River of Forms: Giuseppe Penone’s Drawings

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

- DATA INIZIO: 24/09/2022

- DATA FINE: 26/02/2023

- LUOGO: FILADELFIA (USA) Philadelphia Museum of Art- Mail Building

- INDIRIZZO: 2600 Benjamin Franklin Parkway, Philadelphia, PA 19130

River of forms/ Fiume di forme esamina il ruolo centrale del disegno nella sua ricerca e produzione artistica di Giuseppe Penone.

River of Forms: Giuseppe Penone’s Drawings

 

 

Il Philadelphia Museum of Art dedica all’artista italiano Giuseppe Penone una mostra che occupa, per il periodo invernale 2022 -2023, la gallerie 150-155 del Palazzo principale del Museo.

Il 24 settembre 2022 si è inaugurata infatti la mostra River of Forms: Giuseppe Penone’s Drawings, una mostra che nasce dalla donazione di una serie di disegni che Penone ha fatto al museo.

Nato nel 1947 a Garessio, un piccolo paese rurale del Piemonte italiano, Giuseppe Penone ha studiato scultura all’Accademia di Belle Arti di Torino.

All’età di 21 anni, compie una serie di azioni in cui interviene nel processo di crescita di un giovane albero.

Quest’opera fu notata dal critico Germano Celant che associò il giovane artista al movimento dell’Arte Povera, propugnando un’arte liberata da pratiche e materiali tradizionali per privilegiare il processo creativo a scapito dell’oggetto finito.

Celebrato in tutto il mondo, vincitore del prestigioso Praemium Imperiale, l’artista ha rappresentato l’Italia alla Biennale di Venezia nel 2007.

River of forms/ Fiume di forme esamina il ruolo centrale che il disegno gioca nella sua ricerca e produzione artistica e come ha informato molte grandi opere scultoree dagli anni ’60 ad oggi.

La natura ha offerto una profonda ispirazione per l’artista nel corso della sua carriera.

Penone incorpora materiali naturali come legno, pietra, argilla, caffè, grafite, carbone, foglie e altri media nelle sue opere intensamente tattili, lasciando i segni delle proprie impronte digitali, del respiro e persino dei denti.

Celebrando lo straordinario recente dono dell’artista di disegni e libri d’artista al museo, questa mostra di quasi 200 opere su carta e una selezione di sculture riflette la straordinaria gamma di tecniche e materiali di Penone e la sua fede nell’arte come mezzo per comprendere il nostro posto nel mondo.

ORARI DI APERTURA

  • Lunedì, mercoledì, sabato e domenica 10.00 – 17.00
  • Venerdì 10.00 – 20.45
  • Martedì e mercoledì chiuso

INFO

LORENZO QUINN.  Anime di Venezia – Souls of Venice
LORENZO QUINN. Anime di Venezia – Souls of Venice
Posted on
NEBULA
NEBULA
Posted on
EXPODEMIC.  Festival delle Accademie e degli Istituti di Cultura stranieri
EXPODEMIC. Festival delle Accademie e degli Istituti di Cultura stranieri
Posted on
Mostra personale di Mario Ferrante: “… le stanze dei fenicotteri rosa e altre storie…”
Mostra personale di Mario Ferrante: “… le stanze dei fenicotteri rosa e altre storie…”
Posted on
CalamitA/À – Indagini e ricerche nei territori del VAJONT
CalamitA/À – Indagini e ricerche nei territori del VAJONT
Posted on
Previous
Next
LORENZO QUINN. Anime di Venezia – Souls of Venice
NEBULA
EXPODEMIC. Festival delle Accademie e degli Istituti di Cultura stranieri
Mostra personale di Mario Ferrante: “… le stanze dei fenicotteri rosa e altre storie…”
CalamitA/À – Indagini e ricerche nei territori del VAJONT

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.