VOCE DI MOLTITUDINI (Zehra Doğan, Shadi Ghadirian, Iva Lulashi, Zanele Muholi, Terence Koh)

- DATA INIZIO: 28/06/2024

- DATA FINE: 25/10/2024

- LUOGO: BRESCIA – RSA Vittoria- Korian

- INDIRIZZO: Via Calatafimi 1

Negli spazi della RSA Vittoria di Brescia la Fondazione Iannaccone presenta una mostra straordinaria contro la violenza di genere

La RSA Vittoria- Korian di Brescia ospita la mostra VOCE DI MOLTITUDINI contro la violenza di genere, aperta fino al 25 ottobre

 

La RSA Vittoria- Korian di Brescia ospita la mostra VOCE DI MOLTITUDINI contro la violenza di genere, aperta fino al 25 ottobre
Installation view

 

Nel contesto della battaglia culturale contro la violenza di genere – oggetto di indagine artistica da parte della Fondazione Giuseppe Iannaccone e tema approfondito da un ciclo di conferenze promosso da Korian – venerdì 28 giugno si è inaugurata negli spazi della RSA Vittoria– Korian, residenza per anziani di Brescia, la mostra Voce di moltitudini, ideata e realizzata dalla Fondazione stessa.

In uno spazio dove la condizione umana assume dei valori tutto particolari alcune artiste di valore internazionale dialogano con gli spazi della RSA offrendo un contesto libero in cui le espressioni possano trascendere ogni barriera culturale, economica e geografica, consentendo a tutti gli oppressi di emergere con forza e dignità.

Il titolo Voce di moltitudini rimanda alla capacità degli artisti di dare voce a messaggi universali e, in questo caso, a tutte quelle donne che nella quotidianità affrontano situazioni difficili e sono prive dei mezzi necessari per agire nel tessuto sociale.

Voce di moltitudini vuole superare i confini della semplice esposizione, diventando un riconoscimento e un invito alla riflessione, opponendosi a una realtà, spesso invisibile, di discriminazione e negazione dei diritti elementari.

La storia personale e artistica delle donne proposte dalla fondazione Iannaccone danno il segno al significato sociale e al valore di questa mostra: sono le voci di

 Zehra Doğan nata a Nusaybin – Turchia nel 1989 ha vissuto una drammatica esperienza di detenzione per aver pubblicato sui social network un post che evidenziava le atrocità commesse dallo Stato turco sul popolo curdo.

Shadi Ghadirian, nata a Teheran – Iran nel 1974 è fotografa che esplora l’identità femminile nell’Iran post-rivoluzionario, sottolineando le contraddizioni tra modernizzazione e tradizione.

Terence Koh, è un artista queer nato a Pechino nel 1977 indaga l’essere umano che si confronta con la sua fragilità, riconoscendo la parte più intima e nascosta di sé e del suo agire.   

Iva Lulashi nata a Tirana- Albania nel 1988, indaga con la sua pittura la memoria collettiva e la tradizione del potere.

Zanele Muholi nata a Umlazi- Sudafrica nel 1972 usa la fotografia per documentare e celebrare la comunità LGBTQIA+ del suo Paese.

ORARI DI APERTURA

  • Tutti i giorni 10.00 – 18.00

INFO

MERCANTEINFIERA 2024
MERCANTEINFIERA 2024
Posted on
Kelly Robert. UPLIFT
Kelly Robert. UPLIFT
Posted on
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Posted on
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Posted on
Nel tempo
Nel tempo
Posted on
Previous
Next
MERCANTEINFIERA 2024
Kelly Robert. UPLIFT
Dallo splendore alle incertezze. 1910-1950 Storia di una collezione privata
Fabio Di Lizio: “Sottosuolo” in mostra a L’Aquila
Nel tempo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.