Il baratto, “nuova” forma all’economia

E’ stato la prima forma di scambio economico dell’umanità. Il baratto torna sulla scena: dagli swap party, termine derivato dal linguaggio finanziario e in particolare dallo swapping, uno scambio di flussi di cassa, per rifarsi il guardaroba a costo zero, al baratto di mobili, servizi, tempo, case per vacanza, soggiorni in bed&breakfast. Sono tante le declinazioni possibili per gli scambi, ma solo una è la regola: zero money.  Il concetto di baratto, quindi, non riguarda solo vestiti e accessori, ma si può applicare allo scambio di un’infinita varietà di oggetti, manufatti, servizi. Non mancano mercatini veri e propri come la Fiera del Baratto e dell’usato di Napoli o il BarAtto del parco Bissuola di Mestre, ma è nelle “piazze web”, ritenute quasi dei veri e propri bazar, che si fanno affari senza sosta. Su Zero Relativo non c’è limite al barattabile: un semplice libro, vino, utensili per la casa, mobili, tappeti, tv e dvd, e anche consulenze o lavoretti domestici. La moneta non esiste, non c’è unità di misura se non un approssimativo ma efficace valore dato agli oggetti. Su E-barty.it lo slogan è chiaro: “Scambiare è meglio che comprare”, e in effetti si pagano solo le spedizioni ed esiste una black list per i furbetti che propongono pezzi falsi o rovinati.

Anche il tempo è prezioso e le Banche del Tempo sono libere associazioni tra persone che si auto-organizzano e scambiano questo bene per aiutarsi. I correntisti non hanno soldi o titoli, ma semplicemente secondi, minuti e ore che barattano con altri associati per aiutarsi nelle necessità quotidiane, come una condivisione del bene più prezioso, il nostro tempo appunto.
Barattare la propria casa con quella di un altro è il segreto per una vacanza – quasi – a costo zero. Basta avere un po’ di coraggio e affidarsi ad agenzie specializzate, che offrano però anche una copertura assicurativa per tutelarsi da danni e problemi, e il gioco è fatto. Su Scambio Casa l’abbonamento può durare anche solo tre mesi e la scelta delle destinazioni è molto vasta, che sia una breve vacanza nel weekend o un soggiorno più lungo. Per i più esigenti, e con una bella casa da barattare in cambio, esiste l’home swapping di lusso, con la possibilità di scegliere eleganti residenze con piscina, giardino e maggiordomo, loft con vista a New York, Parigi e nelle principali capitali europee.
Dal 15 al 21 novembre 2010 in migliaia di bed & breakfast sparsi per tutta Italia si potranno barattare soggiorni con prodotti e servizi. Ampio spazio quindi a conserve di pomodoro fatte in casa, olio, pasta,vecchie collezioni di dvd, ma anche servizi idraulici, elettrici e di giardinaggio. L’iniziativa è supportata da un nutrito gruppo su Facebook che conta più di 12 mila iscritti, e sul sito sono disponibili le informazioni sulle strutture che offrono questa possibilità per tutto l’anno.

 

1 thought on “Il baratto, “nuova” forma all’economia

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.