Al via importanti restauri all’Isola Bella

Per la prossima stagione turistica l’Isola Bella totalmente restaurata.
Al via il recupero dei manufatti nei giardini, delle Torri, della Voliera, dell’Atrio di Diana

I Principi Borromeo hanno deciso di procedere all’integrale restauro dell’Isola Bella, punta di diamante dei loro Domini sul Lago Maggiore.
Lo scorso anno è stato impiegato per completare il restauro delle facciate del Palazzo e dei grandi voltoni che sottostanno al Giardino dell’Isola.
Nelle scorse settimane si è avviato il restauro delle celebri Grotte barocche che rendono unici i saloni a piano lago della dimora principesca: i primi interventi sono relativi ad alcuni arredi, proprio per lasciar accessibili ai visitatori gli ambienti sino alla chiusura stagionale (4 novembre 2013-21 marzo 2014).
Ora sono stati decisi, e prenderanno presto il via, il restauro dei manufatti intorno e dentro il giardino: torri, muri, statue, balaustre. Insomma tutto quell’insieme di marmi, pietre e effigi che rende celebre nel mondo il Giardino dell’Isola.
Gli interventi, naturalmente condotti e finanziati dalla Famiglia sotto il controllo delle Soprintendenze, dureranno tutto l’autunno e l’inverno e saranno conclusi per la riapertura dell’Isola alle visite, il 22 marzo 2014.
E’ davvero enorme, e importate, la quantità e la qualità dei manufatti sottoposti a restauro. A partire dagli interventi, questi già avviati, sui colossali obelischi e sulle statue della Terrazza, distrutti, lesi o abbattuti dal fortunale di un anno fa. Sono interventi cospicui, resi più complessi dalla logistica: i giardini sono, in gran parte, creati artificialmente sopra a dei grandi grottoni innalzati sul lago e questo impedisce di utilizzare macchine pesanti necessarie per innalzare monoliti pesanti spesso diverse tonnellate.
Stanno ora per prendere il via il completo restauro delle due grandi Torri che dominano la cinta muraria dell’Isola dal versante dei giardini. Si tratta della torre Noria e della Torre dei Venti. La prima, ottagonale era destinata ad ospitare le macchine azionate da cavalli che innalzavano sino ai giardini l’acqua del lago. Con le Torri saranno restaurati i rispettivi Cantoni di mattoni , pietre e marmi. Le maestranze prenderanno quindi in consegna il porticato orientale dell’Isola.
Tra gli altri interventi in programma, il restauro della magnifica Voliera, capolavoro di marmi e ferri battuti, e l’Atrio di Diana, lo scenografico spazio architettonico che raccorda il Palazzo con il Giardino. Prende il nome dalla statua della divinità collocata al centro della elegante serliana, dietro il bacino di una fontana. La sommità di questa quinta architettonica è coronata da una balaustra sovrastata da grandi vasi di pietra. A desta scorre la Scala della Toppa, coperta da un pergolato sormontato e sostenuto da colonne di granito. Conduce in un locale a volta che immette in una lunga serra con dodici campate con nicchie e piccoli ambienti decorati a tufo.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: Isola Bella e Isola Madre Tel. 0323 30556 info@isoleborromee.it www.borromeoturismo.it – facebook.com/IsoleBorromee
Ufficio Stampa: Studio ESSECI, Sergio Campagnolo tel. 049.663499 info@studioesseci.net

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.