Tempesta Gallery presenta City Oasis di Piero Fogliati

La galleria si trasforma in un luogo multisensoriale e pop up café

- DATA INIZIO: 18/04/2023

- DATA FINE: 22/04/2023

- LUOGO: TEMPESTA GALLERY

- INDIRIZZO: Foro Buonaparte 68, Milano

Un allestimento che permette di riscoprire l’intero corpus di opere meccaniche di Piero Fogliati

Tempesta Gallery presenta City Oasis di Piero Fogliati – TEMPESTA GALLERY – Da martedí 18 a sabato 22 aprile dalle 11 alle 19

 

 

Lo spazio della galleria di Foro Bonaparte 68 per la prima volta durante il Fuorisalone apre le sue porte ad un progetto che coniuga arte, design e si trasforma in un pop up café.

 

Comunicato stampa

 

Le macchine sensoriali di Piero Fogliati della mostra City Poetry incontrano gli arredi iconici di Riva 1920, azienda italiana, con sede a Cantù in provincia di Como, che da oltre cento anni produce mobili in legno massello in grado di sfidare il tempo nel pieno rispetto dell’ambiente. Completa la sinergia una stazione per la degustazione di caffé speciali a cura di Mirabilia, l’innovativo servizio dedicato agli Specialty Coffee sostenibili ed etici, e la collaborazione con Reading Room, spazio a Milano che promuove la diffusione e comprensione delle riviste contemporanee.

 

Un allestimento pensato da Tempesta Gallery suddiviso in tre “aree sensoriali” che attualizza la figura dell’artista-ingegnere e permette di riscoprire l’intero corpus di opere meccaniche di Piero Fogliati alternate agli arredi iconici di Riva1920 progettati dai nomi che hanno fatto la storia dell’architettura e del design come Enzo Mari, Renzo&Matteo Piano, Mario Botta, Claudio Bellini che si sono cimentati con progetti basati sulla sostenibilità e il riuso. 

 

Ne sono un esempio le Briccole, protagoniste indiscusse di Venezia: dalla grande attenzione nei confronti dell’ambiente e dell’ecologia, nasce l’intuizione di Riva 1920 che ha voluto donare nuova vita ai pali in legno di quercia, che guidano le imbarcazioni e segnalano la bassa marea nella laguna e che periodicamente vengono sostituite a causa dell’usura. Rese uniche dall’operosità delle teredini, piccoli molluschi, le Briccole vengono trasformate in pezzi d’arredo esclusivi in grado di trasmettere un’emozione speciale. Un altro esempio è il Kauri: Apparsi nel periodo giurassico, questi giganti vegetali sono stati abbattuti da enormi cataclismi 50.000 anni fa, rimanendo sepolti sotto metri di fango fino ai giorni nostri straordinariamente intatti. Vengono riportati alla luce tronchi che arrivano a 70 metri di lunghezza e 9 metri di diametro, vere e proprie sculture naturali pronte per essere lavorate e diventare pezzi di design straordinariamente unici.

 

Un’oasi di cultura, relax e approfondimento nella quale ritrovare un momento di tranquillitá durante la frenesia della design week, degustare i caffé della pluripremiata micro torrefazione italiana Vannelli, leggere i magazine dei piú interessanti titoli internazionali accuratamente selezionati da Reading Room, tra illustrazione, viaggi, arte, design, letteratura, natura.

 

TEMPESTA GALLERY

Foro Buonaparte 68, Milano

Vernissage sabato 15 aprile dalle ore 18

wine tasting con Castello di Uviglie

Aperto da martedì 18 a sabato 22 aprile 

Orario continuato 11:00-19:00 / Accesso libero

 

Piero Fogliati ha dedicato la sua vita alla ricerca sulla percezione, le sue ingegnose e poetiche installazioni, in cui l’arte é movimento, luce, retina e sensazioni, sono comprensibili solo se vissute. Nasce a Canelli nel 1930 ma sceglie Torino come casa. A partire dagli anni Cinquanta si dedica alle arti visive ma ben presto la sua passione per la scienza e la tecnologia prende il sopravvento, esplorando lo spettro percettivo e i fenomeni naturali, Fogliati costruisce macchine dotate di un’estetica sublime e raffinata connessa alla sfera visiva-acustica. 

