Roma: in mostra “Luci ed ombre della contemporaneità”

«Bisogna fare della propria vita come si fa un’opera d’arte. Bisogna che la vita d’un uomo d’intelletto sia opera di lui. La superiorità vera è tutta qui.» …(G. D’Annunzio)
Sabato 8 gennaio presso la Galleria Cassiopea,si è inaugurata una mostra di opere realizzate da artisti appartenenti alle diverse correnti d’arte contemporanea.
L’evento curato dal Prof. Luciano Santoro docente di disegno e pittura presso l’Università Popolare di Roma, e dalla curatrice Annie Baldissera che ha introdotto ed aperto la rassegna d’arte organizzata dalla Galleria Cassiopea come ripresa dell’attività culturale per l’anno 2011.
La mostra offre alla visione del pubblico estimatore del genere,una varietà di opere d’arte sapientemente selezionate cariche di simbologie appartenenti alle diverse correnti tecniche ed artistiche dell’arte contemporanea: L’astrattismo,il metafisico,il surrealismo ed una piccola vena di romanticismo caratterizzano i dipinti e le sculture le cui luci ed ombre delineano nelle forme l’anima di ciascun artista.
Numerosi gli artisti presenti con le loro opere bidimensionali: L’astrattismo di Daniela Anzalone,Il collage pittorico di Stefano Azzena,I colori vivaci di Ornella Baiocchi,Le figure retrò di Daniela Bentivoglio,La natura morta di Maria Birò,il metafisico figurativo di Sergio Bonafaccia,il paesaggio naturale di Gemma D’Antuono e Novella Dell’Orto,lo scorcio di Claudia Fabbri e Susanna Gonczy,il tramonto lacustre di Rita Lombardi,il paesaggio marino di Anna Lisa Macchione,antichi momenti di vita quotidiana di Vincenzo Maiolino,la rappresentazione accurata delle porcellane orientali di Ornella Patrizi,l’esplosione di colori di Katia Rinaldi,
i panneggi quasi tridimensionali di Riccardo La Monica,il paesaggio onirico di Giuseppino Valentini,i dipinti emozionali e le sculture surreali del maestro Luciano Santoro.
Le opere tridimensionali sono pienamente rappresentate oltre che dal maestro Santoro,dagli scultori Gianni Cianfrocca,con le opere in ferro battuto che sono un inno al gioco,alla musica ed alla vita; e dallo scultore Giovanni Fontana le cui opere metafisiche in legno di cirmolo e tiglio fanno da cornice ad un’opera in argilla di puro spirito romantico.

Loredana Rizzo

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 18/01/2011 dal Martedì al Sabato con i seguenti orari:
11.00 – 13.00 / 17.00 – 19.30
Galleria Cassiopea – Via Basento 24,Roma
Ingresso libero.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.