ARTE ONLINE

Online Viewing Room 92

  1. BARBARA THUMM Galerie -Viewing Room (online)

Mostra  New Viewings: Alejandro Almanza, Nicole Franchy / Curated by Fernando Bryce

Fino al 23 settembre 2020

La Galleria Barbara Thum contonua la sua politica di promozione degli artisti attraverso mostre online nella piattaforma viewing room.

Fino al 23 settembre presenta opere di

Alejandro Almanza, nato a Città del Messico nel 1977 si concentra sui concetti di materialità sfidando oggetti concettualmente e fisicamente in sculture e fotografie e video.

In mostra porta all’interno della galleria le colonne ispirandosi a Vitruvio e alla sua idea che le colonne non sono solo funzionali ma incorporano anche forza e bellezza.

Nicole Franchy, nata in Perù nel 1977, usa immagini legate alla storia, alla memoria e ai viaggi,  e compone meticolosamente collage, installazioni e installazioni video che indagano su come le società sono modellate da movimenti fisici e virtuali su scala sia globale che locale

https://www.galleriesnow.net/shows/new-viewings-alejandro-almanza-nicole-franchy-curated-by-fernando-bryce/

sito galleria : www.bthumm.de

 

  1. KERLIN GALLERY Viewing Room (online)

Mostra: SAMUEL LAURENCE CUNNANE

Fino al 30 settembre.

La galleri Kerlin Gallery di Dublino presenta le nuove opere dell’artista Samuel Laurence Cunnane

Samuel Laurence Cunnane è un fotografo irlandese considerato un “documentarista” e le cui opere sono il risultato di un processo ponderato di osservazione attiva. Influenzato dal cinema, registra momenti tranquilli e facilmente trascurati della vita quotidiana, sia a casa che nei suoi frequenti viaggi.

I suoi soggetti sono ingannevolmente ordinari e spesso l’ambiente è stratificato o parzialmente oscurato.

In questo modo, trasforma il familiare in qualcosa che si tinge di un senso di malinconia obliqua.

Nelle opere in mostra Cunnane ha utilizzato lo sfondo di ciottoli, umidità incessante, specie esotiche invasive e un tono inquietante di una minaccia ambientale.

Egli rappresenta in questo modo un mondo in cui gli spazi vuoti ai margini sono trascurati ad esprimere l’idea della periferia.

Questa idea di periferia non è solo intesa in senso fisico, come la periferia di una città, la periferia di una zona economica o amministrativa, ma anche la periferia della nostra visione e coscienza

https://ocula.com/art-galleries/kerlin-gallery/viewing-room/samuel-laurence-cunnane

sito galleria: www.kerlin.ie

 

 

  1. GALERIJA FOTOGRAFIJA Viewing Room

Mostra BOJAN BRECELJ, MANCA JUVAN. Back to Eden

Fino al 20 agosto 2020

La GALERIJA FOTOGRAFIJA di Lubiana,propone fino al 20 agosto nella piattaforma online della Viewing Room Back to Eden che è il risultato di un progetto a due degli artisti Bojan Brecelj e  Manca Juvan.

Bojan Brecelj (Lubiana 1953) fotografo sloveno. Tra gli anni 1988 e 2002, Brecelj ha lavorato come fotografo freelance e ha collaborato con varie riviste e agenzie di fotografia in Francia, Italia, Inghilterra e Germania. (

Nel suo lavoro egli si  concentra su temi che riguardano l’ambiente, lo sviluppo continuo e i cambiamenti della società, affrontando al contempo possibili soluzioni e gli aspetti positivi di tali problemi

Manca Juvan (1981) è una fotografa freelance, che con una laurea in fotografia ha oltre un decennio di esperienza lavorativa in tutto il campo e in tutto il mondo.

Juvan è stata selezionata come fotografa dell’anno in Slovenia per il suo lavoro di reportage in 2006, 2007 e 2008.

Nella mostra a due mani che questi artisti propongono sono state create immagini a due colori per supportare lo slancio della cosiddetta crisi del Coronavirus.

C’è in essi la convinzione che Covid19 possa essere davvero una grande  opportunità di fermarci e guardare verso l’interno, non solo verso l’esterno; guardare indietro al futuro e andare avanti per essere più vicini all’Eden.

https://ocula.com/art-galleries/galerija-fotografija-gallery/viewing-room/bak-to-eden/

sito galleria: https://galerijafotografija.si

 

  1. GOOGLE ARTS & CULTURE Movimenti artistici

Mostra: SOCIALIS REALISM

Non indicate date di cessazione visione

Google ha attivato una piattaforma di fruizione dell’immenso patrimonio storico artistico e paesaggistico del mondo, mettendo a disposizione di Musei ed istituzioni culturali strumenti per stimolare l’interesse attraverso la presentazione online delle eccellenze presenti nelle collezioni.

