Angeli a Venezia – Guardi e Music nell’universo di Anna Braglia

Fino al 21 dicembre la Fondazione propone la grande mostra Angeli a Venezia. Guardi e Music nell’universo di Anna Braglia

Angeli a Venezia – Guardi e Music nell’universo di Anna Braglia

LUGANOFondazione Gabriele e Anna Braglia
Riva Antonio Caccia,6° – Lugano Svizzera
Fino al 21 dicembre 2019

Angeli a Venezia – Guardi e Music nell’universo di Anna Braglia
Angeli a Venezia – Guardi e Music nell’universo di Anna Braglia

Costituita nel giugno del 2014 a Lugano, la Fondazione Gabriele e Anna Braglia

ha lo scopo di mantenere integra nel tempo la loro collezione.

Vanta oltre 250 opere di grandi artisti italiani:

 

  • Balla
  • Burri
  • Cesetti
  • de Chirico
  • Depero
  • Fontana
  • Modigliani
  • Morandi
  • Paladino
  • Severini
  • Sironi
  • Viani

 

Internazionali:

  • Arman
  • Basquiat
  • Botero
  • Chagall
  • Christo
  • Dalí
  • Doig
  • Ernst
  • Léger
  • Magritte
  • Mirò
  • Picasso
  • Valdés
  • Warhol

 

Nonché un nucleo rilevante di opere dell’espressionismo tedesco:

 

  • Kandinsky
  • Marc
  • Nolde
  • Kirghner

 

La Fondazione, inoltre,organizza, sostiene e promuove mostre, conferenze e altre attività culturali in relazione all’arte moderna e contemporanea in Svizzera e all’estero.

 

Fino al 21 dicembre, propone la grande mostra Angeli a Venezia. Guardi e Music nell’universo di Anna Braglia.

Per la prima volta in mostra al pubblico la più importante raccolta privata di gouaches del pittore Giacomo Guardi (1764-1835).

Figlio dell’illustre Francesco, accostate a un nucleo di acquerelli veneziani realizzati dal pittore italo-sloveno Zoran Music (1909-2005).

Le 49 tempere di Giacomo Guardi (1764-1835) si confrontano con i 27 acquerelli di Zoran Music (1909-2005), affiancati da putti e angioletti.

Lo speciale allestimento concepito per l’occasione incorpora una veduta del Canal Grande di Bernardo Canal (1664-1744), padre di Canaletto.

Una rarissima tempera di Joseph Baudin (1691 ca. -1753 ca.) e una Madonna con Bambino di Antonio Guardi (1699-1760), zio di Giacomo.

Con questo progetto la Fondazione Gabriele e Anna Braglia intende approfondire la figura della sua fondatrice attraverso le sue passioni e i nuclei di opere d’arte che lei ha maggiormente ricercato e collezionato.

ORARI
Giovedì, venerdì e sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.45 e dalle ore 14.00

INFO
TEL: +41 91 980 08 88
info@fondazionebraglia.ch

Una stagione romantica al Palazzetto Bru Zane: passione violoncello e celebrazioni per Georges Bizet
Una stagione romantica al Palazzetto Bru Zane: passione violoncello e celebrazioni per Georges Bizet
Posted on
Arte Laguna Prize: i finalisti delle edizioni 18ᵃ e 19ᵃ
Arte Laguna Prize: i finalisti delle edizioni 18ᵃ e 19ᵃ
Posted on
PARK EUN SUN. L’eredità della scultura
PARK EUN SUN. L’eredità della scultura
Posted on
MARIO ARLATI. LORO all’Alpemare
MARIO ARLATI. LORO all’Alpemare
Posted on
BALLO&BALLO.  Fotografia e design a Milano, 1956-2005
BALLO&BALLO. Fotografia e design a Milano, 1956-2005
Posted on
Previous
Next
Una stagione romantica al Palazzetto Bru Zane: passione violoncello e celebrazioni per Georges Bizet
Arte Laguna Prize: i finalisti delle edizioni 18ᵃ e 19ᵃ
PARK EUN SUN. L’eredità della scultura
MARIO ARLATI. LORO all’Alpemare
BALLO&BALLO. Fotografia e design a Milano, 1956-2005

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.