Romancing the Surface

controllare preventivamente nel sito esattezza dei dati relativi a mostra, orari e condizioni di accesso

- DATA INIZIO: 20/01/2021

- DATA FINE: 06/03/2021

- LUOGO: AMSTERDAM – Grimm Gallery

- INDIRIZZO: Van Baerlestraat 80 e Keizersgracht, 241

- TEL: +31 (0)20 675 2465

Nove giovani artisti si confrontano in una collettiva proposta da Grimm gallery ad Amsterdam

Romancing the Surface

 

installation view - Romancing The Surface - Grimm Amsterdam - 2021- photo Sonia Mangiapane - 8.jpg
installation view – Romancing The Surface – Grimm Amsterdam – 2021- photo Sonia Mangiapane

 

GRIMM rappresenta trentadue artisti internazionali.

Dalla sua fondazione nel 2005, la missione della galleria è stata quella di rappresentare e supportare il lavoro di artisti emergenti e di metà carriera.

Dal 20 gennaio 2021 la galleria propone Romancing the Surface una mostra collettiva che si articola nelle due sedi della Galleria Grimm ad Amsterdam.

Romancing the Surface riunisce infatti nove artisti che esplorano le dinamiche sensoriali della materialità in relazione alla natura fisica sia della pittura che della scultura.

Gli artisti sono uniti attraverso idee esoteriche che circondano il corpo, la natura primordiale dei materiali e la complessità della forma, della luce e del colore.

Portando in primo piano le sensazioni interiorizzate, la mostra intreccia molteplici influenze e stili per esternare concetti che sono radicati nel formalismo e nella storia dell’arte.

Gli artisti sono:

Angela Heisch, che dipinge spazi psicologici o una realtà subconscia attraverso la quale lo spettatore può passare.

Daniel Sinsel utilizza tecniche tromp l’oeil per esplorare la forma, l’oggetto e l’erotismo dello spazio.

Louise Giovanelli usa uno stile di rappresentazione meticoloso influenzato dalla pittura del primo Rinascimento.

Thaddeus Mosley è uno scultore autodidatta che realizza grandi opere astratte composte da più pezzi di legno di recupero accuratamente assemblati.

Camille Henrot presenta opere che sottolineano la sua esplorazione in continua evoluzione delle dinamiche di potere a livello sia personale che sociale.

Matthew Ronay presenta sculture che sembrano essere morbide, ma sono fatte di legno.

Lui Shtini realizza disegni e dipinti che mostrano una complessa relazione tra superficie, materia e mezzo.

Sascha Braunig dipinge nature morte che egli stesso crea nel suo studiocon la modellazione dell’argilla.

Loie Hollowell presenta dipinti che sono costruiti come rilievi murali da cui si dipanano gradualmente una logica interna e un soggetto.

GUIDO MOCAFICO. Serpens
GUIDO MOCAFICO. Serpens
Posted on
CONTEMPORANEA.  Capolavori dalle collezioni di Parma
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
Posted on
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Posted on
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
Posted on
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro
Posted on
Previous
Next
GUIDO MOCAFICO. Serpens
CONTEMPORANEA. Capolavori dalle collezioni di Parma
FRANCO MARIA RICCI. L’Opera al Nero
Il catalogo del mondo: Plinio il Vecchio e la Storia della Natura
LA BIENNALE DELLO STRETTO seconda edizione 2024. Le tre linee d’acqua – Le città del futuro

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.