di Richmond, l’ideatore stesso del festival e proprietario della tenuta dove ha sede il leggendario circuito, che lo ha definito “una festa per gli occhi, un libro che è diventato parte della lunga storia delle corse a Goodwood”.

“Il suo occhio per il dettaglio – racconta il Duca – la capacità di catturare lo speciale momento del drama ha riportato in vita il Revival come nessun altro era stato in grado di fare prima”.

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.