CARLA ACCARDI. Gli anni Settanta: i Lenzuoli

- DATA INIZIO: 28/04/2023

- DATA FINE: 29/10/2023

- LUOGO: VENEZIA – Museo Correr

- INDIRIZZO: Piazza San Marco, 52

- TEL: +39 041 2405211

Carla Accardi ha segnato una forte presenza femminile nell’arte italiana del Novecento e Venezia le rende omaggio

CARLA ACCARDI. Gli anni Settanta: i Lenzuoli – Mostra Venezia

 

Mostra Carla Accardi Venezia
Manifesto mostra sito

 

VENEZIA – Museo Correr Piazza San Marco, 52

Dal 28/04 al 29/10/2023

Dal 28 aprile 2023 la Sala delle quattro Porte del Museo Correr presenta la mostra CARLA ACCARDI. Gli anni Settanta: i Lenzuoli, a cura di Pier Paolo Pancotto e Chiara Squarcina.

Varie ragioni rendono Carla Accardi (Trapani, 1924 – Roma, 2014) una delle figure più significative dell’arte del XX secolo.

Nel secondo dopoguerra ha contribuito all’affermazione dell’arte non figurativa in Italia promuovendo – unica donna in un consesso interamente maschile – il gruppo astratto Forma (1947).

Negli anni Cinquanta ha sviluppato la poetica del segno affermandosi tra i protagonisti dell’Art autre di Michel Tapié:

Nel decennio seguente ha introdotto l’uso di un inedito materiale plastico trasparente, il sicofoil, e ha abbandonato le tempere a favore di vernici colorate e fluorescenti aprendo la sua ricerca a effetti optical e ambientali.

Superati i Settanta, segnati da un marcato impegno nelle attività sociali e nel femminismo (con Carla Lonzi ed Elvira Banotti nel 1970 è stata tra le fondatrici di Rivolta Femminile), ha attraversato gli anni Ottanta e Novanta del Novecento ed è approdata al nuovo millennio con un rinnovato interesse per la pittura sviluppando costantemente il proprio linguaggio fatto di segni e giustapposizioni cromatiche.

L’iniziativa del Museo Correr cade a ridosso del centenario della nascita dell’artista che, pur avendo vissuto a Roma, ha stabilito, nel corso della propria esistenza, un legame costante con Venezia, sia a livello individuale che professionale.

Tra l’altro, nel 1948 ha esordito alla Biennale facendovi ritorno nel 1964 (sala personale introdotta in catalogo da Carla Lonzi), nel 1976, nel 1988 (sala personale) e nel 1993 e sue opere sono state presenti anche nell’edizione del 2022.

Opere, foto e altro materiale documentario attestano il suo rapporto con la città lagunare compresa un’immagine del 1952 quando, in occasione di una mostra alla Galleria del Cavallino, visitò col marito, l’artista Antonio Sanfilippo, e Tancredi Parmeggiani la collezione Guggenheim.

La mostra al Correr vuol essere un omaggio all’artista e non una mostra antologica e quindi propone una ristretta selezione di lavori posti in dialogo con gli ambienti storici del museo.

ORARI DI APERTURA

  • Tutti i giorni 10.00 – 18.00
  • Ultimo ingresso 60   minuti prima della chiusura

INFO

ARTE PADOVA 2024. 34^ Mostra mercato d’arte moderna e contemporanea
ARTE PADOVA 2024. 34^ Mostra mercato d’arte moderna e contemporanea
Posted on
AMART  2024.  Antiquariato un piacere contemporaneo
AMART 2024. Antiquariato un piacere contemporaneo
Posted on
Dino Ignani. Dark Portraits
Dino Ignani. Dark Portraits
Posted on
NINO MIGLIORI. Settanta
NINO MIGLIORI. Settanta
Posted on
ALBERTO MARTINI. La Danza Macabra
ALBERTO MARTINI. La Danza Macabra
Posted on
Previous
Next
ARTE PADOVA 2024. 34^ Mostra mercato d’arte moderna e contemporanea
AMART 2024. Antiquariato un piacere contemporaneo
Dino Ignani. Dark Portraits
NINO MIGLIORI. Settanta
ALBERTO MARTINI. La Danza Macabra

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

2 thoughts on “CARLA ACCARDI. Gli anni Settanta: i Lenzuoli

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.