Alterazioni Video. Appunti per un parco incompiuto

Controllare preventivamente esattezza dei dati su mostra, orari e condizioni d’ingresso nel sito. NB obbligo Green Pass per accedere agli spazi espositivi chiusi

- DATA INIZIO: 30/10/2021

- DATA FINE: 13/02/2022

- LUOGO: ORANI (Nuoro) – Museo C. Nivola

- INDIRIZZO: via Gonare, 2

- TEL: +39 0784 730063

Una foresta di piloni mozzi in cemento armato, resti dell’ incompiuto Palasport di Nuoro, viene immaginata nella sua trasformazione in parco.

Alterazioni Video. Appunti per un parco incompiuto

 

 

Dal 30 ottobre 2021 il museo Costantino Nivola di Orani presenta una nuova produzione di Alterazione Video dal titolo Appunti per un parco incompiuto.

Alterazioni Video è un collettivo di artisti (Paololuca Barbieri Marchi, Alberto Caffarelli, Matteo Erenbourg, Andrea Masu e Giacomo Porfiri) nato a Milano nel 2004.

Rappresenta un network internazionale autore di corto e lungometraggi, video-arte, installazioni, performance e, recentemente, NFT.

Il percorso di ricerca del gruppo è focalizzato sulla disinformazione e il rapporto verità/rappresentazione, legalità/illegalità, libertà/censura, in cui l’arte si intreccia fortemente con l’attivismo politico.

Dal 2006 il collettivo ha iniziato a lavorare su Incompiuto, un progetto incentrato, nella sua prima fase, sulla mappatura e geolocalizzazione di 696 opere incompiute sparse sul suolo italiano, strutture architettoniche iniziate e mai completate, sovvenzionate con fondi pubblici.

La seconda fase di Incompiuto ipotizza una serie di cambiamenti di destinazione d’uso delle opere incompiute.

Lasciate strutturalmente inalterate come monumenti del presente, queste dovrebbero diventare luoghi polifunzionali di aggregazione della cittadinanza per attività culturali e sportive all’aperto, come parchi, giardini, auditorium, teatri.

Nella mostra di Orani l’attenzione è rivolta al Palasport di Nuoro, scenografica rovina persa nella campagna, oltre le ultime propaggini della città.

Partito alla fine degli anni Novanta, appaltato nel 2012, il progetto è stato definitivamente archiviato nel 2017.

Quello che ne rimane è una foresta di piloni mozzi in cemento armato, una mastodontica porta d’ingresso, una spianata arida circondata da mucchi di detriti e vegetazione spontanea.

Alterazioni Video propone di ribaltare in positivo il fallimento, trasformando in parco il cantiere abbandonato attraverso un film che si sviluppa su due piani narrativi paralleli.

Da un lato viene proposto l’incontro tra i personaggi all’interno della finzione cinematografica, a tratti surreale e magica, in cui il tempo sembra essersi fermato, dall’altro le riprese sul set teatro di questi incontri riporta a una realtà e a un presente in divenire.

Con questo film Alterazioni Video racconta l’Incompiuto attraverso una nuova chiave interpretativa.

Accompagna il progetto al Museo Nivola un’installazione realizzata da Alterazioni Video nell’aeroporto di Olbia, visibile nell’area arrivi per tutto il tempo della mostra ad Orani.

ORARI DI APERTURA

  • tutti i giorni eccetto mercoledì 10.30-19.30

INFO

Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
Posted on
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
Posted on
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
Posted on
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Posted on
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne
Posted on
Previous
Next
Petit tour # 71. Daniele Calabi. Sistemazione dell’ex Convento dei Tolentini a nuova sede dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, 1960-1964
CEN LONG. Sowing hope/Seminare speranza
NATURA/UTOPIA. L’arte tra ecologia, riuso e futuro
LO SGUARDO DEL SENTIRE. Il Seicento emiliano dalle collezioni d’arte Credem
Sguardi di intesa. La moda fotografata dalle donne

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.