Seeds for Tomorrow: Woody Plants of the Arnold Arboretum

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

- DATA INIZIO: 03/05/2022

- LUOGO: BOSTON (USA) - The Arnold Arboretum of Harvard University

- INDIRIZZO: 125 Arborway Boston, MA 02130-3500

- TEL: 617.524.1718

L’artista iperrealista italiana Laura Fantini, bolognese di nascita, conquista il pubblico d’oltreoceano con le sue opere d’arte dal forte messaggio ecologista.

Seeds for Tomorrow: Woody Plants of the Arnold Arboretum

 

 

Una riserva di 281 acri nel cuore di Boston, l’Arnold Arboretum dell’Università di Harvard custodisce una delle collezioni più complete e meglio documentate al mondo di piante legnose temperate, con particolare attenzione alle flore del Nord America orientale e dell’Asia orientale.

Le collezioni viventi, l’erbario, la biblioteca e gli archivi supportano la ricerca da parte di studiosi di tutto il mondo oltre che dell’Università stessa.

Inoltre, negli spazi dell’Arboretum vengono ospitate mostre temporanee, dedicate in particolare ad artisti sensibili ai temi dell’ambiente e dell’ecologia.

Dal 3 maggio 2022 lo spazio espositivo del polo universitario -un autentico museo a cielo aperto- presenta una quarantina di disegni firmati dalla pittrice Laura Fantini, originaria della città di Bologna, che oggi vive e lavora tra New York e Bologna, la quale sta pian piano conquistando il suo posto nel mondo dell’arte contemporanea grazie alle sue opere dallo stile iperrealista ed al forte messaggio che le accompagna.

I disegni di Laura Fantini sono tutti realizzati con la tecnica della matita colorata su cartoncino; la semplicità della materia prima sapientemente maneggiata dall’artista, restituisce fiori, semi e piante stilisticamente perfetti, dalla parvenza sofisticata.

I semi in particolare sono al centro della sua ricerca a sottolineare come il seme sia l’elemento basilare di ogni forma di vita, il più piccolo atomo di materia tangibile che nella sua delicatezza e fragilità, se coltivato con cura, diventa promessa di prosperità e bellezza.

E’ proprio l’origine della vita che l’artista vuole raccontare, e lo fa sapientemente attraverso l’uso della tecnica artistica e del colore, realizzando disegni realistici quanto una fotografia, ma con la poesia che solo un’opera d’arte realizzata a mano può restituire.

L’esposizione si intitola Seeds for Tomorrow: Woody Plants of the Arnold Arboretum, in cui ogni opera ha come titolo la parola Hope ed il termine si riferisce proprio alla speranza che ogni seme porta con sé.

Il seme è metafora di nuovo inizio, crescita, trasformazione, evoluzione: tutte fasi che Laura spera possano concretizzarsi presto per le generazioni attuali e future.

ORARI DI APERTURA

  • Contattare l’organizzazione per conoscere gli orari precisi di accesso, prima di programmare una visita.

INFO

GUIDO MOCAFICO. Serpens
GUIDO MOCAFICO. Serpens
Posted on
CONTEMPORANEA.  Capolavori dalle collezioni di Parma
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
Posted on
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Posted on
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Posted on
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
Posted on
Previous
Next
GUIDO MOCAFICO. Serpens
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.