 

Tempesta Gallery nasce nell’anno del possibile cambiamento, il 2020, con la volontà dichiarata di intraprendere un dialogo diretto, aperto e frontale sui rapporti tra esseri umani, la Natura e i vari ecosistemi socio-culturali. Tematiche urgenti e non rimandabili, dall’antropocene al genere, affrontate con una nuova modalità di confronto e raffronto tra epoche e momenti diversi della storia dell’arte. Un’innovativa linea progettuale, voluta da Elisa Bonzano ed Enrico Angelino alla guida della galleria dal 2022, che oltrepassa i confini dell’ambito espositivo per essere uno spazio polifunzionale, un luogo dinamico che illustra il dialogo con artisti contemporanei, italiani e internazionali, e con la città di Milano.

 

RIVA 1920

Riva 1920 è un’azienda specializzata nella produzione di mobili in legno massiccio fondata a Cantù, nel cuore della Brianza nel 1920. È un’azienda di produzione basata su tradizioni, cultura, creatività e innovazione, dove le abilità artigianali e i valori si uniscono al progresso e alla tecnologia all’avanguardia, dove il design, siglato dai più importanti nomi di fama internazionale, migliora le idee e dove l’attenzione al rispetto dell’ambiente è una sfida quotidiana.

L’amore per la natura e la ricerca di uno standard di vita di alta qualità batte il tempo dell’azienda in cui l’artigianalità si unisce alla tecnologia, dove il design migliora le idee e dove l’attenzione e la cura per ogni dettaglio danno vita a qualcosa di speciale, unico, senza tempo.

I prodotti che compongono la collezione Riva 1920 sono realizzati con vero legno massiccio di riforestazione, usando differenti tipologie di legno quali acero, ciliegio, quercia e noce. Caratteristica dell’azienda è il legno riutilizzato, come ad esempio il millenario Kauri della Nuova Zelanda (giganti vegetali, alti fino a 70 metri e 9 metri di diametro di lunghezza, abbattuti da enormi disastri naturali che ci furono più di 50.000 anni fa che li tennero sepolti sotto metri di fango fino ai giorni nostri), Briccole di Venezia (protagonisti indiscussi di Venezia, che guidano le barche e segnano la bassa marea della Laguna e vengono periodicamente sostituiti a causa dell’usura, resi pezzi unici dall’operosità dei lombrichi, i piccoli molluschi che scavano gallerie nel legno creando modelli straordinari) e Cedro profumato dal libano (tronchi maestosi abbattuti a causa di fenomeni naturali o eventi programmati, modellati da macchinari tecnologici).

I suoi requisiti essenziali, garanzia di un prodotto naturale e genuino, non sono solo l’alta qualità delle materie prime utilizzate, ma anche l’uso di colle non pericolose per l’uomo e l’ambiente e finitura a base di oli e cere naturali di origine vegetale.

Produrre mobili che sfidino il tempo e rispettino pienamente l’ambiente è il pensiero che da quasi 100 anni sta alla base di Riva 1920, una vera eccellenza del “Made in Italy”.

 

Nel percorso espositivo sono presenti le seguenti opere:

 

STENDARDO

Design ENZO MARI
Anno 2011

“Maurizio Riva mi ha chiesto di realizzare un progetto utilizzando il legno di quercia delle “Briccole” in disuso, destinate ad incrementare qualcuna delle infinite discariche.

Chiunque inorridisce alla vista delle discariche. Cosa posso fare? Decido di realizzare un’opera quale stendardo per la mostra: da una Briccola non ripulita fuoriescono tre tavole di quercia semilavorate in attesa di essere utilizzate…”  Enzo Mari

 

KAURI EARTH, design C.R. & S. RIVA1920 (TOP) / RENZO & MATTEO PIANO (BASE)

Anno 2016

Tavolo con top in legno di Kauri e resina, rappresentazione stilizzata del globo terrestre: metaforicamente le parti in legno rappresentano i continenti e le sezioni in resina gli oceani. Base in ferro scuro, con sezione tubolare e saldature a vista.

 

BRICOLAGES STOOL 

Design: MARIO BOTTA

Anno 2011

Sgabello in legno massello di Briccola, il cui design vuole essere un omaggio a Brancusi. Disponibile in tre differenti misure.

