Anna Maria Maiolino. Schhhiii…

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari di apertura, di ultimo ingresso e condizioni di accesso in relazione alle vigenti normative ANTICOVID

- DATA INIZIO: 07/10/2022

- DATA FINE: 20/02/2023

- LUOGO: BUENOS AIRES – Museo de Arte Latino Americana

- INDIRIZZO: Av. Figueroa Alcorta 3415

- TEL: +54 11 4808 6500

L’Argentina rende omaggio ad un’artista italiana di nascita, ma latino americana di formazione, con una grande mostra a Buenos Aires.

Anna Maria Maiolino. Schhhiii…

 

 

Dal 7 ottobre il Museo de Arte Latino-americano de Buenos Aires/ MALBA ospita, alla galleria 5 del piano 2, la mostra Anna Maria Maiolino. Schhhiii…

È una mostra antologica, curata da Paulo Miyada, la prima grande mostra di Maiolino in Argentina e raccoglie oltre cinquant’anni di produzione artistica.

La mostra riunisce una selezione di oltre 200 opere, tra dipinti, disegni, xilografie, sculture, fotografie, video, brani sonori e installazioni, realizzate dalla fine degli anni ’70 ad oggi.

Nata a Scalea in Calabria nel 1942, Anna Maria Maiolino è pittrice, scultrice, designer e artista multimediale formatasi in Venezuela dove si trasferisce nel 1954 per proseguire poi in Brasile.

Nonostante le sue origini italiane, la formazione artistica di Maiolino è prevalentemente latino-americana.

Dopo una breve esperienza negli Stati Uniti, Maiolino si concentra in Brasile sull’aspetto manuale del lavoro artistico e passa ad utilizzare quasi esclusivamente l’argilla.

Sviluppa progetti e installazioni con una grande presenza di questo materiale, in cui la ripetizione del gesto indica un’enorme concentrazione di energia.

Nel suo lavoro l’artista ha sempre mostrato attenzione particolare per le questioni politiche, per i temi dell’urbanizzazione e per tutto ciò che fa riferimento al ruolo delle donne.

ORARI DI APERTURA

  • Mercoledì 11.00 – 20.00
  • Giovedì > lunedì 12.00 – 20.00
  • Chiuso martedì

INFO

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.