Inoltre Google ha elaborato progetti di approfondimento su artisti e movimenti artistici, elaborati con rigore scientifico, creando vere e proprie mostre che uniscono virtualmente opere di artisti o movimenti distribuiti in Musei e collezioni in ogni angolo del mondo.

Tra i movimenti il REALISMO SOCIALISTA indica l’orientamento della pittura sovietica dagli anni Trenta del Novecento.

Il termine fu usato per la prima volta nella rivista sovietica Literaturnaya Gazeta il 25 maggio 1932 , in un articolo che indicava le nuove regole per l’arte.

Fino alla fine degli anni Venti infatti l’atmosfera artistica nel nelle Russie era particolarmente  vivace , caratterizzata da un fort pluralismo culturale.

Nel 1932 ci fu però una stretta di regime:

il Comitato Centrale del partito sciolse tutte le organizzazioni artistiche esistenti e istituì al loro posto sindacati guidati dal partito per singole forme d’arte.

Nel 1934 fu ufficialmente proclamato il Realismo socialista  come metodo  ufficialmente approvato e autorizzato di espressione degli artisti sovietici in ogni forma espressiva.

L’artista non era più libero di esprimere liberamente le sue idee , in contenuti e forme, ma doveva rappresentare la realtà positiva del Socialismo sovietico nel suo sviluppo rivoluzionario.

Di fatto il Realismo socialista fu l’unica forma d’arte possibile in Unione Sovietica fino agli anni Ottanta.

Realismo socialista è caratterizzata dalla rappresentazione glorificato di valori comunisti, come la liberazione del proletariato , per mezzo di immagini realistiche. Anche se correlato, non deve essere confuso con il realismo sociale , un tipo di arte che raffigura realisticamente i soggetti di interesse sociale.

Nell’arte visiva Il pittore Aleksandr Deineka fornisce un notevole esempio per le sue scene espressioniste e patriottiche della Seconda Guerra Mondiale, fattorie collettive, e sport. Yuriy Pimenov , Boris Ioganson e Geli Korzev sono stati descritti come “maestri del realismo non apprezzato del ventesimo secolo”. Un altro praticante noto era Fyodor Pavlovich Reshetnikov .

https://artsandculture.google.com/entity/socialist-realism/m0hkjj?categoryId=art-movement

Online Viewing Room 94

LEHMANN MAUPIN Viewing Room (online) Mostra  Tony Oursler: variations Sala di Osservazione aperta il 22 luglio 2020 Rachel Lehmann e David Maupin hanno fondato a New York Lehmann Maupin Gallery nel 1996. Nelle sedi a New York e Hong Kong

Leggi Tutto »

Online Viewing Room 93

KARSTEN SCHUBERT Viewing Room (online) Mostra  Kirsten Glass: Light Trance Works Dal 24 luglio al 21 agosto 2020 Fondata nel 1986, Karsten Schubert London ha sostenuto artisti contemporanei internazionali, con particolare attenzione agli artisti del Regno Unito nei suoi 25

Leggi Tutto »

Online Viewing Room 92

BARBARA THUMM Galerie -Viewing Room (online) Mostra  New Viewings: Alejandro Almanza, Nicole Franchy / Curated by Fernando Bryce Fino al 23 settembre 2020 La Galleria Barbara Thum contonua la sua politica di promozione degli artisti attraverso mostre online nella piattaforma

Leggi Tutto »

Online Viewing Room 91

OPERA GALLERY Viewing Room (online) Mostra  AMERICAN ICONS Senza indicazione di data Fondata da Gilles Dyan nel 1994, Opera Gallery è uno dei più attivi  rappresentanti internazionali di arte moderna e contemporanea. Opera Gallery è oggi presente in tutto il

Leggi Tutto »

Online Viewing Room 90

OPERA GALLERY Viewing Room (online) Mostra  Hermann Nitsch  – The Orgies Mysteries Theatre Senza indicazione di data Fondata da Gilles Dyan nel 1994, Opera Gallery è uno dei più attivi  rappresentanti internazionali di arte moderna e contemporanea. Opera Gallery è

Leggi Tutto »

Online Viewing Room 89

MAI 36 Galerie -Virtual Room (online) Mostra Raúl Cordero: Virtual Summer Fino al 31 agosto 2020 Mai 36 Galerie è stata fondata nel 1987 da Victor Gisler a Lucerna, in Svizzera. Oggi la galleria si trova a Zurigo, che è

Leggi Tutto »