Usa, ex capo repubblicano fa outing e si schiera a favore dei matrimoni gay

Washington, 26 ago. (Adnkronos) – Ken Mehlman, l’uomo che ha guidato il Repubblican National Committee, si dichiara omosessuale e si schiera in difesa dei matrimoni gay in California. Non solo, in un’intervista all’Huffington Post, Mehlman esprime il dispiacere per non aver fatto “outing” negli anni, tra il 2005 e il 2007, quando era alla guida dell’Rnc che proprio in quel periodo rafforzava la sua politica anti-gay, per esempio con il sostegno a tutti i referendum e le misure legislative per vietare le nozze tra coppie dello stesso sesso. “La ragione per la quale mi rammarico di non averlo fatto e’ perche’ ora so quanto faccia stare bene essere in pace con una parte importante delle tua vita – ha detto Mehlman – fino a quando non raggiungi questo livello, e’ molto difficile. E io sono felice di averlo raggiunto”. Per quanto riguarda il suo impegno politico, l’ex leader repubblicano difende il suo operato dicendo di aver cercato di “espandere e far crescere il partito”, assicurando che in realta’ il Grand Old Party ha in se’ posizioni molto piu’ differenziate di quanto si possa credere e che al suo interno c’e’ “assolutamente” spazio per i gay e per chi sostiene il loro diritto a sposarsi. Ed infatti Mehlman ora e’ alla guida dell’American Foundation for Equal Rights, una fondazione che sta raccogliendo fondi per finanziare la battaglia legale in corso in California contro la legge che ha imposto il divieto ai matrimoni gay, a cui partecipano anche altri esponenti repubblicani, come Steve Schmitd, che e’ stato il manager della campagna di John McCain nel 2008, e Nicolle Wallace, che ha e’ stata consulente sia di McCain che di George Bush. Un’iniziativa comunque bipartisan dal momento che l’altro presidente della foundation a’ Steve Elmendorf, stratega democratico che e’ un gay dichiarato.

Fonte: Adnkronos

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.