Animals in Japanese Art – Thomsen Gallery

Fino al 8 novembre la galleria presenta una mostra dedicata alla presenza degli animali nell’arte giapponese

Animals in Japanese Art – Thomsen Gallery

NEW YORK – Thomsen Gallery
9 East 63rd Street – NY 10065 New York, USA
Fino all’8 novembre 2019

 

Takashi Sasaki (act. 1930-46), Heron and Persian Silk Tree in Rain (detail), Pair of two-panel screens; ink, mineral colors and gofun on silk, Showa era (1926-89), 1936, Size each 73 1/2 x 70 in. (186.5 x 178 cm)
Takashi Sasaki (act. 1930-46), Heron and Persian Silk Tree in Rain (detail), Pair of two-panel screens; ink, mineral colors and gofun on silk, Showa era (1926-89), 1936, Size each 73 1/2 x 70 in. (186.5 x 178 cm)

 

La galleria Erik Thomsen

È stata fondata nel 1981 da un commerciante di origini danesi cresciuto in Giappone.

Offre importanti dipinti e opere d’arte giapponesi a musei e collezionisti di tutto il mondo.

È specializzata in schermi e pergamene giapponesi.

Nelle prime ceramiche di tè giapponesi dal Medioevo ai periodi Edo. La galleria segue inoltre artisti contemporanei giapponesi come il ceramista di fama internazionale Sueharu Fukami.

 

Fino al 8 novembre la galleria presenta una mostra dedicata alla presenza degli animali nell’arte giapponese.

Gli animali svolgono un ruolo significativo nell’arte giapponese, non solo nei dipinti, nelle stampe e nei tessuti, ma anche nelle arti decorative come i prodotti per la lacca e la ceramica. La fauna giapponese è ricca di animali come la carpa e il gallo che hanno un significato simbolico.

La mostra Animali nell’arte giapponese celebra quindi uno degli aspetti più distintivi e avvincenti dell’arte giapponese: la rappresentazione degli animali. Sostenuto dalla singolare eredità spirituale giapponese dello Shintō e del buddismo, la riverenza giapponese per la natura – e il posto degli animali all’interno di quel regno – si esprime in tutte le forme dell’arte e dellaq creatività umana.

Leoni, cani, cavalli, buoi, gatti, pesci, insetti, uccelli, draghi, fenici – animali caldi e a sangue freddo, reali e immaginari – sono meticolosamente e magnificamente resi in una miriade di opere dall’antica scultura in argilla del VI secolo all’arte contemporanea.

 

ORARI
Da lunedì a venerdì dalle ore 11.00 alle ore 17.00
Sabato e domenica chiuso

INFO
TEL: +1 212 288 2588
http://www.erikthomsen.com

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.