 

VENICE 

Design CLAUDIO BELLINI

Anno 2011

Consolle caratterizzata da top in acciaio lucido (disponibile anche nella versione vetro extra chiaro e vetro “stopsol”) abbinato ad una serie di pali in legno massello di Briccola.

MIRABILIA.COFFEE 

Mirabilia nasce nel 2020 per volere di Alice Monti che dopo anni nell’azienda di famiglia, produttori di filtri e doccette per macchine da caffè espresso, entra in contatto con la scena internazionale dello Specialty Coffee e trova la sua passione. Successivamente collabora come social media manager per una delle prime torrefazioni specialty nate in Italia “His Majesty the Coffee” di Paolo Scimone dove approfondisce la parte legata alla tostatura e alla selezione dei caffè. Mirabilia, unisce la passione di Alice per il caffè specialty e il desiderio di comunicare e diffondere non solo la parte qualitativa di questi caffè, ma anche l’aspetto di sostenibilità ambientale e sociale. Mirabilia nasce per dare la possibilità di assaporare caffè diversi e dalla voglia di condividere questo momento con gli altri valorizzando le eccellenze italiane. Il concetto della box tematica rende possibile veicolare diversi messaggi e vivere un’esperienza completa alla scoperta dei diversi metodi e tradizioni nella preparazione del caffè contribuendo allo sviluppo delle aree produttive e delle comunità locali che vivono di caffè e devono essere in grado di farlo con dignità e con il giusto riconoscimento del loro valore. 

 

READING ROOM

Reading Room è il primo spazio a Milano interamente dedicato all’editoria periodica contemporanea. Nato nel 2018 dal desiderio di dare visibilità a un fenomeno che in questi anni, attraverso progetti editoriali visionari, sta ridefinendo il sistema dell’editoria e il senso della carta stampata nel contemporaneo, Reading Room è diventato un luogo d’incontro per appassionati, collezionisti, addetti ai lavori delle industrie creative, studenti.

Fotografia, arte, moda, design, musica sono tra i principali argomenti approfonditi negli oltre 300 titoli internazionali selezionati. Reading Room promuove inoltre l’approfondimento attraverso una programmazione di incontri, anteprime, podcast ed eventi speciali organizzati in collaborazione con i magazine, le università e istituzioni culturali.

 

CASTELLO DI UVIGLIE

Castello di Uviglie, realtà vitivinicola del Monferrato, dai quali derivano i rinomati Cru di Barbera, Grignolino e Albarossa: tutti vini di carattere, piacevoli e puntuali, di eccellente qualità. Vini che rappresentano il frutto di una grande passione e di un amore incondizionato per il territorio nel quale, da generazioni, rimangono ben salde le radici della famiglia Bonzano.

TEMPESTA GALLERY

Foro Buonaparte 68, Milano

Vernissage sabato 15 aprile dalle ore 18

wine tasting con Castello di Uviglie

Aperto da martedì 18 a sabato 22 aprile 

Orario continuato 11:00-19:00 / Accesso libero

Alessandria Preziosa. Un laboratorio internazionale al tramonto del Cinquecento
Alessandria Preziosa. Un laboratorio internazionale al tramonto del Cinquecento
Posted on
DAVIDE BRAMANTE. Pan_Estesìa. Tutta la bellezza che ho negli occhi
DAVIDE BRAMANTE. Pan_Estesìa. Tutta la bellezza che ho negli occhi
Posted on
FESTIVAL LA GACILLY-BADEN PHOTO 2024.  Natural Heritage
FESTIVAL LA GACILLY-BADEN PHOTO 2024. Natural Heritage
Posted on
ROBERT CAPA. Le fotografie 1932-1954
ROBERT CAPA. Le fotografie 1932-1954
Posted on
Whispers – A Julian Lennon Retrospective
Whispers – A Julian Lennon Retrospective
Posted on
Previous
Next
Alessandria Preziosa. Un laboratorio internazionale al tramonto del Cinquecento
DAVIDE BRAMANTE. Pan_Estesìa. Tutta la bellezza che ho negli occhi
FESTIVAL LA GACILLY-BADEN PHOTO 2024. Natural Heritage
ROBERT CAPA. Le fotografie 1932-1954
Whispers – A Julian Lennon Retrospective

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.