Jean-Michel Basquiat – Defacement: The Untold Story

L’esposizione riflette sul lavoro di Basquiat attraverso la lente della sua identità di “black artist”

Jean-Michel Basquiat – Defacement: The Untold Story

NEW YORK – Solomon R. Guggenheim Museum
1071 Fifth Avenue New York, NY 10128-0173
Fino al 6 novembre 2019

 

Jean-Michel Basquiat, Back ofthe Neck, 1983 Screenprint with hand-coloring on paper, 127.6 x 259.1 cm Edition 1/24 Brooklyn Museum, Charles Stewart Smith Memorial Fund O Estate of Jean-Michel Basquiat. Licensed by Artestar, New York
Jean-Michel Basquiat, Back ofthe Neck, 1983 Screenprint with hand-coloring on paper, 127.6 x 259.1 cm Edition 1/24 Brooklyn Museum, Charles Stewart Smith Memorial Fund O Estate of Jean-Michel Basquiat. Licensed by Artestar, New York

 

Jean-Michel Basquiat (New York, 22 dicembre 1960 – New York, 12 agosto 1988) è stato uno dei più importanti esponenti del graffitismo americano.

È riuscito a portare, insieme a Keith Haring, questo movimento dalle strade metropolitane alle gallerie d’arte.

La sua carriera artistica inizia infatti con i primi graffiti apparsi a New York con la firma SAMO (Acronimo di Same old Shit – solita vecchia merda).

Per arrivare alle opere inserite nelle collezioni dei più importanti Musei americani.

 

La mostra presso una delle Istituzioni culturali più importanti a livello internazionale, la Solomon R. Guggenheim Museum di New York.

L’esposizione riflette sul lavoro di Basquiat attraverso la lente della sua identità di “black artist”, sottolineando l’aspetto più sociale e politico delle sue opere.

Prende il titolo da un’opera di Basquiat, The Death of Michael Stewart (più nota come Defacement).

Dipinto realizzato dall’artista nel 1983 su una parete dello studio di Keith Haring in ricordo di Michael Stewart.

Stewart  era uno street artist afroamericano colto in flagrante dalla polizia di New York mentre realizzava alcuni graffiti su un muro della metropolitana di First Avenue e morto dopo il suo arresto, a causa dei pestaggi subiti dalla polizia.

Stewart è diventato emblema dei dibattiti e delle proteste contro gli abusi di potere esercitati dalle forze dell’ordine.

La mostra sottolinea l’aspetto più sociale e politico del lavoro artistico, con una ventina di dipinti e opere su carta realizzati da Basquiat e altri artisti suoi contemporanei.

Defacement racconta quindi per mezzo dell’arte uno spaccato della storia e della cronaca americana, anche grazie alla presenza di documenti d’archivio legati alla vicenda di Stewart.

 

ORARI

Aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.45

Sabato dalle 10 alle 19.45

Giovedì chiuso

 

INFO

www.guggenheim.org

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.